Le famiglie vietano il matrimonio, coppia di giovani si uccide

| È successo in India, dove Abhijit e Srilakshmi volevano sposarsi ma la differenza di casta ha fatto scattare il divieto delle famiglie. Dopo essere scomparsi per settimane, i corpi dei due giovani sono stati ritrovati in un bosco

+ Miei preferiti
Non è solo l’India, ma il mondo intero, ad essersi commosso di fronte alla triste storia di Abhijit Mohan e Srilakshmi S, 25 anni lui, 21 lei, due giovani ingegneri informatici che vivevano nel distretto di Thrissur, in Kerala. Avevano deciso di sposarsi, ma le famiglie si erano messe di traverso per la differenza di casta fra i due, con minacce di gravi conseguenze e azioni legali da parte di parenti se la storia non fosse finita all’istante. Ma Abhijit e Srilakshmi se n’erano andati, e dal 9 ottobre scorso nessuno sapeva più dov’erano finiti.

Due giorni dopo, le famiglie avevano presentato denuncia di scomparsa, dando inizio ad un mistero su cui indagava la polizia, che aveva inutilmente tentato di individuarli attraverso la posizione dei loro smartphone. A nulla erano valsi anche appelli televisivi lanciati dagli amici e dalle famiglie: Abhijit e Srilakshmi sembravano svaniti.

L’epilogo di questa storia pochi giorni fa, quando: i corpi dei due giovani, in avanzato stato di decomposizione, sono stati ritrovati casualmente da un pastore in una zona boschiva di Chintala Madiwala, nel distretto rurale di Bengaluru. Sarà l’autopsia a stabilire le cause della morte, anche se il sospetto più che fondato è che i due giovani abbiano scelto di farla finita insieme.

La polizia era sulle loro tracce da giorni: Abhijit e Srilakshmi avevano soggiornato a Parappana Agrahara e Whitefield, facendo poi perdere le proprie tracce.

“Siamo in attesa del rapporto post-mortem. Sulla base dei risultati pianificheremo le indagini – ha comunicato il portavoce della polizia - nei prossimi giorni andremo in Kerala per dei sopralluoghi. Non c’è altro che in questo momento possiamo condividere”. A breve, ha aggiunto l’ufficiale, i membri delle due famiglie saranno interrogati: “Se troveremo prove sufficienti, potrebbe scattare l’accusa di istigazione al suicidio”.

Mondo
La Russia in piazza per Navalnj
La Russia in piazza per Navalnj
Durissima la reazione di Putin durante il discorso sullo stato della nazione. Proteste in una trentina di città, con centinaia di arresti
Aleksej Navalnj sta morendo
Aleksej Navalnj sta morendo
La denuncia del suo staff: ha un livello di potassio nel sangue che nel giro di qualche giorno può portare ad un arresto cardiaco. Il Cremlino nega trattamenti di favore e tenta di dichiarare il suo movimento “organizzazione estremista”
La Cina ammette: i nostri vaccini sono poco efficaci
La Cina ammette: i nostri vaccini sono poco efficaci
In un insolito bagno di umiltà pubblica, il capo del centro per il controllo e la prevenzione delle malattie ha ammesso la scarsa efficacia della profilassi cinese rispetto agli altri vaccini
L’ONU in pressing sulle principesse scomparse
L’ONU in pressing sulle principesse scomparse
L’alto Commissario per i Diritti Umani ha chiesto un incontro con il nuovo ambasciatore di Dubai all’ONU. Chiederanno la prova in vita e di poter parlare con Latifa e Shamsa, di cui si è persa ogni traccia
Sri Lanka, fra le miss volano gli stracci
Sri Lanka, fra le miss volano gli stracci
La vincitrice dell’edizione 2019 ha strappato la corona dalla testa della neo eletta accusandola di essere divorziata. Il tutto in diretta televisiva
Rischiano grosso le modelle nude su un balcone di Dubai
Rischiano grosso le modelle nude su un balcone di Dubai
Almeno 40 gli arresti, mentre monta l’indignazione degli Emirati Arabi Uniti, dove le leggi sull’oscenità sono assai rigorose. Il servizio fotografico era destinato ad un sito per adulti (foto: Daily Mail)
Hong Kong, condannati gli attivisti pro-democrazia
Hong Kong, condannati gli attivisti pro-democrazia
Un tribunale li ha ritenuti colpevoli di aver organizzato la grande protesta di piazza del 2019: rischiano fino a cinque anni di reclusione
Myanmar, l’ecatombe
che non interessa a nessuno
Myanmar, l’ecatombe<br>che non interessa a nessuno
L’Occidente si limita a condannare, mentre dall’ex Birmania giungono notizie di massacri quotidiani e di una situazione sanitaria pronta ad esplodere. Iniziano a mancare cibo, acqua e generi di prima necessità
Le disperate manovre per liberare la Even Given
Le disperate manovre per liberare la Even Given
Le autorità del Canale di Suez autorizzano la rimozione di 20.000 metri cubi di sabbia dal fondale per liberare l’enorme portacontainer. Un blocco che può avere conseguenze pesanti
Pioggia e topi, le piaghe dell’Australia
Pioggia e topi, le piaghe dell’Australia
Giorni di intense precipitazioni hanno causato un’alluvione che ha costretto le autorità a sfollare 18mila persone. La situazione è complicata da un’invasione di topi, attirati dall’eccezionale raccolto di grano