Invito ai lettori: raccontateci dove eravate quando Al Qaeda attaccò le torri di NY

| Nel 16° Anniversario delle Torri Gemelle un invito ai lettori a inviarci i loro ricordi di quel momento storico che ha cambiato il mondo

+ Miei preferiti
 

Sono passati esattamente 16 anni, dalla mattina dell'11 settembre 2001, quando i due aerei dirottati dai terroristi di al-qaeda rasero al suolo le Twin Tower di New York, cambiando per sempre la storia di questo pianeta litigioso.




Da quel giorno, la data dell'11 settembre è una ferita aperta nella memoria di tutti, un giorno e un'ora che restano impresse nella mente di chiunque, quel giorno, per un istante ha pensato che il mondo stesse per finire.




Ad anni di distanza di anni, tutti, non è solo un dato statistico, ricordano perfettamente dov'erano e cosa stavano facendo nell'esatto momento in cui dalle televisioni di tutto il mondo rimbalzavano le prime immagini delle torri in fiamme.




Dopo tanti anni, l'occasione di raccontare quel giorno la offriamo noi: chiunque abbia voglia di scrivere, in poche righe, dove si trovava e quali sono state le prime reazioni scoprendo cosa stava succedendo, può farlo.

 

Un testo che può anche essere anonimo, senza limiti di lunghezza, da inviare all'indirizzo email della nostra testata: redazione@torinostar.it

 

 

 

Mondo
“L’epidemia crescerà ancora”
“L’epidemia crescerà ancora”
Le previsioni degli esperti parlano di numeri sconcertanti dovuti alla facilità con cui il coronavirus di Wuhan si trasmette. La Cina ha messo in campo tutte le proprie forze, mentre gli Stati Uniti rimpatriano i propri cittadini
La Cina in lockdown
La Cina in lockdown
Per la prima volta nella storia, una metropoli di 11 milioni di abitanti è stata isolata per contenere l’avanzare del coronavirus che spaventa il mondo. Misure drastiche in tutta la Cina e allerta massima anche negli altri Paesi
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il principe ereditario saudita avrebbe violato il cellulare privato del proprietario di “Amazon”. Resta il dubbio sull’uso che è stato fatto delle informazioni carpite
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Le condizioni climatiche sono perfette per il proliferare del “funnelweb spider”, uno dei ragni più velenosi e letali al mondo. Intere colonie si stanno muovendo, ed è scattato l’allarme
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
L’allarme è scattato ovunque con controlli serrati negli aeroporti. Si teme una diffusione incontrollata con l’esodo per il capodanno cinese: riunioni di emergenza convocate dall’OMS e dalla UE
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Secondo uno studio realizzato dall’Imperial College di Londra, il numero di casi del coronavirus potrebbero essere sottovalutati: i 50 confermati in Cina sarebbero molti di più. Nuove procedure di controllo in diversi aeroporti americani
Cina, al via la più grande
migrazione umana di sempre
Cina, al via la più grande<br>migrazione umana di sempre
Tre miliardi di viaggi in occasione del Capodanno cinese: è la stima degli spostamenti che i cinesi faranno per la più importante e sentita delle festività. Un esodo che non spaventa il Paese, pronto ad affrontare la marea umana
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
È l’ipotesi a cui sono giunti diversi Paesi, anche attraverso notizie delle intelligence. L’Iran nega con forza: nessun missile partito per sbaglio
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Il calcolo per valutare l’impatto delle violente proteste degli ultimi mesi, ma la stima è per difetto, visto che non include i minori di 18 anni, che in realtà rappresentano la parte più cospicua
Saranno impiccati gli stupratori di Jyoti
Saranno impiccati gli stupratori di Jyoti
Quattro dei sei uomini che nel 2012 hanno violentato e ucciso una studentessa indiana stanno per salire sul patibolo. La giovane è diventata il simbolo dell’oppressione delle donne in tutta l’India