Ruba un panino, parlamentare si dimette

| Lo sloveno Darij Krajcic, 54 anni, centro sinistra, si giustifica: "E' stato un esperimento per testare la sicurezza del market". Il furto in pausa pranzo. Costretto alle dimissioni. I social: "Ladro"

+ Miei preferiti

Darij Krajcic, 54 anni, parlamentare di centro sinistra slovena si è giustificato, in un'intervista rilasciata al canale tv Channel Pop, dicendo di aver rubato un panino al supermercato “per testare la sicurezza del negozio, dal momento che i commessi, impegnati a chiacchierare tra loro, non gli avevano dato retta”. Poi il panino lo avrebbe pure pagato. Ma il capogruppo del partito, Brane Golubovic, per il furto, gli ha imposto le dimissioni. Il deputato ha così lasciato il seggio parlamentare.

Era stato proprio Krajcic, membro della maggioranza guidata dal primo ministro Marjan Sarec, ha raccontare ai colleghi di partito la sua impresa, cioè essere uscito dal supermercato senza pagare per la pausa pranzo. Seguono polemiche sui social: Se si vanta di aver rubato un panino, chissà cosa combinerà al governo”, si domandano i suoi critici che lo hanno definito, esperimento a parte, un ladro.

Politica
Referendum e regionali,
cosa dicono all’estero
Referendum e regionali,<br>cosa dicono all’estero
I media internazionali, più che dare spazio agli esiti del referendum, analizzano la sconfitta di Salvini e l’exploit di Zaia. Il governo Conte, secondo gli esperti, ne esce rafforzato
Kamala Harris, la donna che ha sempre lottato
Kamala Harris, la donna che ha sempre lottato
Nel suo primo discorso dopo l’investitura alla possibile vicepresidenza, l’ex procuratore ha tuonato contro Trump ricordando la vita difficile di Biden, “un uomo che pensa prima agli altri che a se stesso, l’esatto contrario del presidente”
Fuochi di rivolta, sanzioni e dimissioni
Fuochi di rivolta, sanzioni e dimissioni
Le tensioni dopo la firma dell’Autonomy Act su Hong Kong da parte di Trump, le dimissioni del premier tunisino e la crisi del governo, contestazioni e manifestazioni contro Putin in Russia: un luglio caldo per la politica internazionale
USA-UE, storia di un rapporto in crisi
USA-UE, storia di un rapporto in crisi
Le crepe dell’alleanza transatlantica diventano sempre più evidenti: il calo di interesse americano verso l’Europa era iniziato con Obama, ma si è addirittura incattivito con Trump
Donald all’angolo
Donald all’angolo
Dopo la rivolta dei generali e del Pentagono, il presidente alle prese con l’inizio dello sbriciolamento nelle file dei Repubblicani, con molti dei “suoi” alleati di partito pronti a girargli le spalle
Dove governano le donne, il virus non è un problema
Dove governano le donne, il virus non è un problema
Alcune delle poche donne premier al mondo stanno facendo un lavoro egregio nella gestione della pandemia. Gli esempi di Taiwan, Germania e Nuova Zelanda, ma anche i più madornali errori di loro colleghi uomini
La scommessa dello zar Vladimir
La scommessa dello zar Vladimir
Putin sfrutta la pandemia per acquistare credibilità sia in patria sia a livello internazionale per ricoprire un ruolo da protagonista – se sarà rieletto – nel prossimo scenario globale. E se i suoi scienziati trovassero il vaccino…
Ava, la candidata che mancava
Ava, la candidata che mancava
Starlet croata passata dai paginoni centrali di Playboy, Ava Karabatic ha deciso di candidarsi come indipendente alle presidenziali del 2020. Il suo programma è semplice: sesso e marijuana per tutti
Trump, la strada verso l’impeachment
Trump, la strada verso l’impeachment
Lo scandalo delle richieste sul figlio di Biden fatte al presidente ucraino sta costringendo i Democratici ad affrontare il percorso difficile e tortuoso della messa in stato d’accusa
Gli amici di Di Maio-Di Battista sfasciano tutto
Gli amici di Di Maio-Di Battista sfasciano tutto
Tornano in piazza i Gilet Gialli e mettono a ferro e fuoco il centro di Parigi. Volto mascherato e barricate. Chiudono musei e le zone centrali più freqeuntate. 65 i fermi. Macron "Dialogo s' ma basta violenze"