Contrordine: Rocco Hunt ci ripensa

| Un post in cui annunciava di voler chiudere l’esperienza artistica aveva gettato nello sconforto i fans: ora il rapper napoletano spiega che senza musica non potrebbe vivere

+ Miei preferiti
Tre giorni fa, con grande eco sui media italiani, Rocco Hunt, nome d’arte di Rocco Pagliarulo, 24 anni, rapper napoletano, aveva dichiarato in modo accorato e dolente di voler abbandonare il mondo dello spettacolo per via delle pressioni che gli avevano reso la vita impossibile. 

Tre giorni dopo, attraverso un nuovo post su Instagram, il giovane rapper ha fatto retromarcia: “Il mio sfogo, se pur impulsivo, ha fatto sì che si sbloccasse una situazione ormai ferma da troppo tempo. Sto parlando del mio nuovo album a cui ho dedicato 3 anni della mia vita, di cui volevano privarmi per l’ennesima volta. Sono stati i giorni più lunghi e brutti della mia vita. Come prima cosa vorrei ringraziare la mia famiglia, il mio staff e soprattutto tutti voi per il grande amore che mi avete dimostrato. Le vostre frasi di incoraggiamento, le telefonate ed i messaggi mi hanno aiutato a sentirmi meglio, a capire quanto per voi la mia musica sia importante. Voglio riprendermi la mia libertà, non posso mollare ora e non lo faró. Vi chiedo scusa se ho reagito in modo irrazionale, ma qualcosa, forse la paura di perdere tutto ciò che abbiamo costruito insieme, ha prevalso su di me. Non sono riuscito a controllare questo mio istinto, questo desiderio di liberarmi del peso che portavo dentro. Lo sapete quanto per me la sincerità sia importante, ma forse questa volta lo sono stato fin troppo. Avevo bisogno di sfogarmi e non me ne pento, ora sapete cosa provo. Non avrei mai potuto abbandonare la musica, né tantomeno voi. A volte quando si è in difficoltà si scappa dalle cose che ci fanno stare bene, pensando che il problema sia quello, ma in realtà ci sbagliamo. A 24 anni può succedere. Speravo che quel post mi avrebbe aiutato a riflettere e così è stato. Sono sicuro senza alcun dubbio che il mio percorso sia questo e voglio continuare a viverlo con voi. I miei concerti, le esibizioni e gli impegni previsti per questa estate saranno mantenuti e svolti regolarmente. Vengo dal niente e rinunciare al frutto dei miei sacrifici non potrei mai perdonarmelo. Per la mia terra e per il mio Sud che ha ancora bisogno di me. Per tutti i colleghi che mi hanno sostenuto e rincuorato. A breve avrò un appuntamento molto importante e spero di tornare finalmente da voi con qualcosa di concreto e con tanta nuova musica. Non voglio dargliela vinta! Statemi vicini, ora più che mai”.

Articoli correlati
Musica
Gli ultimi fuochi di Yoko Ono
Gli ultimi fuochi di Yoko Ono
A 87 anni, la vedova di John Lennon - costretta sulla sedia a rotelle e bisognosa di assistenza - sta svendendo il patrimonio immobiliare: “Sente che la fine della sua vita straordinaria si avvia alla conclusione”
Il mistero di Paul e di Abbey Road
Il mistero di Paul e di Abbey Road
Una teoria mai definitivamente smentita afferma che McCartney sia morto nel 1966 in un incidente stradale e che il suo posto tra i Beatles sia stato preso da un sosia. Molti indizi sulla copertina di uno degli ultimi dischi della band
Rolling Stones, la band dei record in una mostra
Rolling Stones, la band dei record in una mostra
Il Groninger Museum olandese ospita la prima tappa europea di “Rolling Stones – Unzipped”, una mostra che espone oltre 400 oggetti appartenenti alle collezioni private della band più longeva nella storia del rock
Addio a Ezio Bosso
Addio a Ezio Bosso
Il musicista torinese si è spento nella sua abitazione di Bologna: dal settembre scorso si era ritirato per un aggravamento della malattia che lo tormentava da quasi un decennio
«Fly Away», la voglia di libertà nel primo singolo di una band emergente
«Fly Away», la voglia di libertà nel primo singolo di una band emergente
Stavano incidendo un album che è rimasto in sospeso: era il sogno dei «The Why Not», una band torinese che ha deciso di lanciare una propria canzone dedicata a chi spera di volare lontano, lasciandosi alle spalle questo periodo buio
One World: #TogetherAtHome, la musica contro la pandemia
One World: #TogetherAtHome, la musica contro la pandemia
Voluto da Lady Gaga, capace di radunare decine di celebrità della scena musicale internazionale, il mega concerto in streaming ha visto alternarsi artisti che si sono esibiti da casa. I proventi devoluti all’OMS
Ancora una morte nella comunità dei rapper americani
Ancora una morte nella comunità dei rapper americani
La vittima è Chynna Rogers, 25 anni, considerata un astro nascente dell’hip-hop: a gennaio aveva pubblicato un nuovo EP dal titolo inquietante: “Nel caso morissi prima”
Il dramma della popstar Duffy
Il dramma della popstar Duffy
Era scomparsa di scena nel 2011, dopo appena tre anni di carriera: è ricomparsa con un lungo post in cui ha raccontato la traumatica esperienza che ha dovuto subire
Il rapper Pop Smoke ucciso nella sua abitazione
Il rapper Pop Smoke ucciso nella sua abitazione
Vent’anni, era considerato l’astro nascente della scena rap americana. Due uomini si sono introdotti di notte nella sua abitazione e hanno aperto il fuoco uccidendolo
James Brown è stato ucciso?
James Brown è stato ucciso?
Un procuratore distrettuale della Georgia ha annunciato l’avvio di un’indagine per stabilire le cause della morte della leggenda della musica R&B. Una donna avrebbe fornito numerose prove