Muore Rozov, la stella del base jumping mondiale

| Si allunga la catena di vittime in uno degli sport più pericolosi di sempre. L'atleta russo era il più longevo ha perso il controllo della tuta alare sull'Himalaya, nel corso del terrificante tour con lanci dalle sette vette più alte del mondo

+ Miei preferiti
"Se per l'uomo fosse stato possibile nascere con le ali, quell'uomo sarebbe Valery Rozov. L'atleta russo, infatti, può essere considerato a ragione una leggenda del B.A.S.E. jumping e del paracadutismo. Due volte campione del mondo di sky jumping (1999, 2003), campione europeo e vincitore della Coppa del Mondo (2002), campione agli X Games di skysurfing (1998), campione russo di alpinismo (2002 e 2004), detentore del record mondiale di sky jumping (400 acrobazie in gruppo e 100 lanci in tuta alare). Valery è organizzatore e realizzatore di molti progetti di B.A.S.E. jumping unici su svariate montagne in tutti i continenti. Nel 2009 Valery ha conquistato fama internazionale con una nuova impresa: indossata una una tuta alare, è stato il primo uomo nella storia a compiere uno skydive nel cratere del vulcano attivo Mutnovsky, sulla penisola di Kamčatka, in Russia. Non contento di riposare sugli allori, nel 2010 Valery ha guidato una spedizione in Antartide e ha saltato da una delle montagne più belle", così nel sito del suo sponsor, la Red Bull.
Ma "L'uomo con le ali", 52 anni, ha compiuto l'ultimo volo durante una spedizione sull'Himalaya. E' morto il base jumper russo Valery Rozov, il suo corpo lo stanno ancora cercando le squadre di soccorso conm gli elicotteri. I componenti del suo staff hanno visto la tuta alare avvitarsi pochi istanti dopo il lancio e precipitare in un immenso canalone, invisibile il momento dell'impatto. Rozov era divientato famosoaSE JUMPING nel 2003 per aver saltato dalla facciata Nord dell'Everest, l'atleta estremo stava partecipando all'impresa "Sette vette", un tour adrenalico del pianeta che prevedeva il lancio dalle montagne più alte di ogni continente. Atleta Red Bull, sul sito del team viene definito: "La leggenda del cielo. Se per l'uomo fosse stato possibile nascere con le ali, quell'uomo sarebbe Valery Rozov".
Mondo
Nuova Zelanda, polemiche per una lettera di Tarrant
Nuova Zelanda, polemiche per una lettera di Tarrant
L’attentatore di Christchurch lasciato libero di pubblicare un nuovo documento suprematista su un sito web: sotto accusa i dirigenti del carcere
Svolta nelle indagini per la morte di Nora
Svolta nelle indagini per la morte di Nora
La quindicenne londinese ritrovata senza vita nella giungla della Malaysia sarebbe morta di stenti. Al momento non c’è alcuna traccia di violenza
Bullizzata perché gay si toglie la vita
Bullizzata perché gay si toglie la vita
Una giovane australiana non ha retto alla depressione in cui era piombata dopo anni di soprusi e prese in giro
Germanwings scrive alle famiglie delle vittime del volo 9525
Germanwings scrive alle famiglie delle vittime del volo 9525
Secondo la compagnia low-cost della Lufthansa, le 150 persone vittime nello schianto voluto dal copilota Andreas Lubitz non avrebbero avuto la sensazione di morire. Ma le scatole nere raccontano il contrario
Un carico di droga emerge in Nuova Zelanda
Un carico di droga emerge in Nuova Zelanda
Si tratta di oltre 20 panetti, e secondo la polizia facevano parte di un carico disperso dai trafficanti un anno fa. In crescita nella zona del Pacifico il consumo di cocaina
La foto segnaletica che fa ridere
La foto segnaletica che fa ridere
Visti i tanti commenti cattivi, la polizia del Galles ha avvertito che accanirsi contro qualcuno attraverso i social può avere pesanti ripercussioni
Beve 18 whisky e allatta la bimba: morta
Beve 18 whisky e allatta la bimba: morta
I medici legali sono rimasti senza parole: nel corpicino di Sapphire era presente una percentuale di alcol letale
Canada: tagliato il cavo di una funivia
Canada: tagliato il cavo di una funivia
Uno dei cavi che assicura le 30 cabine del “Sea to Sky Gondola”, è stato manomesso: la scoperta mentre l’impianto era fermo
Ai puma non piacciono i Metallica
Ai puma non piacciono i Metallica
Una giovane canadese ha raccontato di aver messo in fuga un grosso felino selvatico che la seguiva nei boschi alzando il volume al massimo durante un brano scatenato della band heavy metal
India, 526 denti estratti ad un bambino
India, 526 denti estratti ad un bambino
Il più alto numero mai registrato su un essere umano: il piccolo, di 7 anni, è stato operato e adesso sta bene