Parigi sepolta dalla neve, migliaia di auto bloccate

| Nevicata record, auto bloccate, caos e soccorsi. Treni in ritardo o soppressi, idem voli e linee pubbliche, parte il piano "Grande Freddo". Perturbazione in corso almeno sino a domani, 32 compartimenti coinvolti

+ Miei preferiti

Migliaia di auto bloccato lungo le principlai direttive nei sobborghi di Parigi ma anche nei quartieri metropolitan, con tanto di sonowboard a Montmartre.. L'ecczionale nevecata ìha mobilitao oltre 2 mila 500 tra pompieri e forze di polizie e mezzi di soccorso sanitario. La Torre Eiffel ha chiuso i battenti a causa delle avverse condizioni climatiche: a Parigi infatti sono previsti fino a dieci centimetri di neve. Ma è tutta la metà settentrionale della Francia a patire le conseguenze di un brusco calo della pressione e delle temperature, che hanno causato ritardi nella circolazione ferroviaria, sia dei treni veloci che del trasporto urbano: 22 dipartimenti hanno attivato il piano “grande freddo”, mentre Meteo-France ha dichiarato l’allerta arancione neve e ghiaccio per 32 dipartimenti. Spessa di qualche centimetro, la neve è rimasta intatta su alcuni monumenti e nei parchi pubblici offrendo foto spettacolari a cittadini e turisti. In alcune zone meridionali dell’Ile-de-France, la regione della capitale, lo strato di neve potrebbe arrivare fino a dieci centimetri, ma l’allerta riguarda anche il resto del Paese.

Secondo quanto spiegato da Mètèo France, il territorio francese sarà quasi completamente imbiancato ancora dopodomani. Una netta inversione di rotta dopo un mese di gennaio eccezionalmente caldo rispetto alla norma. Le nevicate attese nelle prossime ore a Parigi non dovrebbero avere un impatto negativo sul livello della Senna che continua a scendere progressivamente dopo la piena dei giorni scorsi.

 
Mondo
Il rapporto finale sulla strage del traghetto Butiraoi
Il rapporto finale sulla strage del traghetto Butiraoi
Ben 95 morti per un insieme di leggerezze, incompetenze e noncuranza: l’inchiesta sul naufragio dello scorso anno in Micronesia si è conclusa con pesanti accuse per il comandante e l’equipaggio
Famiglia indiana muore per un selfie
Famiglia indiana muore per un selfie
Quattro persone, tutte giovanissime, cadono una dopo l’altra nelle acque della diga del fiume Pambar. L’India è il Paese al mondo con più vittime per selfie
Stuprata da 500 uomini quand’era solo una ragazzina
Stuprata da 500 uomini quand’era solo una ragazzina
La disgustosa vicenda di Jennifer, una donna inglese che in un’intervista ha raccontato la terribile esperienza vissuta quando aveva solo 11 anni
Decapitata e gettata dal balcone
Decapitata e gettata dal balcone
Orrore a Chita, in Russia: una 19enne è stata fatta a pezzi da un uomo che ha gettato i resti dall’appartamento in cui viveva insieme alla ragazza
Legge la sentenza e tenta il suicidio in aula
Legge la sentenza e tenta il suicidio in aula
È successo in Thailandia, al tribunale di Yala: il giudice Khanakorn Pianchana si è sparato al petto per denunciare le pressioni subite da numerosi colleghi perché mandasse sul patibolo degli innocenti
NBP, il formicaio umano
NBP, il formicaio umano
La media di morti fra i detenuti della New Bilibid Prison delle Filippine è di 5.000 persone ogni anno. Una realtà in cui sopravvive soltanto chi ha i soldi per pagarsi la libertà anticipata o una detenzione a cinque stelle
La seconda isola harem di Epstein
La seconda isola harem di Epstein
Tra i suoi numerosi possedimenti, il miliardario pedofilo morto suicida aveva voluto aggiungere ad ogni costo Great St. James Cay. Una trattativa complicata risolta con l’inganno
Risarcimento record alla vittima di un prete pedofilo
Risarcimento record alla vittima di un prete pedofilo
Un milione di dollari ad un uomo che a 9 anni era stato violentato nel confessionale da padre Gerald Ridsdale, un sacerdote reo confesso di violenza sessuale su decine di bambini
Joshua for president
Joshua for president
Il giovane leader del Movimento degli Ombrelli che da settimane mette a ferro e fuoco Hong Kong lancia la propria candidatura alle elezioni locali del prossimo novembre
La morte di una modella mina le notti thailandesi
La morte di una modella mina le notti thailandesi
Mentre prove ed esami sembrano incastrare il principale sospettato, il paese si interroga su un universo parallelo senza regole, fatto di alcol, droga e violenza