Morire di Pokémon Go

| Due ricercatori americani hanno incrociato i dati di alcuni incidenti stradali con le posizioni dei mostriciattoli del celebre videogioco, arrivando ad una conclusione inquietante

+ Miei preferiti

La pandemia, almeno da queste parti, sembra essersi smorzata leggermente. Ma fino allo scorso anno, non era difficile vedere gente con lo smartphone in mano, in mezzo alle rotonde o in altri posti improbabili e altamente pericolosi. Andavano tutti a caccia di Pikachu e dei suoi amici mostriciattoli, gli inafferrabili protagonisti di "Pokémon Go". All'apparenza un semplice videogioco su realtà aumentata nato dall'unione di tre colossi dei games e diventato un fenomeno mondiale, ma più che altro un business che ha fatto schizzare il valore del titolo "Nintendo" in borsa da 9 a 40 miliardi di dollari.

Qualcuno si è anche messo a calcolare i tempi di chi era stato colpito dalla mania: 33,5 minuti al giorno dedicata alla ricerca dei mostri e, per i più tenaci, una decina di km a piedi.

Ma fatalmente, la ricerca ossessiva di Pikachu, Bulbasaur, Charmander e Squirtle si trasformava anche in uno dei peggiori motivi di distrazione, tanto a piedi quanto alla guida. A metterlo nero su bianco arriva "Death by Pokémon Go", una ricerca realizzata negli Stati Uniti da due professori della "Krannert School of Management" della Purdue University di West Lafayette, nell'Indiana. I due hanno semplicemente incrociato i rapporti di polizia dei 12.000 incidenti stradali avvenuti nella loro contea con le posizioni dei "Pokéstop", i punti in cui il videogioco permette di raccogliere le ricompense. È bastato questo, per arrivare ad un dato inquietante: ben due morti sarebbero da attribuire alla febbre del videogioco, visto che in quei punti le probabilità di un incidente stradale si alzavano del 26,5%.

Dati che hanno messo la voglia ai due prof di alzare l'asticella, prendendo in esame l'immenso territorio degli Stati Uniti. Alla fine, dopo calcoli e misurazioni, è arrivato il responso: Pokémon Go potrebbe essere (il condizionale è d'obbligo) responsabile di 145.632 incidenti, ovvero di 29.300 feriti e 256 morti. Cifre che trasformate in denaro contante significano costi per la collettività compresi fra i 5 ed 25 miliardi di dollari.

Mondo
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
L’allarme è scattato ovunque con controlli serrati negli aeroporti. Si teme una diffusione incontrollata con l’esodo per il capodanno cinese: riunioni di emergenza convocate dall’OMS e dalla UE
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il principe ereditario saudita avrebbe violato il cellulare privato del proprietario di “Amazon”. Resta il dubbio sull’uso che è stato fatto delle informazioni carpite
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Le condizioni climatiche sono perfette per il proliferare del “funnelweb spider”, uno dei ragni più velenosi e letali al mondo. Intere colonie si stanno muovendo, ed è scattato l’allarme
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Secondo uno studio realizzato dall’Imperial College di Londra, il numero di casi del coronavirus potrebbero essere sottovalutati: i 50 confermati in Cina sarebbero molti di più. Nuove procedure di controllo in diversi aeroporti americani
Cina, al via la più grande
migrazione umana di sempre
Cina, al via la più grande<br>migrazione umana di sempre
Tre miliardi di viaggi in occasione del Capodanno cinese: è la stima degli spostamenti che i cinesi faranno per la più importante e sentita delle festività. Un esodo che non spaventa il Paese, pronto ad affrontare la marea umana
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
È l’ipotesi a cui sono giunti diversi Paesi, anche attraverso notizie delle intelligence. L’Iran nega con forza: nessun missile partito per sbaglio
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Il calcolo per valutare l’impatto delle violente proteste degli ultimi mesi, ma la stima è per difetto, visto che non include i minori di 18 anni, che in realtà rappresentano la parte più cospicua
Saranno impiccati gli stupratori di Jyoti
Saranno impiccati gli stupratori di Jyoti
Quattro dei sei uomini che nel 2012 hanno violentato e ucciso una studentessa indiana stanno per salire sul patibolo. La giovane è diventata il simbolo dell’oppressione delle donne in tutta l’India
Eruzione del Whakaari, 13 feriti ancora ricoverati
Eruzione del Whakaari, 13 feriti ancora ricoverati
Un mese dopo la terribile eruzione del vulcano che ha ucciso 17 persone, negli ospedali neozelandesi sono ancora ricoverati 13 feriti gravi. A fine gennaio l’inizio dei trasferimenti verso le proprie abitazioni
I misteri dell’aereo precipitato in Iran
I misteri dell’aereo precipitato in Iran
La fretta nel fornire spiegazioni, il silenzio sui nomi di due misteriosi passeggeri e l’intenzione di non consegnare le scatole nere a nessuno, aumentano i sospetti degli esperti