Un carico di droga emerge in Nuova Zelanda

| Si tratta di oltre 20 panetti, e secondo la polizia facevano parte di un carico disperso dai trafficanti un anno fa. In crescita nella zona del Pacifico il consumo di cocaina

+ Miei preferiti
Un anno fa, una motovedetta dell’Australian Border Force sono state inviate per intercettare un gommone al largo della costa settentrionale del New South Wales che si sospetta stia trasportando un carico di droga verso l’Australia. Poco prima di essere bloccati, i trafficanti riescono a gettare il carico in mare.

Proprio in questi giorni, 20 panetti di cocaina – per un valore di 3 milioni di dollari neozelandesi - sono emersi in una spiaggia ad ovest di Auckland, che la polizia ritiene sia parte del carico gettato in mare un anno prima.

“Siamo convinti che il carico ritrovato a Bethells Beach fosse parte della stessa spedizione, ed è andato alla deriva nel corso dell’ultimo anno”, ha confermato la polizia neozelandese. “Resta una piccola possibilità di ulteriori panetti in arrivo, e vorremmo ribadire l’importanza di contattare la polizia in caso di ritrovamenti”.

Una recente indagine dell’edizione australiana del “Guardian” ha svelato che il mercato della cocaina in Australia e Nuova Zelanda sta avendo effetti devastanti nelle isole del Pacifico, con nuovi mercati nelle Fiji, Samoa e Tonga, dove sono sempre maggiori i casi di dipendenza, corruzione e violenza. La situazione è peggiorata quando le popolazioni locali hanno individuato enormi depositi sottomarini per la droga, creati da enormi navi cariche di sostanze stupefacenti che attraverso le più remote aree dell’Oceano Pacifico.

 

Mondo
Le promesse ambientali del G7
Le promesse ambientali del G7
I leader mondiali hanno concordato sull’urgenza di agire per salvare il pianeta. Ma senza fatti concreti: a quattro mesi dal COP 26 mancano ancora date e strategie
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
Un’inchiesta top secret svelata dai media avrebbe individuato 150 dipendenti della compagnia aerea australiana appartenenti a gang di bikers attive nel traffico di stupefacenti
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Si tratta per lo più di aborigeni, e alcuni avevano pochi anni. La macabra scoperta è arrivata dopo anni di indagini e segnalazioni. Per il premier Trudeau è “una pagina sconcertante nella storia del nostro Paese”
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Saki Sudo, 22 anni, ha ucciso il miliardario 77enne Kosuke Nozaki somministrandogli massicce dosi di droghe stimolanti. La polizia l’ha arrestata dopo anni di indagini
Riappare la principessa Latifa
Riappare la principessa Latifa
La figlia dello sceicco di Dubai, per cui si sono mosse anche le Nazioni Uniti, è comparsa all’improvviso in un paio di foto postate su Instagram. E' la prova che sia ancora in vita, ma non dice nulla sulle sue condizioni
La moglie manesca dell’ambasciatore
La moglie manesca dell’ambasciatore
Xiang Xueqiu, consorte dell’ambasciatore del Belgio in Corea del Sud, ha chiesto l’immunità diplomatica prima di essere accusata di aggressione dalla commessa di un negozio di abbigliamento
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Colpevole di estremismo, Olga Misik dovrà scontare 2 anni 9 mesi di arresti domiciliari. Insieme a lei condannati altri due giovani per vandalismo
Strage in una scuola in Russia
Strage in una scuola in Russia
Scene simili a quelle americane a Kazan, una città a 1000 km da Mosca: un 19enne ha ucciso 9 persone prima di essere fermato. Putin invoca una maggior stretta sulle armi
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Questa la versione dell’agenzia spaziale di Pechino, accusata di aver realizzato un booster destinato a tornare sulla Terra senza controllo
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
I detriti del Long March 5B dovrebbero rientrare nel giro delle prossime ore, ma nessuno sa con precisione dove e quando. I cinesi minimizzano, tutti gli altri sono preoccupati