MONSANTO PAGHERA'
289 MILIONI DI DOLLARI

| Giudice Usa riconosce risarcimento record al giardiniere di una scuola, malato terminale di tumore, venuto a contatto con l'erbicida Roundup. Monsanto: "Faremo appello". In arrivo valanga di cause analoghe

+ Miei preferiti

di ALBERTO C. FERRO

I giurati di San Francisco hanno stabilito che il Roundup, l'erbicida più diffuso al mondo prodotto da Monsanto, è la causa diretta di un cancro terminale che ha colpito il giardiniere di una scuola. Il risarcimento è stato fissato in 289 milioni dollari, in larga parte per "punire" la società multinazionale. L’incredibile vittoria di Dewayne Johnson potrebbe costituire un precedente di enorme peso per migliaia di altri casi di linfoma di Hodgkin che da ora in poi possono essere collegati ai contatti con Roundup.

Il caso di Johnson è stato il primo a essere affrontato perché i medici hanno confermato che il giardiniere era ormai vicino alla morte. E in California, ai querelanti in procinto di morire, vengono concessi processi più veloci. CNN ha rivelato che l'anno scorso più di 800 pazienti hanno già citato in giudizio Monsanto, sostenendo che Roundup è all’origine del cancro di cui soffrono. Da allora, centinaia di querelanti in più - compresi i coniugi superstiti - hanno chiesto risarcimenti record alla multinazionale. Dopo tre giorni di udienza, la giuria della Superior Court of California di San Francisco ha stabilito per Johnson 250 milioni di dollari di risarcimento e circa 39 milioni di dollari in danni compensativi. Non cambierà nilla il fatto che i due figli di Johnson potrebbero perdere presto il papà. Ma li aiuterà a vivere molto meglio, ha detto l'avvocato di Johnson Timothy Litzenburg. I medici non erano sicuri che il giardiniere avrebbe vissuto abbastanza a lungo per vedere il suo processo.  "Vivrà il resto di questo periodo in condizioni di estremo comfort", ha detto Litzenburg.

Dopo il verdetto, Monsanto ha rilasciato una dichiarazione dicendo che “importanti e recenti studi dimostrano che  Roundup non provoca il cancro. Ricorreremo contro questa decisione e continueremo a difendere con vigore questo prodotto, che ha una storia di 40 anni di utilizzo sicuro e continua ad essere uno strumento vitale, efficace e sicuro per gli agricoltori", ha detto Scott Partridge, Vice Presidente di Monsanto. Ma Litzenburg ha detto che un appello sarebbe costoso per Monsanto, dal momento che la società avrebbe dovuto pagare gli interessi sui danni mentre il caso è in appello. Si tratta di circa 25 milioni di dollari l'anno, ha detto.

Johnson, 46 anni, ha applicato Roundup diserbante da 20 a 30 volte all'anno, mentre lavorava come custode del parco per un distretto scolastico vicino a San Francisco. Ha testimoniato che durante il lavoro, ha avuto due incidenti in cui è stato a contatto con il prodotto. Il primo nel 2012. Due anni dopo, nel 2014, gli fu diagnosticato un linfoma non-Hodgkin, con lesioni ora diffuse nell’'80% del suo corpo. Litzenburg ha spiegato che il momento più straziante della testimonianza di Johnson è stato quando ha dovuto dire ai suoi figli che aveva un cancro terminale. La moglie di Johnson ora è l'unica che lavora  per sostenere la famiglia.

Quanto sono cancerogeni (o meno) Roundup e glifosato? Il quesito in campo è se Roundup può o no causare il cancro e, in caso affermativo, se la Monsanto ha avvertito i consumatori circa il rischio del prodotto. La giuria si è schierata con Johnson su entrambi i fronti.

Nel marzo 2015, l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ha detto che l'ingrediente chiave di Roundup, il glifosato, è "probabilmente cancerogeno per l’uomo". "Per l'erbicida glifosato, le prove di cancerogenicità per il linfoma non-Hodgkin negli esseri umani erano limitate", affermava per il rapporto. Monsanto ha a lungo sostenuto che Roundup non causa il cancro, e che il rapporto IARC è notevolmente superato da studi che dicono al contrario che il glifosato è sicuro.

"Più di 800 studi scientifici, l'EPA statunitense, i National Institutes of Health e i regolatori di tutto il mondo hanno concluso che il glifosato è sicuro per l'uso e non causa il cancro", hanno assicurato i manager della multinazionale. Ha evidenziato un studio con al centro gli effetti dei pesticidi e dei prodotti a base di glifosato sugli agricoltori e sui loro coniugi dal 1993 al 2013. "Molti avevano già utilizzato Roundup e altri prodotti formulati da quando è arrivato sul mercato e non è emersa"nessuna associazione tra glifosato e qualsiasi tumore solido o tumori linfoidi maligni in generale, tra cui NHL (linfoma non-Hodgkin)”. Conclusione: ”Abbiamo tutti comprensione per lo stato del signor Johnson. E' naturale che stia cercando delle risposte. Ma Il glifosato non è la risposta alla sua malattia".

 
Mondo
La Cina ammette: i nostri vaccini sono poco efficaci
La Cina ammette: i nostri vaccini sono poco efficaci
In un insolito bagno di umiltà pubblica, il capo del centro per il controllo e la prevenzione delle malattie ha ammesso la scarsa efficacia della profilassi cinese rispetto agli altri vaccini
L’ONU in pressing sulle principesse scomparse
L’ONU in pressing sulle principesse scomparse
L’alto Commissario per i Diritti Umani ha chiesto un incontro con il nuovo ambasciatore di Dubai all’ONU. Chiederanno la prova in vita e di poter parlare con Latifa e Shamsa, di cui si è persa ogni traccia
Sri Lanka, fra le miss volano gli stracci
Sri Lanka, fra le miss volano gli stracci
La vincitrice dell’edizione 2019 ha strappato la corona dalla testa della neo eletta accusandola di essere divorziata. Il tutto in diretta televisiva
Rischiano grosso le modelle nude su un balcone di Dubai
Rischiano grosso le modelle nude su un balcone di Dubai
Almeno 40 gli arresti, mentre monta l’indignazione degli Emirati Arabi Uniti, dove le leggi sull’oscenità sono assai rigorose. Il servizio fotografico era destinato ad un sito per adulti (foto: Daily Mail)
Hong Kong, condannati gli attivisti pro-democrazia
Hong Kong, condannati gli attivisti pro-democrazia
Un tribunale li ha ritenuti colpevoli di aver organizzato la grande protesta di piazza del 2019: rischiano fino a cinque anni di reclusione
Myanmar, l’ecatombe
che non interessa a nessuno
Myanmar, l’ecatombe<br>che non interessa a nessuno
L’Occidente si limita a condannare, mentre dall’ex Birmania giungono notizie di massacri quotidiani e di una situazione sanitaria pronta ad esplodere. Iniziano a mancare cibo, acqua e generi di prima necessità
Le disperate manovre per liberare la Even Given
Le disperate manovre per liberare la Even Given
Le autorità del Canale di Suez autorizzano la rimozione di 20.000 metri cubi di sabbia dal fondale per liberare l’enorme portacontainer. Un blocco che può avere conseguenze pesanti
Pioggia e topi, le piaghe dell’Australia
Pioggia e topi, le piaghe dell’Australia
Giorni di intense precipitazioni hanno causato un’alluvione che ha costretto le autorità a sfollare 18mila persone. La situazione è complicata da un’invasione di topi, attirati dall’eccezionale raccolto di grano
Cina, due canadesi a processo per spionaggio
Cina, due canadesi a processo per spionaggio
Dopo 18 mesi di reclusione in una località segreta, iniziano i due processi a carico di Michael Kovrig e Michael Spavor, due canadesi arrestati come ripercussione per l’arresto della top manager Huawei
La più celebre serial killer australiana potrebbe essere innocente
La più celebre serial killer australiana potrebbe essere innocente
Kathleen Folbigg è stata condannata per l’omicidio dei suoi quattro figli: ma secondo le più recenti scoperte scientifiche, la causa più probabile sarebbe un’anomalia genetica trasmessa ai bimbi, che ha causato la “morte in culla”