Le Hawaii contro gli smartphone

| Il primo paese al mondo a vietare l'uso dei device mentre si attraversa la strada: troppi incidenti e troppe vittime

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
Secondo stime assolutamente al rialzo, su 10 cellulari in circolazione ben 7 sono smartphone, ovvero apparecchi che consentono di chattare, socializzare, giocare e connettersi in qualsiasi istante della giornata. Detto in altre parole, un mare di gente distratta, che incurante di quel che ha intorno cerca soltanto di passare al livello successivo di un giochino o di leggere la ricetta della parmigiana di melanzane prima di arrivare a casa.

E se la stretta verso chi guida con lo smartphone in mano è ormai realtà ovunque, perfino punita in modo decisamente salato, finora la distrazione da pedone era tollerata, anche se un po' a denti stretti, perché chi attraversa senza guardare non è molto diverso da chi guida scrivendo un sms: i rischi per sé e per gli altri sono del tutto simili.

Proprio da qui parte la prima bordata verso l'uso selvaggio dello smartphone: a lanciarla è Honolulu, popolosa capitale delle Hawaii, il 50esimo stato americano, patria di Barack Obama e di spiagge da sogno che, in base ad una legge recentissima, è la prima città al mondo a mettere un freno allo smartphone anche per i pedoni.

Dal prossimo 25 ottobre, chi sarà pizzicato ad attraversare la strada con gli occhi su laptop o smartphone rischia una sonora contravvenzione. Una risposta decisa e netta ai troppi incidenti stradali causati da gente che vaga per strada come zombie. Gli abitanti, dopo lo sgomento inziale per quella che qualcuno ha già definito una limitazione della libertà personale, sembra siano tutti d'accordo.

Mondo
Coppia aggredita da un cervo
Coppia aggredita da un cervo
È successo in Australia: lui è morto per le lesioni, lei è in gravi condizioni in ospedale. L’animale viveva libero nella loro tenuta
Colpo di Stato in Sudan
Colpo di Stato in Sudan
I militari hanno circondato il palazzo presidenziale: il presidente Omar al-Bashir si sarebbe dimesso: teme di finire sotto processo per genocidio. A guidare la protesta una donna misteriosa
L'Ecuador sfratta Assange
L
Via dall'ambasciata di Londra che lo ospita dal 2012 per evitare l'estradizione negli Usa. Il fondatore di WikiLeaks avrebbe pubblicato "false notizie" contro il presidente Moreno che "ora ha perso la pazienza"
Un speranza anche per Manuel
Un speranza anche per Manuel
Un clinico svizzero ha elaborato una tecnica per tentare si superare le lesioni midollari con la tecnica "Stimo". Alcuni pazienti hanno ripreso a camminare. Il caso del nuotatore azzurro sarà esaminato
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
La nonna e lo zio, che vivono a Grafton, in Australia, non si danno pace: “Era cambiato dopo un lungo viaggio in Europa”. L’ultima volta l’avevano visto un anno per un compleanno, “era normale, come sempre”
Strage moschee, sale il numero dei morti
Strage moschee, sale il numero dei morti
Uno dei 36 feriti tutt’ora ricoverati non ce l’ha fatta. Il punto sulle indagini della polizia e del premier Jacinta Arden
L’eroe di Christchurch
L’eroe di Christchurch
Si è lanciato contro l’attentatore, impedendogli di ripetere la strage che aveva appena compiuto nella prima moschea. Rifugiato afghano, racconta di aver agito d’impulso, sperando di salvare più persone possibili
Kalashnikov è diventato un drone
Kalashnikov è diventato un drone
L’azienda che porta il nome dell’inventore dell’AK-47 ha appena presentato un drone militare: può portare 3 kg di esplosivo a 130 km/h. Per gli esperti sono le prime avvisaglie della guerra tecnologica 3.0
Rom, apolidi e incontrollabili
Rom, apolidi e incontrollabili
Secondo il Cir, il nuovo decreto sicurezza allunga i tempi per ottenere la cittadinanza italiana sino a 4 anni. I Rom bloccati in un limbo
Manager Huawei fa causa al Canada
Manager Huawei fa causa al Canada
Gli Usa pronti a chiederne l'estradizione. La rabbia dei cinesi: "Grave incidente diplomatico". Meng Whanzou accusata di avere violato le sanzioni all'Iran