"L'ho lasciata, il romanticismo s'è spezzato"

| Il capo Ukip Bolton ha chiuso la relazione con la 25enne che aveva insultato Meghan, la prossima sposa del principe Harry: "Non condivido le frasi razziste". Per lei aveva lasciato la moglie. I colleghi di partito vogliono le dimissioni

+ Miei preferiti

"Lei porterà un seme nero nella famgilia reale e avremo una dinastia negroide...". "Lei' è la prossima sposa del principe Harry. Il leader del partito anti-immigrati britannico UK Independence Party, Harry Bolton  ha così annunciato  lasciato la fidanzata "in seguito delle dichiarazioni razziste" ai danni di Meghan Markl, prossima sposa del principe Harry. Bolton, 54 anni, ha deciso di chiudere la relazione con la 25enne Jo Marney, dopo che il "Mail on Sunday" aveva pubblicato messaggi di testo “orrendi e insultanti” destinati ad una "afroamericana dai facili costumi".

“Non difendo in alcun modo queste dichiarazioni… Da ieri sera l’aspetto romantico del nostro rapporto è stato chiuso” ha detto Bolton a ITV. Bolton, che ha preso la guida dell’UKIP a settembre, ha detto che Marney è stata sospesa dal partito. Ieri in molti hanno chiesto le dimissioni del capo di UKIP per il suo stretto rapporto con la ragazza. Secondo il "Mail on Sunday", Marney avrebbe scritto messaggi a un amico lamentando che Markle, attrice americana di origine multirazziale che sposerà Harry a maggio, “contaminerà la nostra famiglia reale con il suo “seme”. “Il prossimo sarà un premier musulmano. E un re nero” ha scritto secondo il Mail on Sunday.

In una nota Marney ha detto che le sue dichiarazioni erano “deliberatamente esagerate per sottolineare un punto”, ma “ammetto in pieno le offese che ho provocato”. Bolton nelle scorse settimane era già finito sui giornali per la sua decisione di porre fine al suo matrimonio per mettersi con Marney. E’ stato bombardato di richieste di dimissioni da terzo leader eletto dell’UKIP dopo le dimissioni di Nigel Farage presentate all'indomani del referendum del 2016 che ha sancito l’uscita di Londra dalla UE. Sarà una maledizione, ma dopo la Brexit, l'UKIP non ne ha più imbroccata una giusta.

Mondo
Tutte le polveriere del mondo
Tutte le polveriere del mondo
Le proteste dilagano ovunque, costringendo i governi a fare marcia indietro su decisioni prese sulla pelle di gente che non ne può più. Letteralmente
Messico: arrestato
uno dei figli di El Chapo
Messico: arrestato<br>uno dei figli di El Chapo
Ovidio Guzman Lopez coinvolto in un violento scontro a fuoco contro la Guardia Nazionale. Secondo la giustizia americana, insieme al fratello Joaquin avrebbe raccolto il testimone del padre nel controllo del cartello di Sinaloa
Centinaia di arresti per un sito pedopornografico
Centinaia di arresti per un sito pedopornografico
Un’inchiesta lunga e complessa che ha coinvolto le polizie di mezzo mondo, ha permesso di sgominare uno dei più forniti siti per pedofili che agiva sul dark web. Quasi 350 arresti in 38 paesi
Il rapporto finale sulla strage del traghetto Butiraoi
Il rapporto finale sulla strage del traghetto Butiraoi
Ben 95 morti per un insieme di leggerezze, incompetenze e noncuranza: l’inchiesta sul naufragio dello scorso anno in Micronesia si è conclusa con pesanti accuse per il comandante e l’equipaggio
Famiglia indiana muore per un selfie
Famiglia indiana muore per un selfie
Quattro persone, tutte giovanissime, cadono una dopo l’altra nelle acque della diga del fiume Pambar. L’India è il Paese al mondo con più vittime per selfie
Stuprata da 500 uomini quand’era solo una ragazzina
Stuprata da 500 uomini quand’era solo una ragazzina
La disgustosa vicenda di Jennifer, una donna inglese che in un’intervista ha raccontato la terribile esperienza vissuta quando aveva solo 11 anni
Decapitata e gettata dal balcone
Decapitata e gettata dal balcone
Orrore a Chita, in Russia: una 19enne è stata fatta a pezzi da un uomo che ha gettato i resti dall’appartamento in cui viveva insieme alla ragazza
Legge la sentenza e tenta il suicidio in aula
Legge la sentenza e tenta il suicidio in aula
È successo in Thailandia, al tribunale di Yala: il giudice Khanakorn Pianchana si è sparato al petto per denunciare le pressioni subite da numerosi colleghi perché mandasse sul patibolo degli innocenti
NBP, il formicaio umano
NBP, il formicaio umano
La media di morti fra i detenuti della New Bilibid Prison delle Filippine è di 5.000 persone ogni anno. Una realtà in cui sopravvive soltanto chi ha i soldi per pagarsi la libertà anticipata o una detenzione a cinque stelle
La seconda isola harem di Epstein
La seconda isola harem di Epstein
Tra i suoi numerosi possedimenti, il miliardario pedofilo morto suicida aveva voluto aggiungere ad ogni costo Great St. James Cay. Una trattativa complicata risolta con l’inganno