Molto più di una sola notte

| L’ex pornostar accusata di aver ricevuto 130mila dollari per mantenere il silenzio su una notte di sesso con Trump, ha vuotato il sacco, ammettendo un flirt lungo un anno

+ Miei preferiti
Accerchiata dai media, Stormy Daniels vuota il sacco: l’ex pornostar - al secolo Stephanie Clifford - pochi giorni fa chiamata in causa dal “Wall Street Journal” per aver ricevuto 130 mila dollari dall’avvocato di Trump pur di mantenere il silenzio su una notte bollente, ha scelto di parlare inguaiando ancora di più il presidente, appena uscito vittorioso dai test medici che ne hanno valutato le piene facoltà mentali.

In effetti, 130 mila dollari per un incontro, per quanto lungo possa essere, sembravano tantini, divisi in costo orario. E così, in effetti, non è: Stormy ha candidamente ammesso al sito “Slate” che con Donald non si trattò solo di nascondere una notte, ma un anno intero di relazione piuttosto intensa. Tutto sarebbe iniziato ad un torneo di golf per celebrità in Nevada nel 2006, a due anni appena dal matrimonio di Donald con Melania, terza moglie in ordine di apparizione. Ma da lì, i due si sarebbero rivisti in altre occasioni, a New York e Los Angeles, finendo sempre per arrotolarsi fra le lenzuola. L’ex pornostar ricorda addirittura un invito al party per il lancio della “Trump Vodka”, finita pochi mesi dopo in un clamoroso flop commerciale, e quello per l’elezione di “Miss USA”.

Una svolta in uno dei tanti pateracchi che stanno trascinando Trump davanti agli occhi dell’America intera, senza dimenticare le solite rivelazioni del volume “Fire and Fury”, in cui Steve Bannon racconta di oltre cento donne messe al silenzio dai legali di Trump a suon di assegni, per non turbare la campagna elettorale. Un nome, fra i cento, l’ha individuato il “Daily Beast”: Jessica Drake, pagata 10mila dollari per stare zitta.

Mondo
Il coronavirus accelera:
casi raddoppiati in 24 ore
Il coronavirus accelera:<br>casi raddoppiati in 24 ore
Sono oltre 4.500, con 106 morti. Secondo gli esperti di Hong Kong il picco sarà raggiunto fra qualche mese, con 150mila casi al giorno possibili
“L’epidemia crescerà ancora”
“L’epidemia crescerà ancora”
Le previsioni degli esperti parlano di numeri sconcertanti dovuti alla facilità con cui il coronavirus di Wuhan si trasmette. La Cina ha messo in campo tutte le proprie forze, mentre gli Stati Uniti rimpatriano i propri cittadini
La Cina in lockdown
La Cina in lockdown
Per la prima volta nella storia, una metropoli di 11 milioni di abitanti è stata isolata per contenere l’avanzare del coronavirus che spaventa il mondo. Misure drastiche in tutta la Cina e allerta massima anche negli altri Paesi
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il principe ereditario saudita avrebbe violato il cellulare privato del proprietario di “Amazon”. Resta il dubbio sull’uso che è stato fatto delle informazioni carpite
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Le condizioni climatiche sono perfette per il proliferare del “funnelweb spider”, uno dei ragni più velenosi e letali al mondo. Intere colonie si stanno muovendo, ed è scattato l’allarme
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
L’allarme è scattato ovunque con controlli serrati negli aeroporti. Si teme una diffusione incontrollata con l’esodo per il capodanno cinese: riunioni di emergenza convocate dall’OMS e dalla UE
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Secondo uno studio realizzato dall’Imperial College di Londra, il numero di casi del coronavirus potrebbero essere sottovalutati: i 50 confermati in Cina sarebbero molti di più. Nuove procedure di controllo in diversi aeroporti americani
Cina, al via la più grande
migrazione umana di sempre
Cina, al via la più grande<br>migrazione umana di sempre
Tre miliardi di viaggi in occasione del Capodanno cinese: è la stima degli spostamenti che i cinesi faranno per la più importante e sentita delle festività. Un esodo che non spaventa il Paese, pronto ad affrontare la marea umana
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
È l’ipotesi a cui sono giunti diversi Paesi, anche attraverso notizie delle intelligence. L’Iran nega con forza: nessun missile partito per sbaglio
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Il calcolo per valutare l’impatto delle violente proteste degli ultimi mesi, ma la stima è per difetto, visto che non include i minori di 18 anni, che in realtà rappresentano la parte più cospicua