Strage Las Vegas, le promesse del killer

| Mesi prima della strage (58 morti, centinaia di feriti) Paddock rivelò al suo barbiere l'intenzione di sparare sulla folla di un concerto all'aperto. L'uomo avvertì la polizia. C'era anche la fidanzata: "Lei sarà all'estero al sicuro"

+ Miei preferiti

Un parrucchiere di Las Vegas ha rivelato agli investigatori pochi giorno dopo la strage del Mandaly Park (58 morti, centinaia di feriti del 1 ottobre) che un “cliente di nome Paddock, durante un taglio di capelli avvenuto a giugno o luglio aveva tranquillamente detto che  qualcuno avrebbe sparato in mezzo a una folla che assisteva a un concerto all'aperto, dal casinò attraverso la strada”.

Più tardi nella sala arrivò una donna, e l’hair-stylist l'ha poi riconosciuto nella fidanzata del Paddock, Marilou Danley. "Le ho chiesto: 'Sapete cosa mi dice suo marito? Dice qualcuno spara tra la folla e, lo sai che vuole far male a tanta gente?”. Ma Stephen Paddock intervenne "Mi chiedo di cosa si preoccupa? Lei sarà fuori dal paese”. Infatti Marilou Danley era nelle Filippine durante l’attacco. Il capo della polizia, lo sceriffo Joe Lombardo aveva però precisato che non c’erano accuse penali contro Danley. Era stata definita l'unica persona coinvolta nel caso. Lo stilista ha infine riferito di avere avvertito la polizia sui commenti di quello strano cliente di nome Paddock, ma non si ricordava esattamente quando. La polizia afferma però che non ci sono tracce di una chiamata in quel senso.

Domenica 1 ottobre 2017, Stephen Paddock, come aveva anticipato al parrucchiere di Las Vegas, aveva aperto il fuoco proprio sulla Route 91 Harvest Festival, sulla folla inerme che era nel piazzale. La clamorosa testimonianza è stata rivelata dal Las Vegas Sun, tratta dal dossier di 2100 pagine dedicato alla strage. Polizia ed FBI non hanno rilasciato alcun commento sulle rivelazioni dei media. Non è stato ancora individuato il movente che ha portato Stephen Paddock a fare una strage, la più grave nella storia degli Usa, sparando per 12 minuti con fucili automatici dalla sua stanza d'albergo su un grattacielo. La polizia e l'FBI hanno affermato di ritenere che ha agito da solo, dunque nessun legame con il terrorismo internazionale. 

Mondo
Cina: centinaia di medici infettati
Cina: centinaia di medici infettati
Il personale medico è fra il più colpito dal coronavirus, ma le autorità cinesi non confermano. Drammatico l’allarme lanciato da infermieri in quarantena: ci insegnano come fare le tute protettive con i sacchi della spazzatura
Australia, la ground zero del disastro ambientale
Australia, la ground zero del disastro ambientale
Un Paese devastato, che deve alzare il livello di allarme dell’intero pianeta, perché secondo gli esperti questo è solo un anticipo di quello che potremmo attenderci
Il coronavirus si trasmette attraverso le superfici
Il coronavirus si trasmette attraverso le superfici
È il risultato di uno studio realizzato da quattro scienziati tedeschi: resisterebbe fino a 9 giorni su vetro, metallo e plastica
Il coronavirus sta rallentando l’economia mondiale
Il coronavirus sta rallentando l’economia mondiale
Gli economisti temono che se non viene fermato, il virus assesterà un duro colpo al PIL mondiale, già duramente provato dalla crisi iniziata nel 2008 e mai finita
Corea del Nord, dove il virus non arriva
Corea del Nord, dove il virus non arriva
Tutti i Paesi vicini alla Cina registrano casi, tranne il regime di Pyongyang, dove secondo l’informazione ufficiale i controlli funzionano e la prevenzione è efficientissima
Uccisa e fatta a pezzi a Cuba
Uccisa e fatta a pezzi a Cuba
Il corpo di una donna canadese di 52 anni è stato ritrovato in una valigia gettata in una discarica. La polizia ha arrestato il fidanzato, un musicista cubano molto più giovane di lei
Coronavirus, la nave dei dannati
Coronavirus, la nave dei dannati
Appena ha attraccato in Giappone, la nave da crociera è stata controllata dal personale medico, che ha individuato 10 casi di coronavirus. Per tutti gli altri è iniziata un’odissea in mare aperto
La misteriosa morte di una ballerina
La misteriosa morte di una ballerina
Aveva seguito nel suo appartamento un manager coreano conosciuto in un locale per scambisti di Mosca. È stata trovata senza vita nella vasca da bagno l’indomani mattina: la polizia sospetta un’overdose
Il medico che aveva dato l’allarme colpito dal coronavirus
Il medico che aveva dato l’allarme colpito dal coronavirus
Li Wenliang, l’oculista di Wuhan che per primo aveva intuito l’arrivo e la potenzialità del virus, era stato arrestato per procurato allarme e poi riabilitato. Ma ora il suo nome è fra i contagiati
Australia, Suv impazzito fa strage di bambini
Australia, Suv impazzito fa strage di bambini
È accaduto in un sobborgo di Sydney: alla guida un giovane in evidente stato di ubriachezza. Le vittime sono quattro sorelline, altri tre bimbi in gravi condizioni