La figlia del Che "Mio padre? Romantico"

| Ospite a Torino del circolo la Poderosa, ricordi struggenti e l'analisi politica

+ Miei preferiti
Aleida Guevara March, la figlia più grande del Che, nata dalle seconde nozze con Aleida March, di mestiere fa la  pediatra in un ospedale di Cuba, ovviamente. A lei chiesero chi era suo padre, che uomo fosse, oltre alla leggenda del comandante militare. Rispose che era un uomo con una grande capacità di amare. Un rivoluzionario, del resto, deve essere innanzitutto un romantico. L'ultima sua immagine - disse in un'intervista - è legata a un momento di grande tenerezza: "Mia madre teneva in braccio il mio fratello più piccolo, lui si avvicinò con la sua uniforme e lo accarezzò dolcemente". Ernesto Che Guevara, pochi giorni dopo quel fugace saluto, prese la strada per la Bolivia. Era il 1967 e lui voleva spingere i campesinos alla rivolta, inizioa comnbattere, con pochi fedelissimi, una guerriglia nella giunga senza speranza. Le popolazioni locali, per paura o per convinzione, isolarono i milizioni, li tradirono segnalando la loro posisizione  alla fine assisterro passivi alle ultime ore di vite del Che. La Cia era sulle sue tracce, così l'esercito boliviano. L'8 ottobre fu catturato e ferito, il 9, nelle mattina, fu giustiziato da un soldato, un sergente, che si offrì volontario. Il corpo fu mutilato, fotografato e le immagini diffuse in tutto il mondo per dimostrare che il dottor Ernesto Guevara, sofferente di asma e in quei giorni privo di medicine, argentino naturalizzato cubano, classe 1928, era davvero morto. 
Aleida era a Torino, in questi giorni, al circolo "La Poderosa", dove ha raccontato, per l'ennesima volta, il senso della rivoluzione cubana in cui lei, ora 60enne, crede ancora fermamente. Negli Anni '80 venne spesso invitato ai Festival de L'Unità. Erano gli anni del terrorismo rosso e nero. Molti ragazzi di allora le domandavano come giudicasse i brigatisti rossi che facevano la guerra al sistema anche in nome del Che. Ripeteva lo stesso concetto: "Se metti la tua vita in gioco, e quella degli altri, devi avere le idee chiare su quello che vuoi fare e ottenere. Se è solo un gesto isolato e inutile, non è da rivoluzionari".  Molti ventenni se ne andavano delusi. Speravamo che Almeia li incitasse ad arruolarsi nelle formazioni combattenti. Chissà, se tanti decenni dopo, pensando alle decine di morti e di vite spezzate dalla galera, qualcuno di loro ripensò alle parole dellla pediatra dell'Havana, anche se ormai troppo tardi.

Mondo
Il giallo della lettera
delle infermiere di Wuhan
Il giallo della lettera<br>delle infermiere di Wuhan
Pubblicata sul sito di una rivista scientifica, è scomparsa ad un giorno di distanza dalla comparsa. Racconta le difficoltà in cui vivono medici e infermieri in servizio a Wuhan, e smascherano l’ottimismo di Pechino
Ucraina, esplode la protesta contro gli sfollati dalla Cina
Ucraina, esplode la protesta contro gli sfollati dalla Cina
Convinti del pericolo da fake news che circolano in rete, decine di manifestanti hanno attaccato gli autobus che trasportavano ucraini e stranieri rientrati da Wuhan. A nulla sono serviti gli appelli e le rassicurazioni delle autorità
Coronavirus, entrano in azione i robot
Coronavirus, entrano in azione i robot
In una città della Cina centrale le autorità sanitarie hanno avviato una fase di test per la decontaminazione di aree a rischio attraverso i minirobot
Xi Jinping sotto accusa
Xi Jinping sotto accusa
Sapeva del virus e ha taciuto o è stato male informato dai funzionari locali? In entrambi i casi, il presidente cinese si trova in una situazione molto scomoda per la propria immagine
India, ragazze costrette a provare di non avere il ciclo
India, ragazze costrette a provare di non avere il ciclo
Una settantina di allieve di un istituto femminile nel Gujarat costrette dalle insegnanti a spogliarsi per verificare se fossero o meno nei giorni del ciclo mestruale
Cina: centinaia di medici infettati
Cina: centinaia di medici infettati
Il personale medico è fra il più colpito dal coronavirus, ma le autorità cinesi non confermano. Drammatico l’allarme lanciato da infermieri in quarantena: ci insegnano come fare le tute protettive con i sacchi della spazzatura
Australia, la ground zero del disastro ambientale
Australia, la ground zero del disastro ambientale
Un Paese devastato, che deve alzare il livello di allarme dell’intero pianeta, perché secondo gli esperti questo è solo un anticipo di quello che potremmo attenderci
Il coronavirus si trasmette attraverso le superfici
Il coronavirus si trasmette attraverso le superfici
È il risultato di uno studio realizzato da quattro scienziati tedeschi: resisterebbe fino a 9 giorni su vetro, metallo e plastica
Il coronavirus sta rallentando l’economia mondiale
Il coronavirus sta rallentando l’economia mondiale
Gli economisti temono che se non viene fermato, il virus assesterà un duro colpo al PIL mondiale, già duramente provato dalla crisi iniziata nel 2008 e mai finita
Corea del Nord, dove il virus non arriva
Corea del Nord, dove il virus non arriva
Tutti i Paesi vicini alla Cina registrano casi, tranne il regime di Pyongyang, dove secondo l’informazione ufficiale i controlli funzionano e la prevenzione è efficientissima