Trump: via i segreti su JFK

| Scadono il 26 ottobre i 25 anni di segretezza imposti da George Bush senjor sull'imponente documentazione messa insieme nel corso delle indagini sull'omicidio Kennedy

+ Miei preferiti

Potrebbe essere l'unico provvedimento a garantirgli un posto nella storia degli Stati Uniti, o forse è soltanto il tentativo di riguadagnare fiducia e popolarità che ogni giorno si spingono verso i minimi storici. Sarà la storia a dirlo, fra qualche anno, quando anche Donald Trump sarà costretto a passare nelle file degli ex presidenti.

Ma il tweet diffuso in questi giorni, metodo caro al Tycoon, è di quelli che fanno rumore: "Pur essendo soggetto a dover attendere ulteriori informazioni, consentirò la divulgazione di documenti su JFK a lungo bloccati e classificati". Una mole immensa di carte e dossier custoditi negli archivi nazionali, composto da oltre 3.000 documenti segreti, frutto di anni di indagini sulla morte di John Kennedy, il presidente morto ammazzato nel novembre del 1963 a Dallas, un caso che ancora oggi resta una macchia scura e indecifrabile nella radiografia degli Stati Uniti d'America.

La scappatoia legale, immediatamente cavalcata da Trump, è il 26 ottobre, scadenza naturale del limite di segretezza fissato nel 1992 da una legge del Congresso americano controfirmata da George Bush padre, all'epoca necessaria per mettere un freno a illazioni complottistiche alimentate da pellicole come "JFK" di Oliver Stone, pellicola-denuncia dell'anno precedente che metteva in dubbio i risultati della Commissione Warren partendo dalle difficili indagini del procuratore distrettuale Jim Garrison. A Trump, in qualità di Presidente in carica, spetta la possibilità - concessa dalla Costituzione - di richiudere fino a data da destinarsi le porte della "Kennedy Assassination Records Collection Act", oppure di declassificare in modo parziale o totale la documentazione sull'omicidio del presidente.

Il dubbio a cui Trump accenna nel suo tweet - "l'essere soggetto a dover attendere ulteriori informazioni" - si riferisce alla parte più delicata dei file segreti, quelli messi insieme dalla CIA negli anni Novanta, anni troppo recenti per non provocare possibili imbarazzi ai vertici dell'agenzia.

Mondo
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
L’allarme è scattato ovunque con controlli serrati negli aeroporti. Si teme una diffusione incontrollata con l’esodo per il capodanno cinese: riunioni di emergenza convocate dall’OMS e dalla UE
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il principe ereditario saudita avrebbe violato il cellulare privato del proprietario di “Amazon”. Resta il dubbio sull’uso che è stato fatto delle informazioni carpite
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Le condizioni climatiche sono perfette per il proliferare del “funnelweb spider”, uno dei ragni più velenosi e letali al mondo. Intere colonie si stanno muovendo, ed è scattato l’allarme
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Secondo uno studio realizzato dall’Imperial College di Londra, il numero di casi del coronavirus potrebbero essere sottovalutati: i 50 confermati in Cina sarebbero molti di più. Nuove procedure di controllo in diversi aeroporti americani
Cina, al via la più grande
migrazione umana di sempre
Cina, al via la più grande<br>migrazione umana di sempre
Tre miliardi di viaggi in occasione del Capodanno cinese: è la stima degli spostamenti che i cinesi faranno per la più importante e sentita delle festività. Un esodo che non spaventa il Paese, pronto ad affrontare la marea umana
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
È l’ipotesi a cui sono giunti diversi Paesi, anche attraverso notizie delle intelligence. L’Iran nega con forza: nessun missile partito per sbaglio
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Il calcolo per valutare l’impatto delle violente proteste degli ultimi mesi, ma la stima è per difetto, visto che non include i minori di 18 anni, che in realtà rappresentano la parte più cospicua
Saranno impiccati gli stupratori di Jyoti
Saranno impiccati gli stupratori di Jyoti
Quattro dei sei uomini che nel 2012 hanno violentato e ucciso una studentessa indiana stanno per salire sul patibolo. La giovane è diventata il simbolo dell’oppressione delle donne in tutta l’India
Eruzione del Whakaari, 13 feriti ancora ricoverati
Eruzione del Whakaari, 13 feriti ancora ricoverati
Un mese dopo la terribile eruzione del vulcano che ha ucciso 17 persone, negli ospedali neozelandesi sono ancora ricoverati 13 feriti gravi. A fine gennaio l’inizio dei trasferimenti verso le proprie abitazioni
I misteri dell’aereo precipitato in Iran
I misteri dell’aereo precipitato in Iran
La fretta nel fornire spiegazioni, il silenzio sui nomi di due misteriosi passeggeri e l’intenzione di non consegnare le scatole nere a nessuno, aumentano i sospetti degli esperti