Le pagelle degli azzurri nella seconda giornata: un 9 a Dominik Windisch

| Partito come outsider l'atleta di Brunico conquista un sorprendente terzo posto nello sprint di biathlon. Il miracolo non riesce nello slittino a Dominik Fischnaller che rimonta un pesante svantaggio e giunge a 2 millesimo dal podio

+ Miei preferiti
DOMINIK WINDISCH 9. Gara pressocché impeccabile gli vale la medaglia di bronzo nella gara sprint di biathlon (foto). Una medaglia sicuramente insperata alla vigilia. Sugli sci è formidabile e questo lascia ben sperare in vista delle prossime gare, soprattutto per la staffetta mista. Certo, senza quell’errore all’ultimo bersaglio gli sarebbe valso l'oro, ma l'atleta di Brunico si dichiara soddisfatto così.

VALENTINA MARCHEI-ONDREJ HOTAREK 8,5. Una prestazione magistrale. Annientano il primato personale nel programma libero e chiudono al secondo posto. Se l’Italia è in corsa per il podio nel team event, in buona parte è merito loro. Viene da chiedersi perché non siano stati impiegati anche nel corto: un errore strategico che potrebbe costare parecchio.

DOMINIK FISCHNALLER 8: Dopo una prima giornata disastrosa, che lo vede fuori dalle prime dieci posizioni, il talentuoso ragazzo dello slittino dimostra tutto il suo portenziale con due discese performanti. La seconda gli vale addirittura il recod della pista. Il quarto posto per soli 2 millesimi suona come una beffa, soprattutto perché Dominik aveva le potenzialità per vincere questa gara. 

CAROLINA KOSTNER 8. E' in splendida condizione la pattinatrice azzurra. Chiude al secondo posto nel corto della prova a squadre alle spalle della solita russa Medvedeva. Riesce a fare la differenza come di consueto nella componente artistica del programma ed è sicura sui salti. Domani dovrà dare il tutto per tutto nel libero.

LUKAS HOFER 7. E' decimo nella gara di spint del biathlon, la stessa il compagno di squadra Windisch conquista il podio. Un ottimo risultato nonostante i due errori al poligono. Anche in questa occasione l’altoatesino deve rimpiangere l’ultimo bersaglio fallito, sia nella serie a terra sia in quella in piedi. Nell’inseguimento, tuttavia, può giocarsi qualcosa di importante. La forma c’è, servirà una gara superlativa con la carabina (al massimo con un errore).

NICOLA TUMOLERO 6,5. E' l'unico della squadra azzurra a salvarsi nello speed skating. Nei 5.000 metri il suo ottavo posto è decoroso. Nulla più.

KEVIN FISCHNALLER 6,5. Nell'ultima manche della gara di slittino si scompone, commettendo qualche errore di troppo. Il settimo posto dell’altoatesino, tuttavia, va accolto in modo positivo. Si tratta di un atleta in forte crescita, ancora non entrato nel pieno della propria maturità agonistica.

ANNA CAPPELLINI-LUCA LANOTTE 6. Come da pronostico: erano la quarta forza in campo nella danza e chiudono quarti. Domani l’Italia dipenderà da loro: dovranno superarsi per tentare l’assalto alla medaglia di bronzo. In sostanza, dovranno cercare di rimanere davanti alla coppia statunitense.

FRANCESCO DE FABIANI 5. Sull'anello di fondo, è soltanto ventesimo nello skiathlon. Un risultato che non può ovviamentesoddisfare. Ha ammesso di puntare tutto sulla staffetta e sulla 50 km in tecnica classica. I segnali, purtroppo, non sono del tutto incoraggianti.

GIANDOMENICO SALVADORI 5. Nella prova di skiathlon tiene bene nella tecnica classica, sulla carta a lui meno congeniale, ma fatica a skating e chiude al 26° posto. Discreto, ma nulla di più.

DIETMAR NOECKLER 4,5.  Riesce a difendersi in tecnica classica, affonda nel passo pattinato. Solitamente dà il meglio di sé nelle gare in coppia con Federico Pellegrino. Dovrà sparare tutte le cartucce nella team sprint.

DAVIDE GHIOTTO 4,5. Fa poco meglio di Giovannini nello speed skating 5000 metri: le premesse non sono delle più incoraggianti in vista dei 10.000 metri.

ANDREA GIOVANNINI 4. Nello speed skating 5000 metri, chiude soltanto in ventesima posizione. Parte bene, poi nel finale salta completamente. Da gennaio in avanti ha accusato un netto calo di condizione.

 

OLIMPIADI 2018
La Kostner trascina gli azzurri nel Team Event. Gli altri risultati della seconda giornata
La Kostner trascina gli azzurri nel Team Event. Gli altri risultati della seconda giornata
Quarto posto provvisorio nel pattinaggio di figura. Ottima prestazione anche di Cappellini-Lanotte e di Marchei-Hotarek. E, insperata, arriva anche la prima medaglia nel biathlon con Dominik Windisch
Prima giornata, le pagelle azzurre: 8 ad Arianna Fontana
Prima giornata, le pagelle azzurre: 8 ad Arianna Fontana
Grazie ad una prestazione strepitosa, la ventisettenne pattinatrice lombarda trascina la staffetta di short track in finale. Ottima prova di Lisa Vittozzi nel biathlon, mentre delude Dorothea Wierer che fallisce due bersagli al poligono
Rinviata per il vento a giovedì 15 la libera maschile
Rinviata per il vento a giovedì 15 la libera maschile
Posticipata a giovedì 15 alla stessa ora (le 3 italiane) la discesa e, dunque, rinviato per Peter Fill e compagni l'esordio olimpico. Slitta di un giorno il SuperG maschile. A rischio anche la discesa femminile di lunedi
Olympic sex appeal
Olympic sex appeal
Qualcuna, fra le atlete in gara alle Olimpiadi sudcoreane, un premio l’ha già vinto comunque: entrare nell’elenco delle più belle del circo bianco. Ecco le più ammirate e seguite
Gli italiani in gara lunedì 12
Gli italiani in gara lunedì 12
Rinviato per il vento a giovedì il gigante femminile: in odore di medaglie Brignone e Goggia, ottime outsider Moelgg e Bassino. Sempre giovedì si disputerà la libera maschile. Tornano oggi nel biathlon Wierer e Vittozzi
Tutti gli uomini e le donne delle Olimpiadi
Tutti gli uomini e le donne delle Olimpiadi
Ecco i nomi dei più forti atleti presenti in Corea, dai quali ci si possono attendere nuovi record e spettacolo. Complessivamente, nelle 15 discipline previste, si confronteranno 2.925 concorrenti, 78 in più rispetto a Sochi
Tutti i segreti delle 15 discipline olimpiche
Tutti i segreti delle 15 discipline olimpiche
Esaminiamo assieme gli aspetti salienti degli sport che coinvolgeranno 2.925 atleti in rappresentanza di 92 Paesi. Dal biathlon al bob, dallo sci alpino al curling, dallo snowboard allo sci di fondo
Giochi nel segno della pace: stretta di mano tra le due Coree
Giochi nel segno della pace: stretta di mano tra le due Coree
I due Paesi hanno sfilato assieme nello Stadium di PyeongChang. Alla cerimonia di inaugurazione a farla da padrone è stato soprattutto il freddo polare (-10° C). Era da Torino 2006 gli italiani non avevano una selezione così nutrita
Russi a casa, respinto il ricorso dal Tribunale arbitrale dello sport
Russi a casa, respinto il ricorso dal Tribunale arbitrale dello sport
La sessione speciale del Tribunale arbitrale dello sport ha respinto il ricorso presentato dai 45 atleti e 2 tecnici decisa in seguito allo scandalo doping della nazionale russa ai Giochi di Sochi del 2014
Giorno per giorno, sono tante le speranze azzurre
Giorno per giorno, sono tante le speranze azzurre
Le chances di salire sul podio sono decisamente superiori a quelle delle passate due edizioni dei Giochi: da Federica Brignone e Sofia Goggia a Federico Pellegrino, da Michela Moioli alla veterana Arianna Fontana