Mistero fitto sulla sorte di Kim Jong-un

| Voci e notizie danno il leader nordcoreano ancora ricoverato e nelle mani di un team medico cinese, mentre il suo treno privato è stato avvistato in una località di villeggiatura

+ Miei preferiti
Sono sempre più confuse, le notizie che si accavallano sulla sorte del leader nordcoreano Kim Jong-un, che secondo alcune informative dei servizi segreti americani verserebbe in gravi condizioni in ospedale o potrebbe addirittura essere morto.

Le ultime notizie parlano di un misterioso team di medici inviato dalla Cina a Pyongan, mentre un’altra darebbe il piccolo e irritabile leader nordcoreano in convalescenza in una località di villeggiatura, protetto dal solito impenetrabile apparato di sicurezza. Quest’ultima rivelazione, riportata dal sito “Web 38North”, si basa sulle immagini scattate da un satellite del treno privato di Joung-un fermo all’interno dei una stazione ferroviaria riservata alla famiglia a Wonsan, nella parte orientale del Paese. La notizia, “non prova dove si trovi il leader né indica nulla sul suo stato di salute - si precisa – ma semplicemente dà peso ai rapporti secondo cui Kim sarebbe in un resort di lusso sulla costa”.

Le notizie sullo stato di salute di Kim Jong-un si sono rincorse con insistenza da quando il leader ha disertato le solenni celebrazioni per il compleanno del nonno Kim II Sung, fondatore del regime: una delle feste nazionali più sentite. Il leader nordcoreano è apparso in pubblico l’ultima volta il 12 aprile scorso, e questo ha innescato le supposizioni del “Daily NK”, un sito gestito da esuli nordcoreani che hanno rivelato alcune voci interne secondo cui Kim sarebbe stato sottoposto ad un delicato intervento cardiovascolare per risolvere problemi legati al fumo, al peso e allo stress.

I media ufficiali tacciono, ribadendo soltanto che “È fermo impegno del supremo leader Kim Joung-un sviluppare ulteriormente le nostre forze armate rivoluzionarie in forze armate della vera natura rivoluzionaria del Partito”.

Mondo
Hong Kong torna in piazza
Hong Kong torna in piazza
La città di nuovo invasa dalle proteste, ma ad attendere i manifestanti massicci spiegamenti di polizia ed esercito: segno che Pechino non ha intenzione di tollerare ancora per molto
La pandemia e il nuovo ordine mondiale
La pandemia e il nuovo ordine mondiale
La strategia sempre più caotica e rabbiosa di Trump sta accelerando il divario con gli alleati. E con un’America sempre più isolata, la Cina ha tutto da guadagnare
Nuova Zelanda: settimana lavorativa di 4 giorni
Nuova Zelanda: settimana lavorativa di 4 giorni
La proposta della premier Jacinda Ardern per permettere ai cittadini di riprendersi dal duro lockdown e ridare fiato al turismo, un settore fondamentale per l’economia
In India e Bangladesh arriva la tempesta del secolo
In India e Bangladesh arriva la tempesta del secolo
Ampham, con venti ad oltre 40 km/h, è atteso per mercoledì in zone già duramente colpite dalla pandemia. È il secondo per intensità dopo quello di più di 10 anni fa, che fece oltre 10mila vittime
Taiwan, dal virus passa la strada per l’indipendenza
Taiwan, dal virus passa la strada per l’indipendenza
Il successo dell’isola nella lotta contro il coronavirus ha rafforzato la posizione globale e l’immagine internazionale di Taipei. E questo sta facendo infuriare Pechino
Il lato oscuro del lockdown: centinaia di bambini di madri surrogate bloccati
Il lato oscuro del lockdown: centinaia di bambini di madri surrogate bloccati
In Ucraina, uno dei pochi Paesi in cui la pratica dell’utero in affitto a scopo economico è permesso, decine di bambini restano in attesa delle famiglie adottive, che non possono viaggiare per andare a prenderli
La Francia entra nella Fase 2
La Francia entra nella Fase 2
Con molta cautela e con il Paese diviso in due: zone rosse e verdi. Qualche concessione in più ai cittadini dopo 8 settimane di lockdown
Il virus oltre cortina
Il virus oltre cortina
Ufficialmente la COVID-19 non è entrata in Corea del Nord, anche se non si ha certezza di quanto affermato dal governo con voci di numerosi casi e centinaia di morti. La strategia di lockdown anticipato ed estremo sembra abbia funzionato
Wuhan, il volto triste di una rinascita che non c’è
Wuhan, il volto triste di una rinascita che non c’è
Al di là della retorica trionfalistica di Pechino, la città epicentro del Covid-19 stenta a riprendersi: negozi chiusi, poca gente per strada e la sensazione che tutto si ripeterà presto con una seconda ondata
Un litigio familiare alla base della strage in Canada
Un litigio familiare alla base della strage in Canada
Sarebbe una delle prime ricostruzioni della strage di Portapique fatta dalla polizia, finita al centro di una polemica per non aver lanciato l’allarme tempestivamente. Una leggerezza costata la vita a 22 persone