La foto segnaletica che fa ridere

| Visti i tanti commenti cattivi, la polizia del Galles ha avvertito che accanirsi contro qualcuno attraverso i social può avere pesanti ripercussioni

+ Miei preferiti
La polizia del Galles ha pubblicato su Facebook la foto segnaletica di Jermaine Taylor, un uomo di Newport ricercato per aver violato le regole sulla libertà vigilata durante una condanna per spaccio di sostanze stupefacenti, e la reazione della rete è stata di concentrarsi sulla strana capigliatura del soggetto. Centinaia di battute, lazzi e commenti anche molto duri che hanno spinto il dipartimento di polizia ad avvisare che le osservazioni potrebbero essere oggetto di denuncia. Per essere precisi, l’immagine di Taylor ha ricevuto più di 10mila like, è stata condivisa 14mila volte e attirato più di 80mila commenti.

“È bene ricordare che molestare, minacciare e abusare delle persone attraverso i social media può essere un reato punito dalla legge - ha avvertito la polizia di Gwent agli utenti di Facebook - il nostro consiglio è di essere molto cauti sui social media come in qualsiasi altra forma di comunicazione. Commenti grossolanamente offensivi o di carattere indecente, osceno o minaccioso su qualcuno, possono portare la polizia ad aprire dei fascicoli d’indagine per individuare i responsabili”.

Jermaine Taylor, che è stato rilasciato a dicembre, sta scontando una condanna a tre anni di reclusione per spaccio di cocaina.

Mondo
Il rapporto finale sulla strage del traghetto Butiraoi
Il rapporto finale sulla strage del traghetto Butiraoi
Ben 95 morti per un insieme di leggerezze, incompetenze e noncuranza: l’inchiesta sul naufragio dello scorso anno in Micronesia si è conclusa con pesanti accuse per il comandante e l’equipaggio
Famiglia indiana muore per un selfie
Famiglia indiana muore per un selfie
Quattro persone, tutte giovanissime, cadono una dopo l’altra nelle acque della diga del fiume Pambar. L’India è il Paese al mondo con più vittime per selfie
Stuprata da 500 uomini quand’era solo una ragazzina
Stuprata da 500 uomini quand’era solo una ragazzina
La disgustosa vicenda di Jennifer, una donna inglese che in un’intervista ha raccontato la terribile esperienza vissuta quando aveva solo 11 anni
Decapitata e gettata dal balcone
Decapitata e gettata dal balcone
Orrore a Chita, in Russia: una 19enne è stata fatta a pezzi da un uomo che ha gettato i resti dall’appartamento in cui viveva insieme alla ragazza
Legge la sentenza e tenta il suicidio in aula
Legge la sentenza e tenta il suicidio in aula
È successo in Thailandia, al tribunale di Yala: il giudice Khanakorn Pianchana si è sparato al petto per denunciare le pressioni subite da numerosi colleghi perché mandasse sul patibolo degli innocenti
NBP, il formicaio umano
NBP, il formicaio umano
La media di morti fra i detenuti della New Bilibid Prison delle Filippine è di 5.000 persone ogni anno. Una realtà in cui sopravvive soltanto chi ha i soldi per pagarsi la libertà anticipata o una detenzione a cinque stelle
La seconda isola harem di Epstein
La seconda isola harem di Epstein
Tra i suoi numerosi possedimenti, il miliardario pedofilo morto suicida aveva voluto aggiungere ad ogni costo Great St. James Cay. Una trattativa complicata risolta con l’inganno
Risarcimento record alla vittima di un prete pedofilo
Risarcimento record alla vittima di un prete pedofilo
Un milione di dollari ad un uomo che a 9 anni era stato violentato nel confessionale da padre Gerald Ridsdale, un sacerdote reo confesso di violenza sessuale su decine di bambini
Joshua for president
Joshua for president
Il giovane leader del Movimento degli Ombrelli che da settimane mette a ferro e fuoco Hong Kong lancia la propria candidatura alle elezioni locali del prossimo novembre
La morte di una modella mina le notti thailandesi
La morte di una modella mina le notti thailandesi
Mentre prove ed esami sembrano incastrare il principale sospettato, il paese si interroga su un universo parallelo senza regole, fatto di alcol, droga e violenza