Audi e-tron Vision GT, the real game

| Da un modello nato per un’esistenza virtuale nei videogames, è diventato un esemplare reale che sta debuttare nell’E-Prix di Roma

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
È curiosa la parabola della Audi e-tron Vision Gran Turismo: prototipo cattivo assai, ma nato per non esistere. O meglio, sviluppato ma con il solo e unico scopo di entrare nel garage virtuale a disposizione dei piloti da “PlayStation”.

Ma Ingolstadt, quartier generale di Audi, a forza di guardare la creatura figlia di algoritmi, qualcuno ha notato che era bella e cattiva a sufficienza per meritare un’esistenza reale.

Il risultato di questa complessa infilata di pensieri, idee, progetti e marketing, lunga 11 mesi, si chiama “e-tron Vision Gran Turismo”, modello diventato reale e destinato alle gare di “Formula E”, cominciando dall’ormai prossimo E-Prix di Roma, quando si trasformerà in un “race taxi” a disposizione degli spettatori, affidato alle cure di Dindo Capello e Rahel Frey.

Un caso quasi unico, visto che la progettualità di un veicolo virtuale lascia molto più spazio alla fantasia, senza preoccuparsi di sofisticati calcoli che al contrario sono necessari nella realtà.

Idealmente ispirata alla storica “Audi 90 quattro” protagonista del campionato americano “IMSA GTO” del 1989, la “e-tron Vision GT” trae l’enorme spinta di cui è capace da tre motori elettrici, ognuno capace di sviluppare 200 kW, due posizionati sull’assale posteriore e il terzo all’anteriore, per una potenza complessiva di 600 kW, pari a 815 CV. Considerando un peso a vuoto pari a 1.450 kg, è facile capire perché siano sufficienti 2,5 secondi per coprire la famigerata distanza 0-100.

E c’è perfino di più, come ha ammesso Marc Lichte, responsabile del Design Audi: “Sulla e-tron Vision GT sono presenti numerosi elementi del nostro nuovo linguaggio stilistico, come ad esempio il single frame invertito che diventerà uno dei tratti distintivi dei modelli e-tron”.

Galleria fotografica
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 1
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 2
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 3
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 4
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 5
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 6
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 7
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 8
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 9
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 10
Audi e-tron Vision GT, the real game - immagine 11
Red Carpet
Il diavolo veste Dodge
Il diavolo veste Dodge
Debutta sul mercato americano l’infernale Challenger SRT Hellcat Redeye, un mostro da 797 CV che macina 327 km/h
Maserati Ghibli Ribelle: black si back
Maserati Ghibli Ribelle: black si back
Edizione limitata 200 esemplari, caratterizzata da una speciale vernice nero micalizzata e finiture specifiche
Addio al Maggiolino Volkswagen
Addio al Maggiolino Volkswagen
La data ultima è luglio 2019: in attesa dell’uscita di scena, arrivano due limited edition
Mercedes GLE, dancing queen
Mercedes GLE, dancing queen
La regina dei Suv di taglia XXL vuole riprendersi lo scettro: elegante, muscolosa, tecnologicamente avanzatissima, ha il carattere della vera ammiraglia
“Futurista”: the Lancia Delta reloaded
“Futurista”: the Lancia Delta reloaded
Venti esemplari a 300mila euro ciascuno: è l’unico limite di un’idea della Automobili Amos, azienda che ha voluto ridare la passerella alla leggenda dei Rally
Bugatti Divo, il jet stradale
Bugatti Divo, il jet stradale
I 1.500 CV spremuti dal W16 quadriturbo da 8.000 cc permettono di toccare i 380 km/h. Peccato che per averla sarebbero serviti almeno cinque milioni di euro
Renault Arkana, il suv sposa il coupé
Renault Arkana, il suv sposa il coupé
Presentato in queste ore al Mias di Mosca, fa parte dell’offensiva per conquistare il ghiotto mercato russo, ma è probabilmente destinato ad arrivare ovunque
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Dalle misure alle dotazioni, dal lusso alla tecnologia, l’urban suv della dinastia “Q” non ha più nulla da invidiare alle sorelle maggiori
Porsche Macan 2019: stay connected
Porsche Macan 2019: stay connected
Restyling pesante per il piccolo Suv made in Stoccarda, sempre più sofisticato, lussuoso, connesso e disposto ad assistere e aiutare chi guida
Master and commander
Master and commander
Il ritorno della BMW Serie 8, icona assoluta degli anni Novanta diventata una GT dai raffinati piaceri tecnologici