Il giorno in cui è bruciata la musica

| Il New York Times svela che nel gigantesco incendio che 11 anni fa ha distrutto l’archivio della Universal Music, sono andate in fumo mezzo milione di incisioni originali

+ Miei preferiti
Il 1° giugno del 2008, gli immensi archivi della “Universal Music Group” di Hollywood bruciano per ore: un incendio violentissimo impegna decine di squadre dei vigili del fuoco prima di essere domato. Si teme un disastro, ma il colosso della musica chiude ogni dettaglio in un fascicolo “confidenziale” e assicura pubblicamente che tutti i reperti storici e le registrazioni conservate nell’archivio sono state messe in salvo in tempo. I notiziari finiscono per concentrarsi su “King Kong”, una delle attrazioni degli Universal Studios andata in fumo.

Non è andata esattamente così: lo svela 11 anni dopo il disastro un’inchiesta del “New York Times”, che racconta un’altra verità, molto più dolorosa. Quel giorno, 118.230 master originali di capolavori, ovvero un patrimonio fatto da almeno mezzo milione di canzoni, sono andate in fumo, perse per sempre. Ed è facile capire l’entità del danno pensando che sotto l’etichetta “Universal” si sono riunite la “Warner Music Group” e la “Sony Music”, due dei colossi che praticamente avevano sotto contratto il meglio del meglio degli artisti internazionali.

L’inchiesta del NYT fa anche i nomi, dando le misure del disastro: tra le fiamme sono finite le incisioni di album e singoli dei Nirvana, i R.E.M., le Hole, Elton John, John Coltrane, Buddy Holly, Joni Mitchell, Eminem, Cat Steven, Neil Diamond, Bing Cosby, Sonny & Cher, Joan Baez, Aretha Franklin, Ray Charles, Tupac, Janet Jackson, B.B. King, gli Eagles, gli Aerosmith, i Police, i Guns’N’Roses, Mary J. Blidge, Sheril Crow, 50 Cent, Eric Clapton, Chaka Khan, Berry White, Sting, Chuck Berry, Tom Petty, Louis Armstrong e Snoop Dogg. Si parla di album recenti, ma anche e soprattutto di grandi classici come “Rock around the clock” di Bill Haley e “Al last” di Etta James.

Il problema vero, sottolinea il quotidiano newyorkese, è che perdendo gli originali diventa impossibile pensare a riproduzioni rimasterizzate per rendere i brani ancora più fedeli all’originale. E si mormora anche che diversi artisti siano pronti a trascinare il colosso della discografia mondiale in tribunale per valutare i danni economici che derivano dalla perdita dei master.

La Universal, attraverso le pagine di “Variety”, ha commentato l’inchiesta affermando che contiene “imprecisioni, contraddizioni, dichiarazioni fuorvianti ed equivoci sull’entità dell’incendio e dei beni danneggiati. Siamo orgogliosi della nostra musica e malgrado i vincoli che ci impediscono di diffondere i dettagli, l’incendio non hai mai influito sulla disponibilità della musica per future pubblicazioni, né sulle retribuzioni degli artisti”.

Musica
JLo, il tour per 20 anni di carriera
JLo, il tour per 20 anni di carriera
... e per celebrare anche le 50 candeline su cui soffierà a fine luglio. A sette anni di distanza dall’ultimo tour, “It’s My Party” farà tappa in quattro continenti, con finale in Russia
Ed Sheeran, sold out a Firenze
Ed Sheeran, sold out a Firenze
Calano gli spettatori deiconcerti, a parte Vasco e pochi altri, ma Ed Sheraan fa il tutto esaurito, venduti oltre 65 mila biglietti. Sul palco con la maglia azzurra
Ecco 'Tim', album postumo di Avicii
Ecco
Vargas&Lagola, in base alle tracce lasciate dal giovane morto in Oman nell'aprile 2018, sono riusciti a realizzare un'opera che era già in fase avanzata. "Accolto il desiderio della famiglia di Tim Bergling", vero nome dell'artista
Benvenuti al guitar hotel
Benvenuti al guitar hotel
Il Seminole “Hard Rock Hotel & Casino” sarà inaugurato il prossimo ottobre a Tampa, in Florida: assicura un’esperienza ancora più esclusiva nel mondo della celebre catena di hotel e ristoranti
Mel B ricoverata, tour delle Spice Girls a rischio?
Mel B ricoverata, tour delle Spice Girls a rischio?
La popstar ha accusato problemi di vista all’occhio destro e teme di rischiare la cecità: quello sinistro era stato compromesso anni fa
Fedez annuncia lo stop
Fedez annuncia lo stop
A maggio vola a Los Angeles a tempo indeterminato per seguire altri progetti e altre idee. La dichiarazione a sorpresa poco prima del tutto esaurito al Forum di Assago
Jagger malato, gli Stones sospendono il tour
Jagger malato, gli Stones sospendono il tour
L’annuncio di un portavoce della band, confermato dallo stesso Jagger: cancellate 17 date in nord America. La promessa: tornerò presto sul palco
Justin Bieber: scusate, devo fermarmi
Justin Bieber: scusate, devo fermarmi
L’artista canadese, idolo di milioni di fans in tutto il mondo, ha comunicato di volersi prendere un periodo di stop per curare definitivamente la depressione che lo affligge da lungo tempo
Morto Flint, l'anima dei Prodigy
Morto Flint, l
Aveva 49 anni, è stato trovato senza vita nella sua casa nell'Essex. Indaga la polizia, esclusa la morte violenta. Ironico e dissacratore, stava per iniziare un nuovo tour. Breath e Firestarter, i suoi brani più famosi
Sette donne per Ryan Adams
Sette donne per Ryan Adams
Il musicista americano accusato da sette aspiranti artiste: a tutte prometteva carriere folgoranti, salvo poi diventare molesto. Fra le sette, scovate dal New York Times, anche due ex: una fidanzata e la moglie