Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati

| Non sarebbe la prima vittima di un sistema di sicurezza che intrappola chi tenta di recuperare qualcosa per ripararsi dal freddo. Diverse vittime in Canada

+ Miei preferiti
Chrystal è morta mentre cercava di recuperare qualcosa con cui ripararsi dal freddo in un contenitore per la raccolta di abiti usati. Un dramma della povertà accaduto in un sobborgo di Toronto, in Canada: i vigili del fuoco sono stati costretti a tagliare il contenitore di metallo per liberarla, ma nonostante gli sforzi, la donna è morta.

Patricia O’Connell, direttore esecutivo dell’ospizio per donne “Sistering”, non è lontano dalla posizione del contenitore, ha descritto Chrystal come un “Bella persona. La conoscevamo tutti, siamo distrutti”.

La morte della donna arriva giorni dopo che un uomo di 34 anni è morto con le stesse modalità: rimanendo intrappolato in un contenitore di abiti dismessi di West Vancouver.

Sulla scia della sua morte, Jeremy Hunka della “Union Gospel Mission” ha riferito che si tratta di “Una morte orribile. Troppi dei nostri ospiti, che non hanno la possibilità di cambiare vita, stanno morendo nello stesso modo”.

La settimana scorsa, un rapporto della stampa canadese ha rivelato che negli ultimi quattro anni sette persone in Canada sono morte mentre tentavano di recuperare indumenti dai contenitori, progettati in modo da evitare i furti. Ma ci sono fondati timori che possano intrappolare persone come i senzatetto in cerca di vestiti caldi o di un riparo durante il freddo inverno canadese.

Dopo una tragedia simile in passato, un portavoce di Vancouver Fire Rescue ha spiegato: “La maggior parte dei decessi sono dovuti a problemi respiratori. Il meccanismo del contenitore restringe il tronco della vittima, rendendo difficile la respirazione. Rimanere a testa in giù per lunghi periodi può essere fatale: la vittima può morire per asfissia a causa della pressione degli organi che pesano sui polmoni, o può essere vittima di un ictus”.

Mondo
Farage sì, Farage no: dove vanno i grillini?
Farage sì, Farage no: dove vanno i grillini?
Il gruppo pentastellato ancora alla ricerca di un partner in Europa per contare qualcosa, anche se poco. Dopo il No di mezzo Parlamente, Farage, teorico della Brexit sembrerebbe orientato ad accoglierli. Ma è un guaio lo stesso
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha diffuso un report sui movimenti del 2018: numeri impressionanti
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
In un villaggio russo si è consumata una tragedia che ha come vittima una giovane di 24 anni, madre di bimbi piccoli, e un uomo sposato che voleva impedirle di raccontare ogni cosa a sua moglie
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
300mila persone evacuate per il secondo ciclone tropicale dell’anno: attesi venti fino a 175 km/h, con forti piogge e allagamenti
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Faceva parte dei “Mongrel Mob”, una delle più feroci gang di bikers del mondo, e si è fatto tatuare il volto con la parola “Notorius”. Ed ora trova difficile essere accettato
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
La direttrice dell’organismo delle Nazioni Unite che si occupa del disarmo ha svelato che i rischi di un conflitto hanno raggiunto il massimo dai tempo della seconda guerra mondiale
Rissa al parlamento di Hong Kong
Rissa al parlamento di Hong Kong
Quattro deputati portati via in barella al temine di una scazzottata scatenata dagli emendamenti di una legge che facilita l’estradizione verso il resto della Cina
Il re della Thailandia sposa la sua hostess
Il re della Thailandia sposa la sua hostess
A 66 anni, Rama X è salito sull’altare per la quarta volta: la fortunata è una ex assistente di volo della Thay Airway. Il paese è in festa
Indonesia: strage di scrutatori
Indonesia: strage di scrutatori
Quasi 300 morti e 2.000 ricoveri fra coloro che devono controllare le schede di 193 milioni di votanti. Le famiglie saranno risarcite
Coppia aggredita da un cervo
Coppia aggredita da un cervo
È successo in Australia: lui è morto per le lesioni, lei è in gravi condizioni in ospedale. L’animale viveva libero nella loro tenuta