La misteriosa epidemia che allarma Hong Kong

| La metropoli cinese teme il ripetersi del devastante impatto della Sars: il livello di allarme alzato di grado, con controlli e disinfezioni a tappeto. Quasi 50 i casi accertati finora

+ Miei preferiti
Non c’è pace per Hong Kong: martoriata da mesi di proteste e violenze, la città cinese sta facendo i conti con una misteriosa epidemia virale che le autorità temono possa trasformarsi in una nuova strage come quella della “SARS”, una grave e atipica forma di polmonite che fra il 2002 e l’anno successivo è costata la vita a più di 700 persone.

Le autorità di Hong Kong hanno alzato il livello di allerta al grado di “serious response”, mentre si diffondono i timori per una malattia che potrebbe essere stata portata da visitatori di una città della Cina continentale. Il livello di risposta grave indica un impatto moderato sulla popolazione di Hong Kong, pari a 7,5 milioni di persone, ma si tratta del secondo livello più alto di una scala di allarme basato su tre step che fa parte di un nuovo piano governativo lanciato per rispondere a malattie infettive di causa sconosciuta.

Al momento sono stati segnalati cinque possibili casi di polmonite virale che ha infettato almeno 44 persone a Wuhan, una città dell’entroterra a ovest di Shanghai e a circa 900 km a nord di Hong Kong.

Il dipartimento della salute ha aggiunto un ulteriore sistema di imaging termico all’aeroporto di Hong Kong per controllare la temperatura corporea dei passeggeri in arrivo. Personale medico per i controlli è stato disposto anche per la stazione ferroviaria ad alta velocità di West Kowloon che collega Hong Kong alla terraferma.

La responsabile della città, Carrie Lam, in visita alla stazione ferroviaria per rivedere le misure di sorveglianza sanitaria, ha esortato tutti coloro che accusano sintomi respiratori a indossare maschere chirurgiche, a richiedere assistenza medica e a comunicare ai medici i luoghi in cui sono stati.

La commissione sanitaria di Wuhan riferisce che 11 delle 44 persone a cui è stata diagnosticata la polmonite sono in condizioni critiche: si trovano in isolamento, mentre altre 121 che erano state a stretto contatto con loro sono sotto osservazione. La maggior parte dei casi avuto come epicentro il mercato alimentare “South China Seafood City”, nei sobborghi di Wuhan, dove, secondo quanto riferito sono in vendita animali selvatici che possono essere portatori di virus pericolosi per gli esseri umani. L’intera area mercatale è stata sgombrata e disinfettata.

Il sintomo più comune è la febbre, accompagnata da respiro affannoso, con infezioni polmonari riscontrate in un ristretto numero di casi: al momento, non è chiaro se la malattia si trasmetta da uomo a uomo.

Gli ultimi casi sono quelli di due donne, fra cui una ragazzina di 12 anni, che negli ultimi giorni sono state a Wuhan, ma che affermano di non aver visitato il mercato. Sono in condizioni stabili, ricoverate in isolamento nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Princess Margaret.

Oltre alla SARS, Hong Kong è stata colpita anche dall’influenza aviaria nel 1997 e dall’influenza suina nel 2009.

Mondo
Apre la pancia della moglie per controllare il sesso del nascituro
Apre la pancia della moglie per controllare il sesso del nascituro
Pradesh, dove un uomo ha usato una falce per verificare il sesso del bambino che sarebbe nato a breve. Il Paese combatte da tempo contro una disuguaglianza sociale che sta scombinando la parità dei sessi
Arrestato il magnate che critica Xi Jinping
Arrestato il magnate che critica Xi Jinping
Spina nel fianco e voce controcorrente, Ren Zhiqiang è stato condannato a 18 anni di carcere per reati legati alla corruzione. Non è la prima volta che ha guai con la giustizia per le critiche verso il presidente cinese
La Russia proverà ancora a uccidere Navalny
La Russia proverà ancora a uccidere Navalny
Secondo i servizi segreti della Nato, Putin ha solo rimandato l’intenzione di eliminare il suo principale antagonista, scampato al tentativo di avvelenamento da Novichock
Hong Kong, teorie e poche verità sulla morte di un’adolescente
Hong Kong, teorie e poche verità sulla morte di un’adolescente
La tragica fine di Chan Yin-lam è diventata una calamita per le cospirazioni, ma ha messo a nudo i profondi problemi del funzionamento della metropoli cinese teatro di scontri violenti, in cui i giovani pagano il prezzo più alto
La Thailandia è stanca di re Rama X
La Thailandia è stanca di re Rama X
Capriccioso, accentratore, ricchissimo, il sovrano vive stabilmente in Germania ma ha ampliato i possedimenti diventando uno degli uomini più ricchi del mondo. Ma a Bangkok la gente sta per scendere in piazza per dire basta
Il giallo di Bollywood
Il giallo di Bollywood
La strana morte di Sushant Singh Rajput e le manette ai polsi dell’ex fidanzata Rhea Chakraborty: gli ingredienti del giallo che sta appassionando l’India
Non c’è vita sotto le macerie di Beirut
Non c’è vita sotto le macerie di Beirut
Dopo tre giorni di tentativi spasmodici, i soccorritori ammettono che si è trattato di un falso allarme: “Trovare qualcuno ancora in vita è molto difficile”
Beirut, ad un mese dall’esplosione
tracce di vita sotto le macerie
Beirut, ad un mese dall’esplosione<br>tracce di vita sotto le macerie
Secondo i media locali, le apparecchiature delle squadre di soccorso avrebbero rilevato “un battito cardiaco” sotto le macerie di un palazzo crollato nei dintorni del deposito esploso il 4 agosto scorso
Sudafrica, la polizia uccide un ragazzino Down di 16 anni
Sudafrica, la polizia uccide un ragazzino Down di 16 anni
Nathaniel Julius stava andando a comprare dei biscotti quando si è imbattuto in una pattuglia. Per la famiglia è stata un’esecuzione, perché il ragazzino non rispondeva alle loro domande. E Johannesburg esplode di rabbia
Il premier giapponese Shinzo Abe prossimo alle dimissioni
Il premier giapponese Shinzo Abe prossimo alle dimissioni
Piegato da problemi di salute e con la popolarità ai minimi storici per la gestione della pandemia, il premier più longevo della storia nipponica annuncerà a breve la propria rinuncia