“L’epidemia crescerà ancora”

| Le previsioni degli esperti parlano di numeri sconcertanti dovuti alla facilità con cui il coronavirus di Wuhan si trasmette. La Cina ha messo in campo tutte le proprie forze, mentre gli Stati Uniti rimpatriano i propri cittadini

+ Miei preferiti
Il virus “Wuhan” cambia, si adatta, passa di persona in persona diventando più forte e imprendibile. “La situazione è grave”, ammette il presidente Xi-Jiping chiamando a raccolta l’apparato dello Stato mentre il mondo guarda la Cina isolarsi ogni ora di più. Nel giro di due settimane, se la propagazione rimarrà quella attuale, il numero di contagi potrebbe toccare 351mila persone: al momento, i dati ufficiali diffusi da Pechino parlano di 41 morti e 1.363 contagi.

L’allerta nel paese è massima: 56 milioni di cinesi sono praticamente isolati dal resto del mondo, e squadre di migliaia di medici militari e civili specializzati in malattie infettive sono state inviate nelle città, a cominciare da Wuhan, la “ground zero” del coronavirus. Fra due settimane avranno a disposizione “Leishenshan”, un nuovo ospedale con 1.300 posti letto per fronteggiare l’emergenza che sarà pronto entro il 3 febbraio, e un altro poco dopo.

La paura che serpeggia è l’estrema mutevolezza del virus, che finora ha permesso di identificare con certezza solo il 5,1% dei contagiati: “Se non cambia nulla nel controllo o nella trasmissione, ci aspettiamo nuove epidemie nelle città cinesi e che l’infezione continui a comparire a ritmo crescente in tutto il mondo - si legge in un report dell’Università di Lancaster diffuso in queste ore - tra 14 giorni, il 4 febbraio, il nostro modello predittivo indica che il numero di persone contagiate a Wuhan potrebbe essere superiore a 250 mila”.

Fra i paesi più a rischio sono citati Thailandia, Giappone e Sud Corea: l’emergenza è scattata a Hong Kong, mentre 4 sono i casi accertati in Australia e tre in Giappone, con un sospetto a Toronto e un altro a Vienna. E se crescono i timori per le Olimpiadi del prossimo luglio a Tokyo, gli Stati Uniti hanno deciso un ponte aereo per evacuare il personale diplomatico e gli americani che risiedono a Wuhan.

Sul fronte della ricerca, dopo l’ipotesi che i rettili fossero la causa della nascita del virus, un gruppo di scienziati cinesi ha indicato nel visone l’ospite intermedio da cui è partita l’infezione di Wuhan. La Cina, sulla spinta delle pressioni internazionali, ha vietato fino a nuovo ordine il commercio e il trasporto di animali selvatici.

Nelle scorse ore, intanto, è circolata un’indiscrezione secondo cui il coronavirus non sia nato nella promiscuità animale del mercato di Wuhan, ma sia “fuggito” non si sa come da un laboratorio cinese dove erano in corso sperimentazioni di modifica della Sars in caso di guerra batteriologica.

Mondo
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Colpevole di estremismo, Olga Misik dovrà scontare 2 anni 9 mesi di arresti domiciliari. Insieme a lei condannati altri due giovani per vandalismo
Strage in una scuola in Russia
Strage in una scuola in Russia
Scene simili a quelle americane a Kazan, una città a 1000 km da Mosca: un 19enne ha ucciso 9 persone prima di essere fermato. Putin invoca una maggior stretta sulle armi
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Questa la versione dell’agenzia spaziale di Pechino, accusata di aver realizzato un booster destinato a tornare sulla Terra senza controllo
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
I detriti del Long March 5B dovrebbero rientrare nel giro delle prossime ore, ma nessuno sa con precisione dove e quando. I cinesi minimizzano, tutti gli altri sono preoccupati
Indonesia, lo scandalo dei tamponi utilizzati più volte
Indonesia, lo scandalo dei tamponi utilizzati più volte
Cinque dipendenti di un colosso farmaceutico che vendevano test in aeroporto, per mesi avrebbero pulito e riconfezionato tamponi nasali e antigenici
Sgominata la più grande piattaforma di pedofilia del mondo
Sgominata la più grande piattaforma di pedofilia del mondo
Agiva sul Darkweb e poteva contare su oltre 400mila iscritti in tutto il mondo. Da 3 anni era tenuta sotto controllo dalla polizia tedesca
Il megaconcerto di Wuhan
Il megaconcerto di Wuhan
La città da cui si è diffuso il virus ha ospitato una due giorni di musica che ha attirato 11mila persone, tutte senza mascherine distanziamento
Maradona: il rapporto della commissione medica
Maradona: il rapporto della commissione medica
Gravi carenze nell’assistenza, leggerezza di fronte ai sintomi dell’aggravamento. Le analisi hanno accertato che il grande campione è morto dopo 12 ore di agonia
Russia: Navalnj appare in video
Russia: Navalnj appare in video
Un breve collegamento video in cui è apparso scheletrico, ma ancora combattivo: dopo aver salutato la moglie ha attaccato ancora una volta Putin
India, si bruciano cadaveri giorno e notte
India, si bruciano cadaveri giorno e notte
I forni crematori traboccano, e non c’è neanche il tempo di costruire nuove pire. Mentre arrivano i primi aiuti internazionali, il paese è ginocchio, travolto dal virus che sta colpendo le fasce più giovani della popolazione