L'ingegnere-travet-killer
era così una 'brava persona'

| DeWayne Craddock, dirigente comunale di Virginia Beach che ha ucciso 12 persone, pochi minuti prima della strage ha incontrato nel bagno un collega. "Come va?", "Bene", ha risposto. I familiari del killer: "Preghiamo per le vittime"

+ Miei preferiti

DeWayne Craddock, il dipendente del Comune di Virginia Beach che ha ucciso 12 colleghi armato di  pistola e che poi è stato colpito a morte in un conflitto a fuoco con la polizia, aveva scritto poche ore prima della sparatoria una e-mail annunciando la sue dimissioni dall'azienda. Lo riferiscono le autorità, che stanno ancora indagando sulle cause del gesto. Craddock, ha reso noto il City Manager Dave Hansen, era "in regola" e aveva dimostrato una performance lavorativa come sempre “soddisfacente".

DeWayne Craddock era andato in bagno per lavarsi i denti, come ha sempre fatto, prima di uccidere 12 persone e ferendone altre quattro al Virginia Beach Municipal Center, ha ricordato un collega ancora sotto choc.

Joseph Scott, un tecnico di ingegneria, ha detto di aver scambiato un paio di battute con il tranquillo ingegnere professionista 40enne nel bagno dell’azienda poco prima della carneficina. "Ho detto: 'Come va?' ‘sta andando bene”, la risposta. Ho chiesto: 'Qualche programma per il fine settimana? E lui ha detto, 'No' ' Beh, buona giornata'". E mi ha detto la stessa cosa".

Ma Craddock aveva inviato una lettera di dimissioni via e-mail venerdì, il giorno della strage. Non era stato costretto a dimettersi, ha aggiunto Hansen. Era in "buona posizione" e non aveva problemi in corso con i suoi capi. Quando il suo supervisore ha chiesto perché si stava dimettendo, Craddock gli ha detto che stava lasciando per "motivi personali,". Scott ha detto di aver lavorato con Craddock per diversi anni. Non vuole che Craddock venga ora "dipinto come una persona malvagia, qualcosa è successo, ma non era la sua natura", aggiungendo che ha perso molti amici venerdì.

"Ho lavorato con lui. Era quello che pensavo fosse una brava persona. Quando eravamo insieme, parlavamo di famiglia, amici, cose che avremmo fatto, viaggi e cose del genere". Craddock stava dirigendosi verso un’uscita laterale, dopo la prima sparatoria ed era vivo quando gli agenti sono entrati in contatto con lui. Ignoto il movente. Gli investigatori hanno rifiutato di rispondere alle domande di sabato sul fatto che Craddock abbia minacciato qualcuno nell'edificio in precedenza o abbia dato segni di squilibrio sul lavoro.

Un rappresentante della famiglia di Craddock ha inviato una foto alla CNN di una nota registrata alla loro porta che includeva la loro dichiarazione. "La famiglia di DeWayne Craddock desidera inviare le nostre condoglianze alle vittime. Stiamo soffrendo per la perdita della persona amata"In questo momento vogliamo concentrarci sulle vittime e sulla perdita di vite umane durante il tragico evento di ieri. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con le famiglie di coloro che hanno perso (sic) la loro vita, e quelli che si stanno riprendendo in ospedale".

Craddock era uno stimato  ingegnere per la città di Virginia Beach nel dipartimento dei servizi pubblici per circa 15 anni. Era stato stato project manager per una società di ingegneria con sede in Virginia. L'assunzione di Craddock nel 2003 è stata descritta in dettaglio in un giornale economico locale che riportava che aveva una laurea in ingegneria civile presso la Old Dominion University. Si era arruolato nella Guardia Nazionale della Virginia nell'aprile 1996, secondo il portavoce A.A. Puryear. Dimesso nell'aprile 2002, aveva ricoperto il grado di specialista. I genitori del Craddock, hanno detto a CNN che il loro figlio aveva lavorato come volontario per la salvaguardia delle spiagge della Virginia.

Galleria fotografica
Lingegnere-travet-killer<br>era così una brava persona - immagine 1
Oltre la notizia
Toffa-haters: "Che due c... per la pubblicità di un tumore"
Toffa-haters: "Che due c... per la pubblicità di un tumore"
Alex Fodde, l'ultimo emulo di Carlo Ponzi
Alex Fodde, l
Il 28enne svizzero-sardo è riuscito a convincere decine di risparmiatori italiani ad affidargli somme ingenti in cambio di interessi stratosferici. E' stato arrestato, dei 3 milioni e mezzo incassati ritrovate solo le briciole
L'ombra di Hamer sulla morte di Eleonora
L
Condannati i genitori seguaci del medico tedesco poi radiato che curava i tumori con vitamine, cortisone e sedute psichiatriche. Iniezioni di acqua di mare al posto della chemio. La madre: "Rifarei tutto"
Eutanasia, l'ora dei depressi 'suicidati'
Eutanasia, l
Il caso di Noa, la 17enne, morta suicida in Olanda, depressa per le violenze subite nell'infanzia non è il solo. In Italia Lucio Magri andò in Svizzera per morire. E a marzo una 47enne catanese ha fatto la stesso. Ma c'è un'inchiesta
Strage di Bologna, la verità è ancora lontana
Strage di Bologna, la verità è ancora lontana
L'ex Nar Paolo Bellini, prosciolto nel '92, forse era nella stazione. Il frammento di un film lo inquadrerebbe nell'atrio dopo lo scoppio. Il ruolo di Gilberto Cavallini. Esumato il corpo della vittima più vicina all'esplosione
Quei genitori che uccidono i figli/2
Quei genitori che uccidono i figli/2
A Sheffield, UK, una 34enne ha ucciso i figli di 13 e 14 anni. A Novara, Italia, la madre accusa il compagno: "Non ho ucciso io Leonardo"
Spionaggio o giornalismo? Assange alla sbarra
Spionaggio o giornalismo? Assange alla sbarra
Il fondatore di Wikileaks ha diffuso per anni files segreti dei governi occidentali violando i sistemi informatici del Pentagono o utilizzando materiale avuto da "traditori" come Manning. Rischia in Usa 175 anni di cella
Padri e madri che uccidono i figli
Padri e madri che uccidono i figli
Il caso di Milano non è isolato, i delitti in famiglia sono in aumento in Italia e nel mondo. Per i più disparati motivi
Omicidio Biagi, brigatista presto libero
Omicidio Biagi, brigatista presto libero
Simone Boccacini, mai pentito né dissociato, fu condannato a 21 anni per gli omicidi Biagi e D'antona. Ridotta la pena di 10 mesi, presto potrà accedere alle misure alternative. Il figlio del professore: "Un grave errore"
Delitto fonderia, quattro indagati
Delitto fonderia, quattro indagati
Sono i due nipoti di Mario Bozzoli, Giacomo e Alex, più due dipendenti presunti complici. L'imprenditore sparì nel nulla l'8 dicembre 2015. Il corpo nascosto fuori dalla fabbrica. Il giallo dell'operaio ucciso dal cianuro