Mistero fitto sulla sorte di Kim Jong-un

| Voci e notizie danno il leader nordcoreano ancora ricoverato e nelle mani di un team medico cinese, mentre il suo treno privato è stato avvistato in una località di villeggiatura

+ Miei preferiti
Sono sempre più confuse, le notizie che si accavallano sulla sorte del leader nordcoreano Kim Jong-un, che secondo alcune informative dei servizi segreti americani verserebbe in gravi condizioni in ospedale o potrebbe addirittura essere morto.

Le ultime notizie parlano di un misterioso team di medici inviato dalla Cina a Pyongan, mentre un’altra darebbe il piccolo e irritabile leader nordcoreano in convalescenza in una località di villeggiatura, protetto dal solito impenetrabile apparato di sicurezza. Quest’ultima rivelazione, riportata dal sito “Web 38North”, si basa sulle immagini scattate da un satellite del treno privato di Joung-un fermo all’interno dei una stazione ferroviaria riservata alla famiglia a Wonsan, nella parte orientale del Paese. La notizia, “non prova dove si trovi il leader né indica nulla sul suo stato di salute - si precisa – ma semplicemente dà peso ai rapporti secondo cui Kim sarebbe in un resort di lusso sulla costa”.

Le notizie sullo stato di salute di Kim Jong-un si sono rincorse con insistenza da quando il leader ha disertato le solenni celebrazioni per il compleanno del nonno Kim II Sung, fondatore del regime: una delle feste nazionali più sentite. Il leader nordcoreano è apparso in pubblico l’ultima volta il 12 aprile scorso, e questo ha innescato le supposizioni del “Daily NK”, un sito gestito da esuli nordcoreani che hanno rivelato alcune voci interne secondo cui Kim sarebbe stato sottoposto ad un delicato intervento cardiovascolare per risolvere problemi legati al fumo, al peso e allo stress.

I media ufficiali tacciono, ribadendo soltanto che “È fermo impegno del supremo leader Kim Joung-un sviluppare ulteriormente le nostre forze armate rivoluzionarie in forze armate della vera natura rivoluzionaria del Partito”.

Mondo
Sudafrica, la seconda vita del «Dottor Morte»
Sudafrica, la seconda vita del «Dottor Morte»
Accusato di pratiche inumane durante l’Apartheid e condannato, Wouter Basson è stato rintracciato presso un gruppo ospedaliero sudafricano dove lavora tranquillamente da anni
Cina, lo scandalo della coppia di attori e dei figli surrogati
Cina, lo scandalo della coppia di attori e dei figli surrogati
L’attrice e modella Zheng Shuang, è stata accusata dall’ex compagno Zhang Heng di averlo abbandonato negli Stati Uniti con i due figli nati da madri surrogate. E in Cina è esplosa la polemica
Ex allenatore sudcoreano condannato per violenza sessuale
Ex allenatore sudcoreano condannato per violenza sessuale
Il caso Cho Jae-beom è forse solo la punta dell’iceberg dell’ambiente sportivo sudcoreano. Ad accusarlo di stupro diverse atlete, fra cui la campionessa di pattinaggio di velocità su pista Shim Suk-hee
Thailandia: condannata a 43 anni per lesa maestà
Thailandia: condannata a 43 anni per lesa maestà
Una sentenza senza precedenti che alza il livello delle proteste nel Paese asiatico, sempre più convinto della necessità di una profonda riforma della monarchia
Hong Kong, 53 attivisti dell’opposizione arrestati
Hong Kong, 53 attivisti dell’opposizione arrestati
Nella più dura rappresaglia messa in atto dalla nuova legge sulla sicurezza è stato arrestato anche un avvocato americano. Il caso potrebbe scatenare nuove tensioni fra Washington e Pechino
2021, l’anno delle cospirazioni
2021, l’anno delle cospirazioni
Mentre il mondo spera nel vaccino, migliaia di siti e profili spacciano teorie cospirazioniste influenzano milioni di persone. Dopo la campagna contro Bill Gates ora ci sarebbe una lucertola che comanda segretamente il pianeta
Natale nello spazio
Natale nello spazio
Mentre la FAA autorizza il volo commerciale di Santa Claus, gli astronauti a bordo della ISS pensano al pranzo natalizio
Cina, a processo la killer in fuga da 20 anni
Cina, a processo la killer in fuga da 20 anni
Dal 1999, Lao Rongzhi sfuggiva alla giustizia cinese: è accusata degli omicidi di 7 persone, commessi insieme all’allora fidanzato Fa Ziying, condannato a morte e giustiziato
Pakistan, mano pesante contro le violenze sessuali
Pakistan, mano pesante contro le violenze sessuali
Dopo le proteste popolari, il governo ha varato un pacchetto di misure che introduce la castrazione chimica e rende più pesanti le condanne previste, che possono arrivare alla pena di morte
Putin: «Se avessimo deciso di ucciderlo, Navalny sarebbe morto»
Putin: «Se avessimo deciso di ucciderlo, Navalny sarebbe morto»
In una conferenza stampa, il presidente russo affronta diversi argomenti spinosi, a cominciare dal caso dell’attivista avvelenato con il gas nervino. Sfiora le elezioni americane e svela di non avere ancora deciso se ricandidarsi