Un bar per gente "fuori di tetta"

| Ha aperto a Varsavia un locale che nel menù propone il primo alimento dei neonati, fra la curiosità della gente e il veto delle autorità

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
È un concentrato di ormoni, minerali, cellule staminali e immunitarie, fattori della crescita e micronutrienti, ma quasi nessuno lo ricorda, perché il latte materno resta relegato ai primi mesi di vita.

Non la pensa così un locale di Varsavia, che da qualche giorno propone cappuccino e caffè macchiato realizzati con latte materno. Una trovata che ha scatenato una ridda di reazioni diverse: da una parte i cittadini, incuriositi dalla novità, dall'altra le autorità sanitarie polacche, che si sono affrettate a dichiarare totalmente fuori legge la vendita di latte materno, considerato potenzialmente rischioso e possibile portatore di pericolose epidemie. Pronta la risposta dei titolari del locale, che sotto il fuoco di fila delle interviste hanno ribadito la bontà della loro idea: "Il latte materno è ottimo durante la stagione più fredda, perché alza le difese immunitarie dell'organismo".

Il locale non è una novità, a dire il vero: intorno al latte materno si sta scatenando da tempo un interesse che ha fatto aumentare vertiginosamente le vendite online. E non si tratta solo di spirito di condivisione fra mamme disposte ad aiutare chi ne ha di meno, ma di sportivi attirati dal più naturale, potente e iperproteico degli alimenti.

Tre anni fa, a Tokyo, il primo esempio di bar che nel menù includeva latte materno, ma con una particolarità in più: tre donne pronte ad allattare clienti con meno di trent'anni. A mettere la parola fine alle lunghe file di poppanti cresciuteli, è arrivata la polizia. Chissà come mai.

Mondo
Coppia aggredita da un cervo
Coppia aggredita da un cervo
È successo in Australia: lui è morto per le lesioni, lei è in gravi condizioni in ospedale. L’animale viveva libero nella loro tenuta
Colpo di Stato in Sudan
Colpo di Stato in Sudan
I militari hanno circondato il palazzo presidenziale: il presidente Omar al-Bashir si sarebbe dimesso: teme di finire sotto processo per genocidio. A guidare la protesta una donna misteriosa
L'Ecuador sfratta Assange
L
Via dall'ambasciata di Londra che lo ospita dal 2012 per evitare l'estradizione negli Usa. Il fondatore di WikiLeaks avrebbe pubblicato "false notizie" contro il presidente Moreno che "ora ha perso la pazienza"
Un speranza anche per Manuel
Un speranza anche per Manuel
Un clinico svizzero ha elaborato una tecnica per tentare si superare le lesioni midollari con la tecnica "Stimo". Alcuni pazienti hanno ripreso a camminare. Il caso del nuotatore azzurro sarà esaminato
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
La nonna e lo zio, che vivono a Grafton, in Australia, non si danno pace: “Era cambiato dopo un lungo viaggio in Europa”. L’ultima volta l’avevano visto un anno per un compleanno, “era normale, come sempre”
Strage moschee, sale il numero dei morti
Strage moschee, sale il numero dei morti
Uno dei 36 feriti tutt’ora ricoverati non ce l’ha fatta. Il punto sulle indagini della polizia e del premier Jacinta Arden
L’eroe di Christchurch
L’eroe di Christchurch
Si è lanciato contro l’attentatore, impedendogli di ripetere la strage che aveva appena compiuto nella prima moschea. Rifugiato afghano, racconta di aver agito d’impulso, sperando di salvare più persone possibili
Kalashnikov è diventato un drone
Kalashnikov è diventato un drone
L’azienda che porta il nome dell’inventore dell’AK-47 ha appena presentato un drone militare: può portare 3 kg di esplosivo a 130 km/h. Per gli esperti sono le prime avvisaglie della guerra tecnologica 3.0
Rom, apolidi e incontrollabili
Rom, apolidi e incontrollabili
Secondo il Cir, il nuovo decreto sicurezza allunga i tempi per ottenere la cittadinanza italiana sino a 4 anni. I Rom bloccati in un limbo
Manager Huawei fa causa al Canada
Manager Huawei fa causa al Canada
Gli Usa pronti a chiederne l'estradizione. La rabbia dei cinesi: "Grave incidente diplomatico". Meng Whanzou accusata di avere violato le sanzioni all'Iran