India: per 10 ore tiene in ostaggio 23 bambini

| Ha finto una festicciola per il primo compleanno della figlia, ma in realtà voleva vendicarsi dei vicini che avevano testimoniato contro di lui in tribunale

+ Miei preferiti
Per più di 10 ore l’India è rimasta con il fiato sospeso: un uomo si era barricato in casa tenendo in ostaggio 23 bambini, tutti invitati ad una finta festa di compleanno.

È accaduto a Kasaria, un piccolo villaggio del Uttar Pradesh, nel nord del Paese, dove Suddash Batham, 40 anni, in libertà su cauzione dopo una condanna per omicidio, ha finto di organizzare una festa per il primo compleanno della figlia invitando i bimbi del vicinato. Ad attenderli non c’era nessuna festa, ma una pistola con cui l’uomo li ha minacciati chiudendoli in un locale seminterrato insieme alla moglie e alla figlia.

Quando un paio d’ore dopo le prime famiglie hanno bussato alla porta per riprendere i propri figli, sono state accolte dalle urla dell’uomo e da diversi colpi di pistola sparati in aria. La polizia ha circondato l’abitazione tentando di intavolare un difficile negoziato con l’uomo, che ha risposto aprendo il fuoco verso gli agenti. Urlava di volersi vendicare degli abitanti del suo villaggio, colpevoli di aver testimoniato al suo processo favorendo la condanna di un innocente. Pretendeva un riscatto di 10 milioni di rupie (140mila dollari) per ogni bambino e l’immunità.

Dopo ore di inutili trattative le squadre antiterrorismo e la guardia di sicurezza nazionale hanno deciso di far scattare il blitz per liberare i piccoli ostaggi: ne è nato un violento scontro a fuoco in cui l’uomo è rimasto ucciso.

Tutti i bimbi tratti in salvo hanno un’età compresa fra i sei mesi e i 10 anni, hanno raccontato le autorità in una conferenza stampa: “Armi e munizioni in grandi quantità sono state recuperate nell’abitazione: aveva abbastanza esplosivo da far saltare in aria tutta la casa”.

L’episodio ha scatenato l’ira degli abitanti, che al termine del blitz hanno aggredito la moglie di Suddash Batham lanciandole pietre e mattoni, senza che la polizia riuscisse a fermare la folla inferocita: “È stata portata d’urgenza in ospedale, ma è morta un paio d’ore dopo. La figlia è stata affidata ad un parente”.

Mondo
Nuovi guai per la Boeing
Nuovi guai per la Boeing
Dopo l’esplosione dell’aereo decollato da Denver, l’autorità americana dell’aviazione civile vuole fare chiarezza: possibile un difetto alle ventola del reattore, che potrebbe costringere a terra diversi aerei
Gran Bretagna: porte aperte agli esuli di Hong Kong
Gran Bretagna: porte aperte agli esuli di Hong Kong
Secondo gli esperti, 300mila persone potrebbero lasciare la città scegliendo di vivere, studiare e lavorare nel Regno Unito. La via d’uscita offerta da un nuovo visto creato appositamente per gli abitanti dell’ex colonia britannica
Iran: impiccata anche se era già morta
Iran: impiccata anche se era già morta
Zahra Esmaili, condannata a morte per l’omicidio del marito violento, non ha retto allo spettacolo terribile di 16 impiccagioni prima della sua, morendo di infarto. Ma i boia hanno voluto appenderla ugualmente al cappio
Latifa, la principessa rinchiusa nel castello
Latifa, la principessa rinchiusa nel castello
Era svanita nel 2018, bloccata poco prima di riuscire a raggiungere l’Oman, da cui voleva fuggire negli Stati Uniti. Ora, grazie ad un cellulare, ha raccontato in alcuni video la sua prigionia chiedendo l’aiuto internazionale
Australia: la strana vicenda della ragazza chiusa nel bagagliaio
Australia: la strana vicenda della ragazza chiusa nel bagagliaio
Nisha Phillips, 24 anni, riesce a far passare la mano chiedendo aiuto attraverso un fanale dell’auto dove altre due ragazze l’avevano rinchiusa
Il presidente delle Olimpiadi di Tokyo verso le dimissioni
Il presidente delle Olimpiadi di Tokyo verso le dimissioni
Le frasi sessiste rivelate dai media non sono andate giù al comitato organizzatore, deciso a chiedere la testa dell’ex premier 83enne Yoshiro Mori
Kobe Bryant: lo schianto fu un errore del pilota
Kobe Bryant: lo schianto fu un errore del pilota
È durata un anno, l’inchiesta federale che ha analizzato tutti i dati disponibili, arrivando alla conclusione che per le condizioni meteo il volo doveva essere annullato
Myanmar, le proteste dilagano
Myanmar, le proteste dilagano
Malgrado il blocco totale di internet per impedire alle proteste di organizzarsi, migliaia di persone continuano scendere in piazza chiedendo la liberazione di Aung San Suu Kyi
Muore all’improvviso il medico che aveva salvato Navalny
Muore all’improvviso il medico che aveva salvato Navalny
L’ha comunicato in via ufficiale la struttura dove lavorava il medico 55enne, senza aggiungere nulla sulle cause della morte. Gelo fra Mosca e Bruxelles
Problemi mentali fra i sommergibilisti cinesi
Problemi mentali fra i sommergibilisti cinesi
Uno studio ha evidenziato quanto gli uomini imbarcati sulla flotta sottomarina cinese, costretti per lunghi mesi ad ambienti ristretti e rumorosi, sviluppano pericolose ossessioni