Beyoncé e Jay-Z: fate come noi, diventate vegani

| La più celebre coppia di star della musica scende in campo invitando i fans alla conversione vegana: per garantirsi una vita in piena salute e aiutare il pianeta

+ Miei preferiti
Era il Natale del 2013, quando Beyoncé e Jay-Z annunciano al mondo che avrebbero sperimentato una dieta totalmente vegana. Il loro doveva essere un periodo sperimentale di 21 giorni, il tempo necessario perché un’azione diventi un’abitudine, dicono gli esperti, che li ha convinti a passare in modo definitivo all’alimentazione vegan.

E ora, per la prima volta, la coppia più glamour dello showbiz si lancia in un appello diretto ai milioni di fans che li seguono in tutto il mondo: “fate come noi, diventate vegani”. L’invito è di aderire al “Veganuary”, l’approccio dolce al vegan previsto per il mese di gennaio.

La notizia, ripresa dall’Indipendent, è una parte dalla decisione della coppia di scrivere e firmare la prefazione “The Greenprint: Plant-Based Diet, Best Body, Better World”, il nuovo libro di Marco Borges, guru americano dell’alimentazione che da decenni segue le diete di star e sportivi, fondatore della “22 Days Nutrition”.

Nella prefazione di Beyoncé e Jay-Z si legge: “Abbiamo sempre pensato a diete per la nostra salute: alcune funzionano, altre no. Non avevamo però mai pensato alla verità, e da quel momento per noi è diventata una missione condividere la verità e un giusto stile di vita con quante più persone possibili. Non potete neanche immaginare il grande impatto positivo che è possibile dare al mondo diventando vegani: dobbiamo farlo tutti, per la nostra salute e quella del pianeta. Se tutti diventassero vegani, sarebbe possibile risolvere immediatamente e per sempre il problema dell’effetto serra”.

Galleria fotografica
Beyoncé e Jay-Z: fate come noi, diventate vegani - immagine 1
Salute
Zanzare rese infertili, piaga spazzata via
Zanzare rese infertili, piaga spazzata via
Femmine trattate con radiazioni a bassa intensità, crollo immediato della diffusione del letale insetto da due isole cinesi durante una sperimentazione. Emergenza Dengue e malaria nelle Filippine
Filippine: allarme per la febbre dengue
Filippine: allarme per la febbre dengue
Oltre 100mila casi accertati e quasi 500 decessi hanno fatto scattare l’allarme lanciato dalle autorità sanitarie. Secondo l’OMS, la zanzara Aedes potrebbe spostarsi e colpire diverse altre zone del mondo
Gli operatori telefonici non sempre capiscono quanto il malato è grave: catena di morti in UK
Gli operatori telefonici non sempre capiscono quanto il malato è grave: catena di morti in UK
Bagni in mare, muore divorato da batterio carnivoro
Bagni in mare, muore divorato da batterio carnivoro
Smog, i veleni nei cuori dei bambini
Smog, i veleni nei cuori dei bambini
Una ricerca della Lancaster University lancia un allarme globale: miliardi di particelle inquinanti nel cuore e nel cervello anche dei giovanissimi. Potranno causare malattie cardiopatiche e altre patologie
Il caso Esketamina, droga o antidepressivo?
Il caso Esketamina, droga o antidepressivo?
L’approvazione in tempi record di un nuovo farmaco antidepressivo sotto forma di spray nasale ha acceso la curiosità dei media, che hanno scoperto il nome del principale sponsor: Donald Trump
La 'morte silente' uccide un altro atleta
La
La morte del 27enne giocatore di baseball Tyler Skaggs, trovato morto in un hotel dopo una partita, ricorda la tragica fine del capitano della Fiorentina Dario Astori. Inchiesta esclude suicidio. In lutto il mondo dello Sport USA
"Neo-laureati in Pronto Soccorso? Una follia"
"Neo-laureati in Pronto Soccorso? Una follia"
La denuncia del sindacato Anaao-Assomed: "In pericolo la salute dei pazienti". Arrivano sostituti pagati a gettone che non sanno nemmeno parlare in italiano. Tra scandali e indifferenza
E dopo i vegani ecco i 'respiriani'
E dopo i vegani ecco i
Una 25enne di Minneapolis afferma di nutrirsi "soprattutto di aria", concedendosi solo succhi di frutta e cibi liquidi. Non mangia alimenti solidi, "se non durante le feste con gli amici". Migliaia di seguaci
UK: allarme epidemia
UK: allarme epidemia
Dodici persone sono morte e altre 32 infettate dall’iGAS, un violento streptococco che si trasmette anche solo con il contatto casuale. La cura antibiotica efficace se assunta ai primi sintomi: l’allarme lanciato dalle autorità dell’Essex