Noi due nel mondo (e a tavola)

| Guida pratica al gran figurone epocale per San Valentino: i ristorante “table for two”, dove celebrare l’amore da soli

+ Miei preferiti
Volete stupirla, di più, stordirla con un gesto che ricorderà per sempre? Per San Valentino, invece del solito locale pieno all’inverosimile con DJ svogliato, cuoricini e tavoli a pochi centimetri uno dall’altro, serve l’idea giusta: sette indirizzi di localini così intimi che più intimi non si può. Sono veri ristoranti in tutto e per tutto (uno è un po’ fuorimano, certo), ma a renderli unici è una particolarità al limite del sensazionale: un solo tavolo, per due persone.

Il resto lo farà la matematica: quella sera, lei o lui - dipende dai gusti - vi dirà di sì. Sempre che dopo aver mangiato e bevuto ricordiate cosa chiedere.

INCANTO D’AMORE

(Loc. La Penna 50, Montesperello - Magione (PG) -http://ilcanticodellanatura.it)

Una sala in pietra antica, la luce delle candele, posate in argento e ceramiche preziose sulla tavola: nel cuore dell’Umbria, un microristorante con annesso agriturismo dedicato a chi cerca qualche momento di intimità. Si sceglie fra menù di carne o pesce con otto portate: tre vini abbinati, fiori, musica di sottofondo e volendo auto con autista e fuochi d’artificio. Ma quelli fateli voi.

THE LIBRARY

(Vicolo della Cancelleria 36, Roma - www.thelibrary.it)

Creato una decina d’anni fa da una signora che ha vissuto in giro per il mondo, ecco un microlocale nel cuore della Roma antica, fra Campo dei Fiori e piazza Navona, realizzato sui principi del Feng-Shui, arte taoista cinese. Menù con ampia scelta di piatti italiani e internazionali, distilleria e carta dei vini a prova di intenditori.

OFFICINA CUCINA

(Via S. Zeno 119, Brescia - www.officinacucina.com)

Il piano alto del ristorante “I monaci sotto le stelle” è riservato ad un solo tavolo che in realtà può ospitare da due a dieci persone. Lo chef Andrea Mainardi lascia libera scelta fra due percorsi, uno di pesce e l’altro di carne, entrambi sviluppati su 10 portate.

MAFFEI - GIULIETTA E ROMEO

(Piazza Erbe 38, Verona - www.ristorantemaffei.it)

L’indirizzo è quello del Ristorante-Enoteca Maffei, con 140 coperti, ma non si tratta di prenotarlo tutto, a meno che non siate Robert De Niro. È sufficiente richiedere il tavolo “Giulietta e Romeo”, a cui è dedicata una saletta isolata, immersa nella cornice degli scavi romani. Menù degustazione di pesce o carne.

SOLO PER DUE

(via Villa di Orazio 2 – Vacone (RI) www.soloperdue.it)

Considerato il più piccolo ristorante d’Italia, è ospitato a Vacone, 70 km scarsi da Roma, in una struttura di grande fascino che fu nientemeno dimora del grande poeta Orazio, con pavimenti a mosaico e vestigia romane a pochi passi. Sedendosi a tavola le luci si abbassano ma prima di innervosirsi per il servizio è bene saperlo: per chiamare il cameriere bisogna usare un campanellino, o lui non entrerà mai.

ZUNICA – IL GROTTINO

(Piazza Filippi Pepe 14, Civitella del Tronto (XX) - www.hotelzunica.it)

Altro esempio di saletta appartata per un romantico tête-à-têtecurato da “Zunica”, uno dei migliori ristoranti abruzzesi oltre che indirizzo storico, datato 1880. Ad accogliere i due ospiti lume di candela, champagne e discrezioni, seguiti da un menù che comprende percorso classico, della tradizione o gourmet. Un’imbeccata fra amici: Zunica è anche un hotel.

KUAPPI

(Veikonkatu 1, Iisalmi – Finlandia - www.olutmestari.com)

Con otto metri quadri circa a disposizione in quella che sembra una casetta per gli attrezzi da giardino, Kuappi è il ristorante più piccolo del mondo secondo il Guinness dei Primati. Tutto, in fondo, è pensato per spazi estremamente ridotti, comprese le bottiglie, identiche ai mignon che servono in aereo. In fondo in Finlandia fa freddo, e stringersi è un piacere.

Galleria fotografica
Noi due nel mondo (e a tavola) - immagine 1
Noi due nel mondo (e a tavola) - immagine 2
Noi due nel mondo (e a tavola) - immagine 3
Noi due nel mondo (e a tavola) - immagine 4
Noi due nel mondo (e a tavola) - immagine 5
Noi due nel mondo (e a tavola) - immagine 6
Ristoranti
I Bastianich scaricano Mario Batali
I Bastianich scaricano Mario Batali
La B&B Hospitality Group, società che possedeva decine di ristoranti in tutto il mondo è in crisi a causa delle accuse piovute sul nome dello chef, da diversi anni socio del celebre giudice di MasterChef
MasterChef Experience
MasterChef Experience
Apre a Dubai il primo ristorante ispirato al talent show culinario più celebre di tutti. Nel menù le migliori ricette dei vincitori di tutto il mondo
Jamie Oliver: un buco da 28 milioni di euro
Jamie Oliver: un buco da 28 milioni di euro
Sono i conti che circolano in questi giorni nel Regno Unito: lo chef costretto a mettere mano al proprio patrimonio per saldare dipendenti e creditori
Lavorare per Antonino
Lavorare per Antonino
Il celebre chef napoletano è alla ricerca di diverse figure professionali per i suoi locali. Il link per candidarsi
Chiude il naked restaurant di Parigi
Chiude il naked restaurant di Parigi
Dopo Londra e New York, la cena completamente nudi aveva conquistato anche la Ville Lumiére. Ma dopo poco più di un anno i proprietari annunciano la chiusura per problemi finanziari
Michelin 2018: quando una stella nasce
Michelin 2018: quando una stella nasce
Assegnato il massimo riconoscimento per l'edizione 2018 della guida più celebre del mondo. Novità, conferme e delusioni nell'olimpo degli chef
Vado di fretta, solo un po' di tartufo
Vado di fretta, solo un po
Quando la realtà supera la fantasia, può succedere che nasca il primo fast food al mondo dedicato al tubero più prezioso. Con prezzi da pranzo veloce e sapori da ristorante stellato
E per pranzo, un Lego-burger
E per pranzo, un Lego-burger
Nelle Filippine, un fast food propone panini realizzati come i celebri mattoncini che hanno accompagnato l'infanzia di intere generazioni
La crisi profonda delle stelle Michelin
La crisi profonda delle stelle Michelin
La fama della celebre guida Michelin, bibbia della ristorazione mondiale, sembra vacillare: tanti gli chef che pur di ottenere una stella si sono rovinati e molti quelli morti suicidi. Oggi, sono sempre di più quelli che dicono no, grazie
London Fried Club
London Fried Club
Secondo i veri londinesi, il "Fish Central" è uno dei pochi posti rimasti a proporre l'autentica ricetta del più tipico piatto locale