"ITALIA NON CI ABBANDONARE NELLE MANI DEI COLECTIVOS"

| La tragedia dei 160 mila italiani (molti del Nord Ovest) del Venezuela, mancano farmaci e i negozi sono vuoti. Drammatico appello

+ Miei preferiti
"Le nostre autorità consolari non possono fare nulla, la Comunità italiana in Venezuela è allo stremo, il governo Maduro è ostile, ci stanno massacrando". Il collegamento Skype con Caracas restituisce l'ansia e l'angoscia degli emigrati italiani - ben oltre la cifra ufficiale, 160 mila, di cui almeno 45 mila provenienti dal Nord Ovest, in particolare dal Piemonte e dalla Liguria - e anche il senso di disperazione, e di abbandono da parte della madre patria. "Pochissimi parlano della situazione, media e tv, se non quando non si raccolgono i morti per le strade, ma qui è un'agonia lenta. Molti di noi torneranno appena possibile in Italia, siamo una minoranza oggetto di persecuzione. Abbiamo ragazzi arrestati, minacciano le famiglie di ritorsioni, ci rimproverano di essere  al fianco dell'opposizione ma tanti di noi, sino a ieri, hanno pensato solo a lavorare. Chavez o Maduro, non importava. Adesso è diverso. Siamo come in Argentina ai tempi di Videla". Si sentono esplosioni, nell'audio del pc. "Ci sono scontri per le strade. La polizia ha sbarrato le vie d'uscita di un parcheggio di un fabbricato, qui, cercano qualcuno, lanciano lacrimogeni, siamo bloccati qui dentro".
"Possiamo anche chiudere"
Chi parla è un quarantacinquenne che, a Caracas, dirige una catena di alberghi-ostelli, frequentati soprattutto da manager e lavoratori stranieri. "Potrei anche chiudere - racconta - abbiamo avuto un crollo del 70 per cento, adesso tutti hanno paura delle reazioni del presidente e delle squadre della morte, i Colectivos". La promessa è che si terranno aperti i contatti per non far mancare la solidarietà ai nostri connazionale stretti in una morsa, tra il regime e una spaventosa crisi economica. Poca cosa. Ma di più non si può. il governo italiano tiene sotto controllo la situazione, mentre l'appello di papa Francesco di porre la chiesa come mediatore tra Maduro e le opposizioni, che reclamano nuove elezioni, è caduto nel vuoto.
Leader di origina italiana in cella 


L'inflazione ha raggiunto picchi del 720%, per stabilizzarsi tra 550 e 650%. Il cambio ufficiale è però di circa 12 Bs (Bolivar Fuerte del Venezuela, abbreviato in Bs) per un euro. Oggi un dollaro vale 0,0001 Bs. Per gli italiani che ricevono la pensione Inps, per esempio, è un disastro. Una pensione di 1200 euro vale in teoria 14 mila Bs, con l'Inps costretta - non sempre senza resistenze e ritardi - a continue compensazioni in euro per non fare morire di fame i titolari dell'assegno, in modo da almeno superare quota 70-100 mila Bs. C'è un italo-venezuelano in cui la comunità italiana, ma anche milioni di venezuelani, ripongono una speranza di riscatto e di rinascita: Antonio Ledezma, ex sindaco della Gran Caracas, e figlio d'immigrati salernitani. Ma è in carcere.

Mondo
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
In un villaggio russo si è consumata una tragedia che ha come vittima una giovane di 24 anni, madre di bimbi piccoli, e un uomo sposato che voleva impedirle di raccontare ogni cosa a sua moglie
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
300mila persone evacuate per il secondo ciclone tropicale dell’anno: attesi venti fino a 175 km/h, con forti piogge e allagamenti
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Faceva parte dei “Mongrel Mob”, una delle più feroci gang di bikers del mondo, e si è fatto tatuare il volto con la parola “Notorius”. Ed ora trova difficile essere accettato
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
La direttrice dell’organismo delle Nazioni Unite che si occupa del disarmo ha svelato che i rischi di un conflitto hanno raggiunto il massimo dai tempo della seconda guerra mondiale
Rissa al parlamento di Hong Kong
Rissa al parlamento di Hong Kong
Quattro deputati portati via in barella al temine di una scazzottata scatenata dagli emendamenti di una legge che facilita l’estradizione verso il resto della Cina
Il re della Thailandia sposa la sua hostess
Il re della Thailandia sposa la sua hostess
A 66 anni, Rama X è salito sull’altare per la quarta volta: la fortunata è una ex assistente di volo della Thay Airway. Il paese è in festa
Indonesia: strage di scrutatori
Indonesia: strage di scrutatori
Quasi 300 morti e 2.000 ricoveri fra coloro che devono controllare le schede di 193 milioni di votanti. Le famiglie saranno risarcite
Coppia aggredita da un cervo
Coppia aggredita da un cervo
È successo in Australia: lui è morto per le lesioni, lei è in gravi condizioni in ospedale. L’animale viveva libero nella loro tenuta
Colpo di Stato in Sudan
Colpo di Stato in Sudan
I militari hanno circondato il palazzo presidenziale: il presidente Omar al-Bashir si sarebbe dimesso: teme di finire sotto processo per genocidio. A guidare la protesta una donna misteriosa
L'Ecuador sfratta Assange
L
Via dall'ambasciata di Londra che lo ospita dal 2012 per evitare l'estradizione negli Usa. Il fondatore di WikiLeaks avrebbe pubblicato "false notizie" contro il presidente Moreno che "ora ha perso la pazienza"