Kim Jong-un in fin di vita?

| Voci non confermate danno il leader nordcoreano in gravi condizioni dopo un intervento cardiovascolare a cui è stato sottoposto. No comment dei vicini sudcoreani e massima attenzione dei servizi segreti americani

+ Miei preferiti
Malgrado un comunicato ufficiale di Pyongyang abbia seccamente smentito la notizie, si rincorrono con insistenza le voci sul presunto pericolo di vita in cui verserebbe il leader nordcoreano Kim Jong-un. La notizia, citata da fonti dell’intelligence americana, parla di un aggravamento delle condizioni di salute dopo un intervento chirurgico a cui sarebbe stato sottoposto Jong-un. Ad aumentare le speculazioni anche la recente assenza del leader alle solenni celebrazioni del compleanno del nonno, lo scorso 15 aprile: l’ultima apparizione risale a quattro giorni prima, durante una riunione governativa.

Secondo il quotidiano sudcoreano “NK”, Kim sarebbe stato sottoposto ad un intervento cardiovascolare il 12 aprile causato da “tabagismo, obesità e stress”. Dopo aver valutato che le condizioni di Kim erano migliorate, la maggior parte dell’equipe medica che lo assisteva nella residenza di Hyangsan è tornata a Pyongyang, e solo una parte è rimasta a supervisionare la convalescenza.

Una fonte sudcoreana ha riferito che i vertici del Paese del Paese sarebbero stati allertati sull’aggravarsi dello stato di salute di Kim, ma neanche a loro è possibile conoscere altro. La Corea del Sud si è limitata a confermare di non aver notato “segnali insoliti” provenienti dal Paese confinante, chiudendo la strada a qualsiasi illazione con un secco “no comment”.

La situazione rimane oscura, poiché è notoriamente difficile raccogliere informazioni dalla Corea del Nord, uno degli obiettivi più impegnativi per l’intelligence statunitense. Il paese controlla rigorosamente tutte le informazioni che riguardano il suo leader, che viene considerato al pari di una divinità.

“Da tempo si rincorrono voci sulla salute di Kim - ha commentato Bruce Klingner, ex vice capo divisione della CIA per la Corea del Nord - ma, nel corso degli anni, ci sono state anche diverse false voci. Dovremo aspettare e vedere cosa succede”.

Mondo
Hong Kong torna in piazza
Hong Kong torna in piazza
La città di nuovo invasa dalle proteste, ma ad attendere i manifestanti massicci spiegamenti di polizia ed esercito: segno che Pechino non ha intenzione di tollerare ancora per molto
La pandemia e il nuovo ordine mondiale
La pandemia e il nuovo ordine mondiale
La strategia sempre più caotica e rabbiosa di Trump sta accelerando il divario con gli alleati. E con un’America sempre più isolata, la Cina ha tutto da guadagnare
Nuova Zelanda: settimana lavorativa di 4 giorni
Nuova Zelanda: settimana lavorativa di 4 giorni
La proposta della premier Jacinda Ardern per permettere ai cittadini di riprendersi dal duro lockdown e ridare fiato al turismo, un settore fondamentale per l’economia
In India e Bangladesh arriva la tempesta del secolo
In India e Bangladesh arriva la tempesta del secolo
Ampham, con venti ad oltre 40 km/h, è atteso per mercoledì in zone già duramente colpite dalla pandemia. È il secondo per intensità dopo quello di più di 10 anni fa, che fece oltre 10mila vittime
Taiwan, dal virus passa la strada per l’indipendenza
Taiwan, dal virus passa la strada per l’indipendenza
Il successo dell’isola nella lotta contro il coronavirus ha rafforzato la posizione globale e l’immagine internazionale di Taipei. E questo sta facendo infuriare Pechino
Il lato oscuro del lockdown: centinaia di bambini di madri surrogate bloccati
Il lato oscuro del lockdown: centinaia di bambini di madri surrogate bloccati
In Ucraina, uno dei pochi Paesi in cui la pratica dell’utero in affitto a scopo economico è permesso, decine di bambini restano in attesa delle famiglie adottive, che non possono viaggiare per andare a prenderli
La Francia entra nella Fase 2
La Francia entra nella Fase 2
Con molta cautela e con il Paese diviso in due: zone rosse e verdi. Qualche concessione in più ai cittadini dopo 8 settimane di lockdown
Il virus oltre cortina
Il virus oltre cortina
Ufficialmente la COVID-19 non è entrata in Corea del Nord, anche se non si ha certezza di quanto affermato dal governo con voci di numerosi casi e centinaia di morti. La strategia di lockdown anticipato ed estremo sembra abbia funzionato
Wuhan, il volto triste di una rinascita che non c’è
Wuhan, il volto triste di una rinascita che non c’è
Al di là della retorica trionfalistica di Pechino, la città epicentro del Covid-19 stenta a riprendersi: negozi chiusi, poca gente per strada e la sensazione che tutto si ripeterà presto con una seconda ondata
Mistero fitto sulla sorte di Kim Jong-un
Mistero fitto sulla sorte di Kim Jong-un
Voci e notizie danno il leader nordcoreano ancora ricoverato e nelle mani di un team medico cinese, mentre il suo treno privato è stato avvistato in una località di villeggiatura