Natale nello spazio

| Mentre la FAA autorizza il volo commerciale di Santa Claus, gli astronauti a bordo della ISS pensano al pranzo natalizio

+ Miei preferiti
È un regalo di Natale che sembra nato per accontentare i bambini, invece ha tutti i crismi dell’autenticità, con tanto di timbri che lo confermano: la “FAA” (Federal Aviation Administration), ha rilasciato una licenza commerciale a Santa Claus in persona per “speciali servizi aerei di consegna merci”.

Nell’autorizzazione, datata 23 dicembre, Babbo Natale può perfino appoggiarsi alla capsula privata “StarSleigh-1”, a bordo del razzo “Rudolph”, per portare doni fino a 400 km di altitudine all’equipaggio della “ISS”, la stazione spaziale internazionale.

Si tratta di un’operazione mediatica divulgativa: Babbo Natale indossa la mascherina e in un’animazione diffusa su Twitter racconta che il suo percorso per consegnare i regali è stato deviato per dare priorità ai voli che trasportano i vaccini in tutto il mondo.

A bordo della ISS, da vent’anni parcheggiata in orbita e diventata casa per decine di astronauti, ci sono attualmente gli americani Kate Rubins, Victor Glover, Michael Hopkins e Shannon Walker, il giapponese Soichi Noguchi e i russi Sergey Ryzhikov e Sergey Kud-Svechkov. I sette, seguendo una tradizione che sulla ISS è sempre stata rispettata, stanno organizzando il pranzo di Natale, e nel corso del giorno avranno la possibilità di parlare con le loro famiglie sulla Terra.

Forse uno dei primi natali trascorsi nello spazio fu quello dell’Apollo 8, nel 1968, quando aprendo i contenitori per il cibo, Frank Borman, Jim Lowell e William Anders trovarono tacchino, brandy e regalini preparati dalle famiglie. Cinque anni dopo, nel 1973, Gerald Carr, William Pogue ed Edward Gibson, a bordo della stazione spaziale statunitense “Skylab 4”, realizzarono un  albero di Natale con i contenitori del cibo.

Galleria fotografica
Natale nello spazio - immagine 1
Mondo
L’Iraq accoglie Francesco,
il Papa che vuole cambiare la storia
L’Iraq accoglie Francesco,<br>il Papa che vuole cambiare la storia
Poche ore all’inizio del primo viaggio di un Pontefice in una terra martoriata da guerre e terrorismo, dove essere cristiani significa rischiare la vita ogni giorno. Imponenti le misure di sicurezza
Nuovi guai per la Boeing
Nuovi guai per la Boeing
Dopo l’esplosione dell’aereo decollato da Denver, l’autorità americana dell’aviazione civile vuole fare chiarezza: possibile un difetto alle ventola del reattore, che potrebbe costringere a terra diversi aerei
Gran Bretagna: porte aperte agli esuli di Hong Kong
Gran Bretagna: porte aperte agli esuli di Hong Kong
Secondo gli esperti, 300mila persone potrebbero lasciare la città scegliendo di vivere, studiare e lavorare nel Regno Unito. La via d’uscita offerta da un nuovo visto creato appositamente per gli abitanti dell’ex colonia britannica
Iran: impiccata anche se era già morta
Iran: impiccata anche se era già morta
Zahra Esmaili, condannata a morte per l’omicidio del marito violento, non ha retto allo spettacolo terribile di 16 impiccagioni prima della sua, morendo di infarto. Ma i boia hanno voluto appenderla ugualmente al cappio
Latifa, la principessa rinchiusa nel castello
Latifa, la principessa rinchiusa nel castello
Era svanita nel 2018, bloccata poco prima di riuscire a raggiungere l’Oman, da cui voleva fuggire negli Stati Uniti. Ora, grazie ad un cellulare, ha raccontato in alcuni video la sua prigionia chiedendo l’aiuto internazionale
Australia: la strana vicenda della ragazza chiusa nel bagagliaio
Australia: la strana vicenda della ragazza chiusa nel bagagliaio
Nisha Phillips, 24 anni, riesce a far passare la mano chiedendo aiuto attraverso un fanale dell’auto dove altre due ragazze l’avevano rinchiusa
Il presidente delle Olimpiadi di Tokyo verso le dimissioni
Il presidente delle Olimpiadi di Tokyo verso le dimissioni
Le frasi sessiste rivelate dai media non sono andate giù al comitato organizzatore, deciso a chiedere la testa dell’ex premier 83enne Yoshiro Mori
Kobe Bryant: lo schianto fu un errore del pilota
Kobe Bryant: lo schianto fu un errore del pilota
È durata un anno, l’inchiesta federale che ha analizzato tutti i dati disponibili, arrivando alla conclusione che per le condizioni meteo il volo doveva essere annullato
Myanmar, le proteste dilagano
Myanmar, le proteste dilagano
Malgrado il blocco totale di internet per impedire alle proteste di organizzarsi, migliaia di persone continuano scendere in piazza chiedendo la liberazione di Aung San Suu Kyi
Muore all’improvviso il medico che aveva salvato Navalny
Muore all’improvviso il medico che aveva salvato Navalny
L’ha comunicato in via ufficiale la struttura dove lavorava il medico 55enne, senza aggiungere nulla sulle cause della morte. Gelo fra Mosca e Bruxelles