Tatuato sul volto, non trova lavoro

| Faceva parte dei “Mongrel Mob”, una delle più feroci gang di bikers del mondo, e si è fatto tatuare il volto con la parola “Notorius”. Ed ora trova difficile essere accettato

+ Miei preferiti
Puk Kireka, 31 anni, un paio di condanne sulla schiena che l’hanno portato a visitare le patrie galere, ha un grosso cruccio: non riesce a trovare lavoro. Secondo lui, il problema non è neanche la fedina penale, non proprio immacolata, ma il vistoso tatuaggio che gli copre la metà esatta del volto. Se l’era fatto nel 2008, quando si era unito alla “Mongrel Mob” una delle bande di motociclisti più temute della Nuova Zelanda.

Ma ora, diventato padre di tre bambini e dopo aver messo da parte bande, manette e metanfetamine, è diventato un giocatore fondamentale del “Tamatea Rugby Club” una squadra di rugby amatoriale di Hastings, ma soprattutto aspira a trovare un lavoro che gli permetta di mantenere la famiglia. Ma nessuno ha il coraggio di ricordargli che quella roba sulla faccia non è esattamente un bel biglietto da visita per presentarsi ad un colloquio in banca.

Perfino tifosi e sostenitori della squadra, categorie che generalmente di fronte ai risultati sono disposte ad accettare le peggiori stravaganze, storcono il naso. Un reporter, inviato per commentare un incontro casalingo del Tamatea, ha raccolto più di una voce perplessa sugli spalti: “Cosa ci fa quel gangster sul campo? Non è un bell’esempio”.

Puk Kireka, che ha ammesso di non aver mai fatto molto sport in giovane età, ha iniziato l'attività come coadiuvante di una terapia per liberarsi dalla dipendenza di metanfetamina, da cui è ormai fuori da quattro anni. Ora, con l’obiettivo di sentirsi “sano e in forma”, si rende conto è complicato trovare un lavoro, visto che la parte inferiore del suo viso è decorata con la parola “Notorious”, dipinta nei colori rosso e nero della banda.

Il suo sogno sarebbe trovare un impiego nel settore sportivo, magari dopo aver preso una laurea, ma anche questo traguardo, con quel vistoso tatuaggio, non sarà semplice da raggiungere: “Sarò sempre considerato un mafioso, ma è importante dimostrare che tutti possono essere migliori di come appaiono. Mi piacerebbe anche riuscire a coinvolgere alcuni membri della gang in questo stile di vita, decisamente migliore”.

La Mongrel Mob ha fatto notizia a livello internazionale lo scorso marzo, all’indomani del massacro delle moschee neozelandesi, quando i membri hanno promesso di unirsi alle bande rivali per supportare la comunità di Christchurch organizzando ronde di guardia durante le preghiere del venerdì. Le attività criminali del gruppo, descritto come una delle bande criminali più feroci del mondo, comprendono gravi atti di violenza tra cui estorsione, rapine a mano armata e omicidi, spaccio di droga e possesso di armi. 

Galleria fotografica
Tatuato sul volto, non trova lavoro - immagine 1
Tatuato sul volto, non trova lavoro - immagine 2
Mondo
Nuova Zelanda, polemiche per una lettera di Tarrant
Nuova Zelanda, polemiche per una lettera di Tarrant
L’attentatore di Christchurch lasciato libero di pubblicare un nuovo documento suprematista su un sito web: sotto accusa i dirigenti del carcere
Svolta nelle indagini per la morte di Nora
Svolta nelle indagini per la morte di Nora
La quindicenne londinese ritrovata senza vita nella giungla della Malaysia sarebbe morta di stenti. Al momento non c’è alcuna traccia di violenza
Bullizzata perché gay si toglie la vita
Bullizzata perché gay si toglie la vita
Una giovane australiana non ha retto alla depressione in cui era piombata dopo anni di soprusi e prese in giro
Germanwings scrive alle famiglie delle vittime del volo 9525
Germanwings scrive alle famiglie delle vittime del volo 9525
Secondo la compagnia low-cost della Lufthansa, le 150 persone vittime nello schianto voluto dal copilota Andreas Lubitz non avrebbero avuto la sensazione di morire. Ma le scatole nere raccontano il contrario
Un carico di droga emerge in Nuova Zelanda
Un carico di droga emerge in Nuova Zelanda
Si tratta di oltre 20 panetti, e secondo la polizia facevano parte di un carico disperso dai trafficanti un anno fa. In crescita nella zona del Pacifico il consumo di cocaina
La foto segnaletica che fa ridere
La foto segnaletica che fa ridere
Visti i tanti commenti cattivi, la polizia del Galles ha avvertito che accanirsi contro qualcuno attraverso i social può avere pesanti ripercussioni
Beve 18 whisky e allatta la bimba: morta
Beve 18 whisky e allatta la bimba: morta
I medici legali sono rimasti senza parole: nel corpicino di Sapphire era presente una percentuale di alcol letale
Canada: tagliato il cavo di una funivia
Canada: tagliato il cavo di una funivia
Uno dei cavi che assicura le 30 cabine del “Sea to Sky Gondola”, è stato manomesso: la scoperta mentre l’impianto era fermo
Ai puma non piacciono i Metallica
Ai puma non piacciono i Metallica
Una giovane canadese ha raccontato di aver messo in fuga un grosso felino selvatico che la seguiva nei boschi alzando il volume al massimo durante un brano scatenato della band heavy metal
India, 526 denti estratti ad un bambino
India, 526 denti estratti ad un bambino
Il più alto numero mai registrato su un essere umano: il piccolo, di 7 anni, è stato operato e adesso sta bene