Le donne violano il tempio e insidiano il Dio Ayappa

| Catena umana di donne lunga 620 km nel Kerala per conquistare la parità di genere anche in campo religioso. Gli Indù gridano al sacrilegio e scendono in strada per protestare. Scontri con la polizia.

+ Miei preferiti

Dure proteste tutte al femminile in India dopo che due donne sono riuscite ad entrare  le prime nel tempio di Sabarimala nello stato indiano del Kerala, uno dei più laici e con un forte presenza di partiti che si ispirano al marx-leninismo, e dove gruppi di tradizionalisti infuriati che sventolavano bandiere nere hanno bloccato il traffico e organizzato manifestazioni fuori dagli uffici governativi per opporsi "al gesto sacrilego".

La polizia per disperderli ha utilizzato gas lacrimogeni e cannoni ad acqua al di fuori degli edifici governativi nella capitale dello stato di Thiruvanthapuram, secondo i canali di informazione locali. La polizia è intervenuta dopo gli scontri tra il partito Bharatiya Janata e i lavoratori del partito comunista.

Il BJP, che governa l'India, si oppone all'ingresso delle donne nel tempio di Sabarimala nello stato meridionale. I comunisti, che governano il Kerala, sostengono il diritto delle donne a pregare al tempio.

Donna indiana che ha sfidato la protesta del tempio arrestata per "coscia esposta”. Le dirigenti del BJP  sono a loro volta esasperate  per che le due donne sono entrate nel tempio per offrire le loro preghiere nelle prime ore del mattino. I sacerdoti hanno "purificato" Sabarimala dopo aver sentito della visita e la terranno chiusa il giovedì in segno di protesta.

Le due donne, protette dalla polizia, stavano sfidando un divieto secolare di accesso al tempio per le donne con le mestruazioni. La Corte suprema ha revocato il divieto tre mesi fa, ma i manifestanti, che hanno mantenuto la tradizione, hanno bloccato tutti i tentativi del governo comunista del Kerala di far entrare le devote donne a Sabarimala.

Le donne, Bindu e Kanaka Durga, quarantenni, se ne sono andate dopo aver offerto preghiere alla divinità Ayyappa, che è celibe. È questo celibato che viene citato dai tradizionalisti indù come la ragione per cui le donne sotto i 50 anni non dovrebbero entrare nel tempio. Il timore è che le donne possano "tentare" la divinità.

Il capo del BJP in Kerala, PS Sreedharan Pillai, ha definito la visita "una cospirazione dei governanti atei per distruggere i templi indù". Parlando ai canali televisivi locali, ha detto: "Che tutti i devoti si facciano avanti e protestino per questo".

Amit Malviya, il capo nazionale di informazione e tecnologia del BJP, ha twittato: "I comunisti hanno sconsacrato il santuario di Sabarimala facilitando l'ingresso nel tempio di donne di età limitata? Devastante, se vero”. Per tre mesi, il Kerala è stato teatro di uno scontro di rabbia tra tradizionalisti indù e sostenitori della sentenza della Corte Suprema secondo cui le donne di tutte le età devono poter entrare nel tempio.

Dopo la sentenza, diverse donne hanno cercato di raggiungere il santuario, ma sono state costrette a ritirarsi da attiviste composte da donne indù e gruppi politici, tra cui il BJP.

Il primo ministro del paese, Narendra Modi, ha detto in un'intervista di martedì scorso che il divieto è una questione di fede religiosa, non di uguaglianza di genere. Martedì scorso, centinaia di migliaia di donne in Kerala hanno formato una catena umana di 380 miglia (610 km) lungo tutta la lunghezza dello stato per dimostrare il loro sostegno alla parità di genere. Il "muro delle donne" è stato sostenuto dal governo.

Seema Mustafa, un commentatore politico, ha detto che l'appello per uno sciopero potrebbe scatenare più violenza. "Dato come il BJP semplicemente non è disposto a lasciar andare questa questione, nonostante la sentenza della Corte Suprema, significa che la violenza probabilmente continuerà", ha detto. Il 22 gennaio, la corte suprema deciderà in merito alle numerose petizioni inviate per annullare la sua precedente sentenza.

Religione
"Niente donne all'Ultima Cena, così ha voluto Gesù"
"Niente donne all
Il commento del vescovo cileno Irarrazaval provoca polemiche tra i cattolici. Ha dato le dimissioni accettate da Francesco. Da poco nominato per migliorare l'immagine della Chiesa. Ma molti lo difendono
Francesco: 'McCarrick? Non ne sapevo nulla'
Francesco:
Il Pontefice rompe il silenzio sul caso dell'ex prelato USA accusato di pedofilia con un'intervista alla tv messicana. "Ho scelto la strada del silenzio, mi sono affidato ai giornalisti"
IL GENOCIDIO DEI CRISTIANI
La religione più perseguitata nel mondo
fedeli spazzati via dal Medio Oriente
IL GENOCIDIO DEI CRISTIANI<br>La religione più perseguitata nel mondo<br>fedeli spazzati via dal Medio Oriente
Un rapporto del vescovo Mountstephen denuncia le stragi dei cristiani nelle zone più povere del mondo. Comunità verso l'estinzione. Foreign Office: "Alla base i sensi di colpa dell'Occidente"
Scientology cerca Obi-One Kenoby
Scientology cerca Obi-One Kenoby
In un video trapelato chissà come, uno dei più importanti predicatori della chiesa americana spiega che il personaggio di Star Wars esiste ed è fra noi. Ma secondo un esperto, la chiesa sarebbe in crisi
Buddha Boy forse è un serial killer
Buddha Boy forse è un serial killer
Il leader spirituale Ram Bahadur Bomjan, 28 anni, accusato dalle famiglie di quattro devoti di "averli fatti sparire". Decine di denunce per aggressioni sessuali. Lui si difende: "Perseguitato per la mia religione"
"Mamma non deve purificarsi"
"Mamma non deve purificarsi"
Un 16enne ha ucciso un portavoce di Scientology nel tempio di Sydney, voleva impedire che la madre si sottoponesse al costoso "rito di purificazione". Gli adepti lo avevano bloccato, lui ha sgozzato un 24enne taiwanese
Scientology, ucciso un portavoce
Scientology, ucciso un portavoce
E' accaduto a Sidney, nella sede centrale australiana della chiesa di Hubbard. Arrestato un 16enne: ha colpito la vittima e un altro affiliato mentre lo accompagnavano fuori dal tempio. Ignoto il movente
"Chiesa in rivolta
contro il decreto Salvini"
"Chiesa in rivolta<br>contro il decreto Salvini"
Reportage CNN sui sacerdoti e sui media che invitano i cattolici alla disobbedienza civile contro una legge che rinnega i valori dell'accoglienza. Petizione con 60 mila firme. "E' incostituzionale"
"Quella cantante è demoniaca"
"Quella cantante è demoniaca"
La Chiesa cattolica Usa attacca la star che ha creato una linea di moda per bambini con teschi e i numeri del demonio, sancendo la fine della divisione tra generi maschili e femminili. "Il diavolo la manovra"
"L'omosessualità nel clero mi preoccupa"
"L
Il Papa in un libro intervista del missionario Fernando Prado insiste sui valori fondanti della Chiesa a proposito di sessualità. "Essere gay è diventata una moda e coinvolge anche il clero"