Manager Huawei fa causa al Canada

| Gli Usa pronti a chiederne l'estradizione. La rabbia dei cinesi: "Grave incidente diplomatico". Meng Whanzou accusata di avere violato le sanzioni all'Iran

+ Miei preferiti
Le autorità americane hanno chiesto l'estradizione di Meng Wanzhou, figlia del fondatore di Huawey, cittadina cinese, ma ora la Cina si "oppone con forza" a questa misura e sabato ha presentato una protesta formale al Canada definendo la vicenda "un grave incidente politico". Da parte sua, Meng ha citato in giudizio il governo canadese, l'agenzia di frontiera e la polizia per "gravi violazioni" dei suoi diritti civili, in relazione al suo arresto all'aeroporto di Vancouver l'anno scorso su richiesta degli Stati Uniti. La manager e figlia del fondatore del gruppo era stata arrestata a dicembre con l'accusa di avere eluso le sanzioni americane contro l'Iran. Lo riporta la BBC online.

In precedenza, il Ministero della giustizia del Canada ha ufficialmente iniziato il processo di estradizione. La data di comparizione per l'estradizione di Meng Wanzhou è fissata per il 6 marzo. Scrive il sito on line Sputnick: "Secondo lo studio legale Gudmundseth Mickelson LLP, che rappresenta la Wanzhou, l'avviso di presentazione di querela è stato inoltrato alla corte suprema della British Columbia il primo marzo. Nella querela si afferma che il personale CBSA, facendo un apparente controllo di routine, ha illegalmente ispezionato la Wanzhou traendola in arresto, dopo una perquisizione e interrogatorio per ottenere la testimonianza prima che fosse assicurato l'adempimento dei suoi diritti". Con la dichiarazione si richiede anche il pagamento di indennizzi per "abuso d'ufficio e negligenza".

Stati Uniti e Australia avevano accusato Huawei di spionaggio e della raccolta di dati segreti con l'aiuto dei suoi dispositivi utilizzati in diversi paesi del mondo. La Wanzhou, su richiesta delle autorità degli Stati Uniti, deve appunto rispondere di violazione delle sanzioni commerciali statunitensi contro l'Iran. A gennaio, il procuratore generale degli Stati Uniti Matthew Whitaker ha precisato che Huawei e Meng Wenzhou dovranno rispondere di 23 capi d'accusa.

Mondo
Le ultime ore di Hong Kong
Le ultime ore di Hong Kong
La decisione sembra presa: Pechino pronta a emanare la legge sulla sicurezza nazionale per la città. La reazione degli Stati Uniti, che a Hong Kong hanno sempre applicato tariffe e controlli diversi rispetto al resto della Cina
Hong Kong torna in piazza
Hong Kong torna in piazza
La città di nuovo invasa dalle proteste, ma ad attendere i manifestanti massicci spiegamenti di polizia ed esercito: segno che Pechino non ha intenzione di tollerare ancora per molto
La pandemia e il nuovo ordine mondiale
La pandemia e il nuovo ordine mondiale
La strategia sempre più caotica e rabbiosa di Trump sta accelerando il divario con gli alleati. E con un’America sempre più isolata, la Cina ha tutto da guadagnare
Nuova Zelanda: settimana lavorativa di 4 giorni
Nuova Zelanda: settimana lavorativa di 4 giorni
La proposta della premier Jacinda Ardern per permettere ai cittadini di riprendersi dal duro lockdown e ridare fiato al turismo, un settore fondamentale per l’economia
In India e Bangladesh arriva la tempesta del secolo
In India e Bangladesh arriva la tempesta del secolo
Ampham, con venti ad oltre 40 km/h, è atteso per mercoledì in zone già duramente colpite dalla pandemia. È il secondo per intensità dopo quello di più di 10 anni fa, che fece oltre 10mila vittime
Taiwan, dal virus passa la strada per l’indipendenza
Taiwan, dal virus passa la strada per l’indipendenza
Il successo dell’isola nella lotta contro il coronavirus ha rafforzato la posizione globale e l’immagine internazionale di Taipei. E questo sta facendo infuriare Pechino
Il lato oscuro del lockdown: centinaia di bambini di madri surrogate bloccati
Il lato oscuro del lockdown: centinaia di bambini di madri surrogate bloccati
In Ucraina, uno dei pochi Paesi in cui la pratica dell’utero in affitto a scopo economico è permesso, decine di bambini restano in attesa delle famiglie adottive, che non possono viaggiare per andare a prenderli
La Francia entra nella Fase 2
La Francia entra nella Fase 2
Con molta cautela e con il Paese diviso in due: zone rosse e verdi. Qualche concessione in più ai cittadini dopo 8 settimane di lockdown
Il virus oltre cortina
Il virus oltre cortina
Ufficialmente la COVID-19 non è entrata in Corea del Nord, anche se non si ha certezza di quanto affermato dal governo con voci di numerosi casi e centinaia di morti. La strategia di lockdown anticipato ed estremo sembra abbia funzionato
Wuhan, il volto triste di una rinascita che non c’è
Wuhan, il volto triste di una rinascita che non c’è
Al di là della retorica trionfalistica di Pechino, la città epicentro del Covid-19 stenta a riprendersi: negozi chiusi, poca gente per strada e la sensazione che tutto si ripeterà presto con una seconda ondata