Muore Rozov, la stella del base jumping mondiale

| Si allunga la catena di vittime in uno degli sport più pericolosi di sempre. L'atleta russo era il più longevo ha perso il controllo della tuta alare sull'Himalaya, nel corso del terrificante tour con lanci dalle sette vette più alte del mondo

+ Miei preferiti
"Se per l'uomo fosse stato possibile nascere con le ali, quell'uomo sarebbe Valery Rozov. L'atleta russo, infatti, può essere considerato a ragione una leggenda del B.A.S.E. jumping e del paracadutismo. Due volte campione del mondo di sky jumping (1999, 2003), campione europeo e vincitore della Coppa del Mondo (2002), campione agli X Games di skysurfing (1998), campione russo di alpinismo (2002 e 2004), detentore del record mondiale di sky jumping (400 acrobazie in gruppo e 100 lanci in tuta alare). Valery è organizzatore e realizzatore di molti progetti di B.A.S.E. jumping unici su svariate montagne in tutti i continenti. Nel 2009 Valery ha conquistato fama internazionale con una nuova impresa: indossata una una tuta alare, è stato il primo uomo nella storia a compiere uno skydive nel cratere del vulcano attivo Mutnovsky, sulla penisola di Kamčatka, in Russia. Non contento di riposare sugli allori, nel 2010 Valery ha guidato una spedizione in Antartide e ha saltato da una delle montagne più belle", così nel sito del suo sponsor, la Red Bull.
Ma "L'uomo con le ali", 52 anni, ha compiuto l'ultimo volo durante una spedizione sull'Himalaya. E' morto il base jumper russo Valery Rozov, il suo corpo lo stanno ancora cercando le squadre di soccorso conm gli elicotteri. I componenti del suo staff hanno visto la tuta alare avvitarsi pochi istanti dopo il lancio e precipitare in un immenso canalone, invisibile il momento dell'impatto. Rozov era divientato famosoaSE JUMPING nel 2003 per aver saltato dalla facciata Nord dell'Everest, l'atleta estremo stava partecipando all'impresa "Sette vette", un tour adrenalico del pianeta che prevedeva il lancio dalle montagne più alte di ogni continente. Atleta Red Bull, sul sito del team viene definito: "La leggenda del cielo. Se per l'uomo fosse stato possibile nascere con le ali, quell'uomo sarebbe Valery Rozov".
Mondo
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha diffuso un report sui movimenti del 2018: numeri impressionanti
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
In un villaggio russo si è consumata una tragedia che ha come vittima una giovane di 24 anni, madre di bimbi piccoli, e un uomo sposato che voleva impedirle di raccontare ogni cosa a sua moglie
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
300mila persone evacuate per il secondo ciclone tropicale dell’anno: attesi venti fino a 175 km/h, con forti piogge e allagamenti
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Faceva parte dei “Mongrel Mob”, una delle più feroci gang di bikers del mondo, e si è fatto tatuare il volto con la parola “Notorius”. Ed ora trova difficile essere accettato
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
La direttrice dell’organismo delle Nazioni Unite che si occupa del disarmo ha svelato che i rischi di un conflitto hanno raggiunto il massimo dai tempo della seconda guerra mondiale
Rissa al parlamento di Hong Kong
Rissa al parlamento di Hong Kong
Quattro deputati portati via in barella al temine di una scazzottata scatenata dagli emendamenti di una legge che facilita l’estradizione verso il resto della Cina
Il re della Thailandia sposa la sua hostess
Il re della Thailandia sposa la sua hostess
A 66 anni, Rama X è salito sull’altare per la quarta volta: la fortunata è una ex assistente di volo della Thay Airway. Il paese è in festa
Indonesia: strage di scrutatori
Indonesia: strage di scrutatori
Quasi 300 morti e 2.000 ricoveri fra coloro che devono controllare le schede di 193 milioni di votanti. Le famiglie saranno risarcite
Coppia aggredita da un cervo
Coppia aggredita da un cervo
È successo in Australia: lui è morto per le lesioni, lei è in gravi condizioni in ospedale. L’animale viveva libero nella loro tenuta
Colpo di Stato in Sudan
Colpo di Stato in Sudan
I militari hanno circondato il palazzo presidenziale: il presidente Omar al-Bashir si sarebbe dimesso: teme di finire sotto processo per genocidio. A guidare la protesta una donna misteriosa