Parigi sepolta dalla neve, migliaia di auto bloccate

| Nevicata record, auto bloccate, caos e soccorsi. Treni in ritardo o soppressi, idem voli e linee pubbliche, parte il piano "Grande Freddo". Perturbazione in corso almeno sino a domani, 32 compartimenti coinvolti

+ Miei preferiti

Migliaia di auto bloccato lungo le principlai direttive nei sobborghi di Parigi ma anche nei quartieri metropolitan, con tanto di sonowboard a Montmartre.. L'ecczionale nevecata ìha mobilitao oltre 2 mila 500 tra pompieri e forze di polizie e mezzi di soccorso sanitario. La Torre Eiffel ha chiuso i battenti a causa delle avverse condizioni climatiche: a Parigi infatti sono previsti fino a dieci centimetri di neve. Ma è tutta la metà settentrionale della Francia a patire le conseguenze di un brusco calo della pressione e delle temperature, che hanno causato ritardi nella circolazione ferroviaria, sia dei treni veloci che del trasporto urbano: 22 dipartimenti hanno attivato il piano “grande freddo”, mentre Meteo-France ha dichiarato l’allerta arancione neve e ghiaccio per 32 dipartimenti. Spessa di qualche centimetro, la neve è rimasta intatta su alcuni monumenti e nei parchi pubblici offrendo foto spettacolari a cittadini e turisti. In alcune zone meridionali dell’Ile-de-France, la regione della capitale, lo strato di neve potrebbe arrivare fino a dieci centimetri, ma l’allerta riguarda anche il resto del Paese.

Secondo quanto spiegato da Mètèo France, il territorio francese sarà quasi completamente imbiancato ancora dopodomani. Una netta inversione di rotta dopo un mese di gennaio eccezionalmente caldo rispetto alla norma. Le nevicate attese nelle prossime ore a Parigi non dovrebbero avere un impatto negativo sul livello della Senna che continua a scendere progressivamente dopo la piena dei giorni scorsi.

 
Mondo
White Island, ricerche ancora ferme
White Island, ricerche ancora ferme
I parenti delle vittime e la popolazione locale accusa la polizia di troppa prudenza: l’isola è stata sorvolata da un drone, ma le operazioni di recupero sono ferme fino a data da destinarsi
Vulcano Whakaari: è una strage
Vulcano Whakaari: è una strage
Non ci sono più speranze di ritrovare ancora in vita gli otto dispersi, quasi tutti turisti in visita sull’isola neozelandese. Cinque le vittime accertate, più diversi feriti ricoverati in gravi condizioni. Le loro storie
“Le donne dovrebbero accettare lo stupro”
“Le donne dovrebbero accettare lo stupro”
La folle teoria di un giovane regista indiano, autore di un post su Facebook in cui giustifica le violenze invitando le donne ad accettarle e ad attrezzarsi di conseguenza. Ha rimediato una valanga di insulti e minacce da tutto il mondo
Le famiglie vietano il matrimonio, coppia di giovani si uccide
Le famiglie vietano il matrimonio, coppia di giovani si uccide
È successo in India, dove Abhijit e Srilakshmi volevano sposarsi ma la differenza di casta ha fatto scattare il divieto delle famiglie. Dopo essere scomparsi per settimane, i corpi dei due giovani sono stati ritrovati in un bosco
Un badge per i giorni del ciclo
Un badge per i giorni del ciclo
È bufera su una catena di grandi magazzini giapponesi, che ha chiesto alle proprie commesse di indossare un badge nei giorni del ciclo mestruale. Un’idea che voleva avere finalità sociali, ma che si è trasformata in un caso internazionale
Si uccide a 13 anni dopo lo stupro
Si uccide a 13 anni dopo lo stupro
Pinkie, una giovane thailandese, si è gettata dal balcone di casa dopo l’ennesimo litigio con la madre. Era reduce da una devastante violenza sessuale di gruppo
Daniele e Tom resteranno sul Nanga Parbat per sempre
Daniele e Tom resteranno sul Nanga Parbat per sempre
Dopo lunghi mesi di studi, è arrivata la conferma: impossibile recuperare i corpi di Daniele Nardi e Tom Ballard, morti sull’8000 himalayano 8 mesi fa
Si fingeva pilota Lufthansa per volare gratis
Si fingeva pilota Lufthansa per volare gratis
Come nel film con Leonardo DiCaprio, un indiano di 48 anni indossava una divisa da pilota per sfruttare le agevolazioni aeroportuali riservate ai piloti e viaggiare gratis
Dallo striptease alla metanfetamina
Dallo striptease alla metanfetamina
Un’ex spogliarellista australiana , che non passava inosservata, nascondeva dosi di droga nella sua biancheria intima: è accusata di aver fatto almeno 13 viaggi, intascando ogni volta 100mila dollari
Hong Kong, l’ultimo scontro
Hong Kong, l’ultimo scontro
Da due giorni, centinaia di manifestanti sono asserragliati all’interno di un’università: l’edificio è circondato dalla polizia, che impedisce a chiunque di entrare e uscire. Gli scontri si fanno sempre più violenti