Bambini 'gobbi', colpa degli smartphone

| Gli ortopedici denunciano l'aumento del 700 per cento dei casi di cifosi per le ore trascorse con gli smarthpne in mano. Record di bambini curvi nelle scuole. Vertebre deformi, pochi tengono le spalle dritte. "Bomba sociale"

+ Miei preferiti

Allarme della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (Siot): i casi di cifosi sono aumentati del 700% nelle scuole medie inferiori negli ultimi dieci anni. Colpa della postura tenuta per ore, dai bambini che smanettano sugli smartphone, spesso con la complicità dei genitori che in questo modo li tengono “tranquilli”. "Stare chinati con le spalle in avanti per ore - spiega Carlo Ruosi, Professore di Ortopedia e Traumatologia Università Federico II di Napoli - è assolutamente sconsigliabile per bambini che hanno ancora le vertebre in via di formazione. Una situazione che a lungo andare le fa crescere deformate”. Tanti bambini che non tengono più le spalle dritte, ma sono curvi in avanti.  "Oggi l'80% dei bambini di quarta e quinta elementare - aggiunge Ruosi - ha un 'atteggiamento cifotico'. Era il 20% nel 2008. Una vera e propria bomba sociale - commenta il professore -: il numero eccessivo di ore (fino a sei al giorno) che dai 3-4 anni in poi i bambini trascorrono piegati in avanti su questi babysitter elettronici è causa di questo disturbo troppo spesso sottovalutato. Nella fase iniziale è possibile intervenire con rieducazione motoria e ginnastica appropriata, a patto però di avere la collaborazione del paziente. Perché se dopo la ginnastica il bambino torna a casa e si rimette chino sul tablet, è tutto inutile. In fase avanzata è invece necessario far indossare al bambino il busto ortopedico. Nel caso in cui la diagnosi arrivi troppo tardi si deve ricorrere alla chirurgia".

    Il limite ortopedico oltre il quale Ruosi prescrive il corsetto è in genere una cifosi angolare di 50° rilevata all' esame radiografico. "Naturalmente - precisa - non si parte da zero, perché la curvatura normale delle vertebre è di 40°. Fondamentale, per qualsiasi disturbo interessi le ossa e le articolazioni dei bambini (dalla cifosi alla scoliosi, al piede piatto, al ginocchio valgo), è rivolgersi allo specialista, l'ortopedico - commenta il Professor Francesco Falez, Presidente Siot - . Fin dai primi passi è possibile incorrere in pericoli comuni che però possono arrecare traumi leggeri o invalidanti.

    Ma è importante sapere che alcuni di questi disturbi (come la cifosi) possono essere evitati grazie all'adozione di posture e comportamenti corretti fin dalla primissima infanzia".

Salute
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Per la prima volta, in quasi due decenni, un team di scienziati ha individuato una nuova famiglia del virus. “Niente panico, ma la battaglia non è ancora vinta”, commentano gli esperti
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
I dati statistici di morti per droga sono così drammatici impietosi da aver convinto l’Inghilterra a varare una fase di test per la distribuzione per le strade di farmaci che contrastano l’overdose
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Un fenomeno allarmante che fa registrare casi in tutta Italia, ma molto difficile da affrontare. Le stime della Società Italiana di Neonatologia
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
L’agenzia di controllo federale FDA ha accertato la presenza di amianto in una confezione di talco per bambini. L’indagine partita da 13mila denunce di consumatori
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Dopo i 572 milioni pagati per la crisi degli oppiacei, un tribunale di Philadelphia ha condannato al pagamento di 8 miliardi di dollari ad un giovane a cui è cresciuto il seno per colpa di un farmaco
È esplosa la psicosi “ranitidina”
È esplosa la psicosi “ranitidina”
Il ritiro di alcuni farmaci in commercio e l’ordine dell’agenzia europea di verificare i contenuti di tutti quelli in vendita ha avuto un effetto dirompente, aumentato dalla presenza di falsi elenchi messi in rete
Crescono le vittime delle e-cig
Crescono le vittime delle e-cig
Nove morti e più di 500 fra malori e problemi respiratori, mentre gli esperti non riescono a individuare la sostanza che sta lentamente scatenando un’epidemia
Il batterio le ha divorato il cervello
Il batterio le ha divorato il cervello
Morta una bimba di 10 anni in Texas, il batterio Naegleria Fowleri le è entrato ndalle narici dopo un bagno in un fiume e in pochi giorni l'ha uccisa. Decine i casi analoghi
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Lo scoppio di una malattia simil-influenzale potrebbe uccidere 80 milioni di persone in tutto il mondo in meno di due giorni. Lo dice un report di esperti che lancia l’allarme: il dovrebbe prepararsi
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Dopo 146mila casi e 622 morti accertate da gennaio a oggi, le autorità hanno proclamato l’allarme nazionale: colpite sette delle 17 regioni del paese asiatico