Uccisa e fatta a pezzi a Cuba

| Il corpo di una donna canadese di 52 anni è stato ritrovato in una valigia gettata in una discarica. La polizia ha arrestato il fidanzato, un musicista cubano molto più giovane di lei

+ Miei preferiti
A 52 anni, Nathalie Fraser voleva cambiare vita: aveva cresciuto due figlie e assistito senza poter cambiare nulla alla fine del suo matrimonio. Viveva a Montreal, in Canada, e anche di quel freddo ne aveva abbastanza: sognava il caldo sulla pelle tutto l’anno, e non solo nei 15 giorni di vacanza.

Ha messo in vendita la sua casa, riempito le valigie e alla sorella e le due figlie ha detto "vado a Cuba, venitemi a trovare quando volete". Pensava anche di aver incontrato l’amore, dopo aver passato tanto tempo senza ricordare che il cuore batte a qualsiasi età: Leonel Leon Nuviola, 39 anni, ufficialmente un musicista, ufficiosamente un tizio che viveva di espedienti e turiste in cerca di avventure.

Il 18 gennaio, dopo giorni di silenzio e l’allarme lanciato dai familiari, Nathalie Fraser viene dichiarata ufficialmente scomparsa. La polizia l’ha ritrovata poche ore fa, fatta a pezzi e chiusa in una valigia buttata in una discarica, nella zona periferica di Matanzas, località di villeggiatura a meno di 100 km da l’Avana e ad una trentina da Varadero.

Ai media locali, la sorella della vittima ha raccontato: “Ci ha avvisato l'Interpol, aggiungendo che si tratta di un omicidio decisamente violento. La povera Nathalie deve aver sofferto molto. Siamo distrutti”.

Melanie e Marie-Eve, le due figlie della vittima, sono state le ultime a vederla: “Eravamo volate a Cuba per sincerarci come si fosse sistemata nostra madre: ci ha confidato che era innamorata, e con Leonel parlavano di matrimonio. Lui ci era sembrato un tipo strano: possessivo, impulsivo e dispotico. Mamma l’aveva difeso, dicendo che era solo nervoso di conoscere le sue figlie temendo di essere giudicato”.

Leonel Leon Nuviola è stato arrestato: era tornato tranquillamente a Matanzas, a caccia di turiste.

Galleria fotografica
Uccisa e fatta a pezzi a Cuba - immagine 1
Uccisa e fatta a pezzi a Cuba - immagine 2
Mondo
Australia, lockdown per 300mila persone
Australia, lockdown per 300mila persone
Alcune zone periferiche di Melbourne tornano sotto il blocco per arginare la comparsa di 73 nuovi casi che fanno tenere l’inizio di una seconda ondata
Muore mentre assiste allo stupro delle nipoti
Muore mentre assiste allo stupro delle nipoti
Una donna di 71 anni costretta ad assistere alla violenza di un uomo sulle tre nipoti, è morta per attacco cardiaco. Le violenze contro donne e bambini in Sudafrica hanno raggiunto livelli di guardia
Hong Kong, la libertà perduta
Hong Kong, la libertà perduta
Varata a tarda sera la legge sulla sicurezza nazionale: le proteste saranno considerate sovversione e terrorismo interno punibile con l’ergastolo. Immediate le reazioni da tutto il mondo: “È la fine della metropoli che il mondo conosceva”
Le Fiji, paradiso post-covid offresi
Le Fiji, paradiso post-covid offresi
L’arcipelago ha lanciato un appello per il ritorno del turismo d’élite: oltre al paesaggio paradisiaco, dalla metà di aprile non si registra un nuovo caso di coronavirus
Star della danza del ventre arrestata in Egitto
Star della danza del ventre arrestata in Egitto
Accusata di atti osceni e incitamento alla prostituzione, Sama el Masry è stata condannata a tre anni di reclusione e al pagamento di una pesante multa
USA, approvato il progetto di riforma della polizia
USA, approvato il progetto di riforma della polizia
Dedicato alla memoria di George Floyd, il pacchetto di riforma della polizia rischia di arenarsi al Senato dopo l’approvazione della Camera. Trump contrario
L’irresistibile ascesa di Kim Yo Jong, la donna forte della Corea del Nord
L’irresistibile ascesa di Kim Yo Jong, la donna forte della Corea del Nord
Per anni nell’ombra, capace di sparire per lunghi periodi, la sua immagine è sempre più presente, mentre quella del fratello si offusca, avvolta dal mistero
Sudafrica: la violenza sulle donne peggio della pandemia
Sudafrica: la violenza sulle donne peggio della pandemia
Il Paese ha uno dei tassi alti di casi di Covid-19 dell’intero continente. E lotta con una recrudescenza delle violenze subito dopo l’isolamento del lockdown
Venti di guerra sull’Himalaya
Venti di guerra sull’Himalaya
Si alza la tensione fra India e Cina per il controllo di una zona di confine mai del tutto chiarita e accettata. La scorsa notte un’escalation avrebbe portato a 17 morti, ma si teme l’inizio di una grave crisi internazionale
L’avventura di Randy, per 73 giorni in aeroporto
L’avventura di Randy, per 73 giorni in aeroporto
Un giovane calciatore ghanese è rimasto bloccato nello scalo aeroportuale di Mumbai, in India, dove era andato per un contratto con una squadra di calcio