Londra dietro front: "Charlie può essere curato"

| Contributo etico-scientifico per capire il mistero della vita e della (probabile) morte di un bimbo malato

+ Miei preferiti
Il problema della vita e della morte del piccolo Charlie Gard è così complesso che, per provare - almeno- a capirci qualcosa di più, è necessario confrontarsi con i medici. E' in mano loro la chiave per dare un senso all'onda emotiva che ha colto l'opinione pubblica. Su "Il Foglio" l'interessante opinione del prof. Giancarlo Cesana: "…Una certa posizione che si presenta come a favore della vita a tutti i costi corre il rischio di diventare scientista…Non dobbiamo mai agire con la deliberata intenzione di terminare una vita umana, inclusa la rimozione della nutrizione e idratazione, così da risultare nella morte. Dobbiamo a volte riconoscere, tuttavia, i limiti di ciò che può essere fatto…il mondo pro life si sente minacciato, perché c'è una tendenza generale fortissima ad approvare leggi in favore dell'eutanasia, anche infantile, quindi la preoccupazione esiste, e non è campata per aria". Infine:"Le leggi esistono e sono strumenti fondamentali per prendere le decisioni. Il problema è che la legge sia buona, cioè sia conforme alla verità". Intanto, il Great Hormond Street Hospital di Londra, l'ospedale dove il piccolo è ricoverato ha annunciato che rivaluterà la questione dopo l'intervento di Papa Francesco e del presidente Usa, Donald Trump. Il Great Hormond si è rivolto all'Alta Corte per una nuova udienza "alla luce delle richieste relative a possibili altri trattamenti" avanzati in una lettera dall'ospedale Bambino Gesù di Roma. "Crediamo, d'accordo con i genitori di Charlie, che sia giusto fare anche questo tentativo", scrive il nosocomio.  E precisa che "due ospedali internazionali e i loro ricercatori ci hanno comunicato nelle ultime 24 ore di avere nuovi dati a proposito del trattamento sperimentale da essi proposto".

LA MALATTIA DI CHARLIE

 Sul sito online Dagospia, è il medico Massimo Finzi a spiegare, finalmente, di cosa stiamo parlando. E' un testo non facile ma l'informazione, a volte, necessità di un minimo di impegno in più. Il dramma di Charlie  e della sua famiglia lo meritano. Poi potremo anche avere una nostra opinione: "Un brevissimo cenno di biologia per comprendere l'argomento: il DNA si trova all'interno del nucleo della cellula ed è responsabile della trasmissione dei caratteri ereditari, ma esiste un altro DNA localizzato nei mitocondri e per questo denominato mtDNA. I mitocondri sono organelli intracellulari, hanno la forma di un salsicciotto e al loro interno è presente una membrana disposta in numerose pieghe. Hanno prevalentemente funzione respiratoria ed energetica grazie alla produzione di una grande quantità di adenosintrifosfato (ATP). I cromosomi possono essere considerati la centrale energetica delle cellule, il loro DNA (mtDNA) è di dimensioni ridotte rispetto a quello del nucleo e viene ereditato solo per via materna, questo permette ai ricercatori di effettuare indagini "matrilineari". Infatti sono rarissimi i casi di eredità di mtDNA paterna o di entrambi i genitori, Le sindromi da deplezione del DNA mitocondriale costituiscono un gruppo di malattie molto rare caratterizzate da una ingravescente e irreversibile diminuzione del contenuto di mtDNA. Ne consegue una carenza progressiva di energia a livello cellulare con sofferenza prevalente negli organi che ne consumano di più: muscoli, cervello, fegato. Schematicamente si distinguono tre forme: quella miopatica a prevalente interessamento muscolare,  quella encefalomiopatica dove è colpito il cervello oltre ai muscoli e quella epatica o epatocerebrale se viene colpito il fegato e spesso anche il cervello. In realtà più spesso di tratta di forme miste considerata la unica causa che è alla base della patologia.

"NON CI SONO CURE EFFICACI"

Alla data odierna esistono cure per tali malattie? Purtroppo la risposta è negativa e l'esito è sempre infausto. Solo per una forma diversa da quella del bambino Charlie è stata condotta una sola sperimentazione sui topi utilizzando una tecnica chiamata "sostituzione nucleotidica": è stato introdotto un mix di nucleotidi necessari al DNA . Purtroppo la scienza è ancora molto lontana dal poter trasferire tale sperimentazione in campo umano. Quando la malattia si presenta è ormai troppo tardi: esiste solo la  prevenzione attraverso la tecnica della sostituzione mitocondriale che però presuppone la manipolazione dell'embrione prima dell'impianto nell'utero: tecnica  proibita in Italia per forti resistenze provenienti soprattutto dal mondo cattolico. A questo punto appare almeno contraddittorio il comportamento del Vaticano che da una parte è disponibile ad accogliere in una sua struttura sanitaria il piccolo Charlie affetto dalla sindrome da deplezione del DNA mitocondriale e dall'altra si oppone fermamente all'unica tecnica in grado di evitare in futuro altri casi simili.


Mondo
Weinstein positivo al coronavirus
Weinstein positivo al coronavirus
L’ex produttore condannato per reati sessuali sarebbe in isolamento nel piccolo carcere di Alden
India, impiccati i killer di Nirbhaya
India, impiccati i killer di Nirbhaya
Quattro balordi che nel dicembre del 2012 hanno violentato, torturato e ucciso una studentessa, sono saliti sul patibolo. La vicenda di Nirbhaya ha contribuito a inasprire le pene contro la piaga dello stupro
Corea del Nord, dove il coronavirus non arriva
Corea del Nord, dove il coronavirus non arriva
Una probabilità ritenuta non credibile, ma che Pyongyang continua ad affermare con ostinatezza. A dimostrare il contrario la scelta di costruire un nuovo ospedale in tempi brevissimi
Giappone, il killer dei disabili condannato a morte
Giappone, il killer dei disabili condannato a morte
Il 26 luglio 2016, l’ex infermiere Satoshi Uematsu ha ucciso nel sonno 19 disabili ospiti di un centro di assistenza. Quattro anni dopo, il tribunale di Yokohama l’ha condannato all’impiccagione
La sfida della Birmania
La sfida della Birmania
L’Union Solidarity and Development Party contro la National League for Democracy, come dire i militari contro Aung San Suu Kyi: il futuro di uno dei più poveri stati al mondo è in gioco tra schermaglie e minacce dei due schieramenti
Danneggia un Moai dell’Isola di Pasqua con un pick-up
Danneggia un Moai dell’Isola di Pasqua con un pick-up
Un cileno, arrestato dalla polizia, si è schiantato su uno dei preziosi e antichissimi busti di Rapa Nui. Da tempo, le autorità chiedevano norme e regole stradali più strette
Domati tutti gli incendi in Australia
Domati tutti gli incendi in Australia
Dopo oltre 240 giorni, il New South Wales australiano è finalmente libero dai devastanti roghi che hanno messo il Paese in ginocchio
Il prezzo del coronavirus in Cina
Il prezzo del coronavirus in Cina
Le ambizioni e i programmi economici si stanno sgretolando davanti alla censura che fin dall’inizio ha dominato la vicenda del virus. L’opinione pubblica cinese è sempre più scontenta, amareggiata e arrabbiata
Il giallo della lettera delle infermiere di Wuhan
Il giallo della lettera delle infermiere di Wuhan
Pubblicata sul sito di una rivista scientifica, è scomparsa ad un giorno di distanza dalla comparsa. Racconta le difficoltà in cui vivono medici e infermieri in servizio a Wuhan, e smascherano l’ottimismo di Pechino
Ucraina, esplode la protesta contro gli sfollati dalla Cina
Ucraina, esplode la protesta contro gli sfollati dalla Cina
Convinti del pericolo da fake news che circolano in rete, decine di manifestanti hanno attaccato gli autobus che trasportavano ucraini e stranieri rientrati da Wuhan. A nulla sono serviti gli appelli e le rassicurazioni delle autorità