Iran, il Boeing abbattuto da due missili

| È l’ipotesi a cui sono giunti diversi Paesi, anche attraverso notizie delle intelligence. L’Iran nega con forza: nessun missile partito per sbaglio

+ Miei preferiti
Nessun guasto, nessun errore umano: i sospetti sul Boeing 737-800 caduto pochi minuti dopo la partenza dall’aeroporto di Teheran sembrano trasformarsi in un’ipotesi agghiacciante. L’aereo sarebbe stato colpito per errore da un missile lanciato da una batteria contraerea iraniana rimasta attiva dopo l’attacco alle basi militari americane.

I media statunitensi parlano con certezza di due missili, una coppia di “Sa-15”, la stessa ricostruzione del presidente Trump, che parla di un errore fatale, aggiungendo che le scatole nere andrebbero riconsegnate alla Boeing o a qualsiasi altro Paese. Scatole nere che sarebbero state recuperate, ma che secondo alcune fonti risulterebbero danneggiate dallo schianto.

Dello stesso avviso il Canada, paese che conta il maggior numero di vittime: attraverso le parole del premier Justin Trudeau, si avanza l’ipotesi dell’abbattimento con missili terra-aria, “probabilmente non intenzionale”, che sarebbe stato confermato anche “da fonti di intelligence”.

Una serie di ipotesi smentite seccamente dalle autorità iraniane, che parlano di “ricostruzione artificiosa e senza senso”: “Numerosi voli nazionali e internazionali volavano in quel momento nello spazio aereo iraniano alla stessa altezza”. L’aviazione civile ha diffuso una ricostruzione secondo cui a bordo dell’aereo si sarebbe sviluppato del fuoco mentre era in volo: il pilota avrebbe tentato di tornare indietro, ma senza successo. “La traiettoria indica che l’aereo volava verso occidente, ma di colpo ha virato a destra per avvicinarsi all’aeroporto quando è precipitato”. Secco no invece per quanto riguarda la riconsegna delle scatole nere a Paesi stranieri o alla Boeing, anche se l’invito a partecipare all’indagine è aperto a chiunque lo voglia, nel rispetto delle normative internazionali, ovvero sotto la guida iraniana.

Dall’Ucraina, paese verso cui il Boeing era diretto, oltre a quella dei missili si lascia aperta anche l’ipotesi di un attacco terroristico a bordo, mentre al momento “nessuno è in grado di scartare l’eventualità di un errore umano o di un guasto tecnico”.

Mondo
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Questa la versione dell’agenzia spaziale di Pechino, accusata di aver realizzato un booster destinato a tornare sulla Terra senza controllo
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
I detriti del Long March 5B dovrebbero rientrare nel giro delle prossime ore, ma nessuno sa con precisione dove e quando. I cinesi minimizzano, tutti gli altri sono preoccupati
Indonesia, lo scandalo dei tamponi utilizzati più volte
Indonesia, lo scandalo dei tamponi utilizzati più volte
Cinque dipendenti di un colosso farmaceutico che vendevano test in aeroporto, per mesi avrebbero pulito e riconfezionato tamponi nasali e antigenici
Sgominata la più grande piattaforma di pedofilia del mondo
Sgominata la più grande piattaforma di pedofilia del mondo
Agiva sul Darkweb e poteva contare su oltre 400mila iscritti in tutto il mondo. Da 3 anni era tenuta sotto controllo dalla polizia tedesca
Il megaconcerto di Wuhan
Il megaconcerto di Wuhan
La città da cui si è diffuso il virus ha ospitato una due giorni di musica che ha attirato 11mila persone, tutte senza mascherine distanziamento
Maradona: il rapporto della commissione medica
Maradona: il rapporto della commissione medica
Gravi carenze nell’assistenza, leggerezza di fronte ai sintomi dell’aggravamento. Le analisi hanno accertato che il grande campione è morto dopo 12 ore di agonia
Russia: Navalnj appare in video
Russia: Navalnj appare in video
Un breve collegamento video in cui è apparso scheletrico, ma ancora combattivo: dopo aver salutato la moglie ha attaccato ancora una volta Putin
India, si bruciano cadaveri giorno e notte
India, si bruciano cadaveri giorno e notte
I forni crematori traboccano, e non c’è neanche il tempo di costruire nuove pire. Mentre arrivano i primi aiuti internazionali, il paese è ginocchio, travolto dal virus che sta colpendo le fasce più giovani della popolazione
L’India travolta dai contagi
L’India travolta dai contagi
Il Paese è allo stremo: mancano posti letto, ossigeno e medicinali, in arrivo da diversi continenti. In Brasile, al contrario, Bolsonaro pronto a mandare l’esercito dove sono state imposte limitazioni che definisce “assurde”
Il Nanggala si è diviso in tre pezzi
Il Nanggala si è diviso in tre pezzi
Il sommergibile indonesiano scomparso mercoledì scorso individuato sul fondale al largo dell’isola di Bali: nessuna speranza per i 53 uomini di equipaggio