Colpo di scena al processo Macchi

| L’avvocato di parte civile chiede la ricusazione del collegio giudicante per “manifesta anticipazione del giudizio”

+ Miei preferiti
Clamoroso colpo di scena al processo d’appello per la morte di Lidia Macchi, la giovane uccisa nel 1987: l’avvocato Daniele Pizzi, legale di parte civile, ha chiesto la ricusazione del collegio della prima sezione della Corte d’Assise d’Appello di Milano, presieduta da Ivana Caputo, per “manifesta anticipazione di giudizio”.

“Non ci sono le condizioni per arrivare alla conclusione dinanzi a questo collegio giudicante – ha commentato il legale ai giornalisti dopo l’udienza – auspichiamo che il Presidente della Corte d’Appello intervenga perché questa corte non si è mai pronunciata sulle questioni sollevate fin dalla prima udienza, continuando ad anticipare che il 24 luglio si sarebbe svolta la discussione, senza aver sciolto la riserva sulle perizie grafologica e merceologica, sull’acquisizione documentale chiesta dalla procura generale, e dando un termine alle parti di pochi giorni per preparare le discussioni”.

Il riferimento è alla misteriosa lettera recapitata a casa della famiglia Macchi, a Varese, lo stesso giorno dei funerali di Lidia, la 21enne uccisa a Cittiglio con 29 coltellate dopo aver subito violenza. Nella missiva, che iniziava citando Cesare Pavese (“Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”), si raccontano i dettagli dell’omicidio. I sospetti si concentrano subito su Stefano Binda, ex compagno di liceo della giovane che insieme a lei frequentava un gruppo di “Comunione e Liberazione”. Condannato all’ergastolo in primo grado, le accuse contro di lui vacillano nel processo d’Appello, quando l’avvocato Piergiorgio Vittorini racconta di conoscere il vero autore: si sarebbe presentato nel suo ufficio nel febbraio 2017, affermando di volersi liberare da “Un segreto che mi sta lacerando l’anima”. Sentito come testimone e avvalendosi del segreto professionale, l’avvocato Vittorini non ha voluto rivelare l’identità dell’uomo, limitandosi a descriverlo come una persona laureata e di alto livello professionale, ai tempi frequentatore dello stesso circolo di “CL” di Lidia Macchi. Per l’accusa, che ha preso in esame tempi e modalità di spedizione, ma anche il rifiuto di fornire l’identità, nient’altro che un modo per sviare le accuse contro Binda.

Oltre la notizia
Agenti uccisi a Trieste, l’ora dei veleni
Agenti uccisi a Trieste, l’ora dei veleni
In un copione tipicamente italiano, una tragedia finisce per trasformarsi in accuse, male parole e polemiche. Ricostruita con chiarezza la vicenda e smentita una notizia: l’uccisore non ha problemi mentali. Era lucidissimo
I due agenti avevano
problemi con le fondine?
I due agenti avevano<br>problemi con le fondine?
È la prima ipotesi sulla possibile dinamica scaturita nella sparatoria che ieri pomeriggio, all'interno della Questura di Trieste, è costata la vita agli agenti Pierluigi Rotta, 34 anni, e Matteo De Menego, di 30
Thomas Cook e la fenomenologia del turismo
Thomas Cook e la fenomenologia del turismo
Un’analisi sul fenomeno del turismo di massa, ormai considerato quasi un allarme da diverse località. In mezzo il tramonto delle agenzie di viaggio e l’avanzare del web per prenotare ogni cosa
Malati-cavie di Alzheimer e Parkinson
Malati-cavie di Alzheimer e Parkinson
Si allarga lo scandalo delle sperimentazioni illegali a base di melatonina in Francia. Sotto accusa il Fonds Josefa. La magistratura apre un'inchiesta. Quanti altri casi simili? Malati "curato" con cerotti, poi le analisi del sangue
Ombre su Hansel&Gretel: iI soldi facili e i falsi disegni
Ombre su Hansel&Gretel: iI soldi facili e i falsi disegni
Il pm di Reggio Emilia ha ricostruito con i carabinieri ogni passaggio di una scandalo senza nome. Disegni dei bambini falsificati per dimostrare gli abusi subiti e l'uso (sbagliato) della "macchinetta dei ricordi"
Il cupo mistero di Bibbiano, più DEMONI che ANGELI
Il cupo mistero di Bibbiano, più DEMONI che ANGELI
Di Maio aveva messo sotto accusa il PD ritenendolo responsabile dei (presunti) orrori degli affidamenti dei minori in Emilia. Mai i giudici hanno respinto questa tesi: "le responsabilità sono solo individuali". Come va l'inchiesta. Video
Bossetti è Ignoto1, il killer di Yara
ma ancora c'è chi non lo crede
Bossetti è Ignoto1, il killer di Yara<br>ma ancora c
Il Dna del muratore di Mapello era sui vestiti e gli indumenti di Yara Gambirasio, la ragazzina uccisa nel 2011 ma torna alla ribalta la storia della colf della famiglia, legata all'autista Giuseppe Guerinoni, padre naturale del killer
Sabrina e Cosima: 'L'Europa ci aiuti'
Sabrina e Cosima:
Madre e figlia condannate all'ergastolo non si rassegnano. Imminente l'esito del ricorso alla Corte di Strasburgo. L'avvocato Coppi: "Sabrina è innocente, in carcere da 10 anni. E' il mio tormento"
Investiti e uccisi, il mistero del lunotto infranto
Investiti e uccisi, il mistero del lunotto infranto
Potrebbero spuntare altri indagati nelle indagini su Matteo Scapin, il 33enne che alla guida della sua Mini ha tamponato la Vespa con a bordo Luca Carissimi e Matteo Rossi. Chi ha distrutto il vetro? Ieri funerali con migliaia di persone
La gang della Lanterna Blu: 'Ciao assassino come stai?'
La gang della Lanterna Blu:
Intercettati e poi arrestati per decine di furti di catenine, i 7 ragazzi di Modena e dintorni scherzavano sui morti che avevano causato spruzzando gas nel locale gremito. L'incontro con Sfera Ebbasta e il colpo a Disneyland France