Litigano in volo, l’aereo costretto ad atterrare

| Il violento alterco di una coppia inglese ha costretto il comandante ad un atterraggio di emergenza: un tribunale inglese sta per emettere una sentenza che si teme avrà pesanti conseguenze economiche

+ Miei preferiti
Il volo “Jet2” era partito regolarmente da Londra con destinazione Canarie: tutto in orario, passeggeri sistemati, tempo ottimo per volare. All’improvviso, però, fra le file scatta una lite furibonda e il pilota è costretto a un atterraggio di emergenza. A costringere alla manovra imprevista una coppia di coniugi, Pauline Gordon, 66 anni, e Ronald St. Ville, di 53. Lei, poco dopo la partenza, si era trovata fra le mani il cellulare del marito, e dopo aver letto o visto qualcosa di non meglio precisato, ha perso letteralmente le staffe. Ne è scaturita una lite furibonda che neanche le hostess sono riuscite a sedare: Ronald minacciava di picchiare la moglie, e lei per contro lo menava di brutto.

Dopo diversi minuti di scompiglio, il personale di bordo ha avvisato il comandante di una situazione che rischiava di mettere a rischio l’incolumità degli altri passeggeri, e questo ha deciso per un atterraggio di emergenza in Portogallo. Ad attendere la coppia, ai piedi della scaletta, c’era la polizia, che ha denunciato entrambi.

Un episodio accaduto un anno fa esatto, che si sta concludendo proprio in questi giorni con un processo che oltre ad una probabile lieve condanna, avrà quasi certamente pesantissime conseguenze economiche, poiché l’atterraggio di emergenza ha avuto un costo per la compagnia, oltre a causare disagio agli altri passeggeri. In compenso, la coppia sembra aver ritrovato l’armonia: entrambi si dichiarano innocenti.

Lapidario il commento di Phil Ward, amministratore delegato della Jet2: “Come compagnia aerea a misura di famiglia adottiamo un approccio di tolleranza zero verso i comportamenti che disturbano la quiete dei passeggeri duranti i nostri voli, e siamo intenzionati a intraprendere tutti i passi necessari per recuperare le perdite dovute al comportamento inaccettabile della coppia”.

Mondo
Star della TV russa si massacra un occhio
Star della TV russa si massacra un occhio
Valeria Khusnutdinova, giovanissima star di un reality di grande successo, è tornata a casa ubriaca e ha tentato di togliersi la lente a contatto, provocandosi dei danni seri
Dove si muore di più
Dove si muore di più
Un rapporto di un’agenzia dell’Onu ha esaminato i dati globali delle morti violente nel mondo intero. Si muore di più in Sudamerica, anche se per diverse zone del pianeta è ancora difficile avere stime precise
Massacro in Papua Nuova Guinea
Massacro in Papua Nuova Guinea
Almeno 24 persone barbaramente uccise in scontri tribali che infiammano una delle regioni più remote del paese. Il premier promette giustizia
Canada: assolto per due stupri
Canada: assolto per due stupri
L’incredibile vicenda processuale del tribunale di Ottawa: la versione di un uomo accusato di stupro e violenza da due donne, è stata ritenuta dal giudice la più attendibile
Farage sì, Farage no: dove vanno i grillini?
Farage sì, Farage no: dove vanno i grillini?
Il gruppo pentastellato ancora alla ricerca di un partner in Europa per contare qualcosa, anche se poco. Dopo il No di mezzo Parlamente, Farage, teorico della Brexit sembrerebbe orientato ad accoglierli. Ma è un guaio lo stesso
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha diffuso un report sui movimenti del 2018: numeri impressionanti
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
In un villaggio russo si è consumata una tragedia che ha come vittima una giovane di 24 anni, madre di bimbi piccoli, e un uomo sposato che voleva impedirle di raccontare ogni cosa a sua moglie
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
300mila persone evacuate per il secondo ciclone tropicale dell’anno: attesi venti fino a 175 km/h, con forti piogge e allagamenti
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Faceva parte dei “Mongrel Mob”, una delle più feroci gang di bikers del mondo, e si è fatto tatuare il volto con la parola “Notorius”. Ed ora trova difficile essere accettato
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
La direttrice dell’organismo delle Nazioni Unite che si occupa del disarmo ha svelato che i rischi di un conflitto hanno raggiunto il massimo dai tempo della seconda guerra mondiale