Bioness, l'arma segreta per battere il dolore

| Tecnica innovatica alla Clinica Sedes Sapientiae a cura del dottor Rodolfo Buccim specialista in anestesiologia

+ Miei preferiti
Si chiama Bioness l'innovativo dispositivo che la Clinica Sedes Sapientiae, prima in Piemonte, ha deciso di adottare per dichiarare guerra al dolore cronico benigno di origine periferica. Sviluppata dall'azienda statunitense Stim Router, la tecnologia riduce notevolmente l'invasività delle soluzioni tradizionali di neuromodulazione sottocutanea dei nervi periferici e offre ai pazienti un nuovo orizzonte terapeutico. Il Bioness è costituito da un piccolo e flessibile elettrocatetere di pochi centimetri che viene impiantato con una procedura minimamente invasiva, eseguita in anestesia locale, e da un trasmettitore esterno. Si tratta di un grande passo in avanti rispetto alla neuromodulazione tradizionale che prevedeva l'innesto di un elettrodo interno e di un trasmettitore sottocutaneo, con un intervento chirurgico maggiormente incisivo e tempi di recupero più lunghi.  I pazienti che si sottopongono all'impianto del Bioness potranno liberarsi del dolore semplicemente applicando sulla cute il dispositivo per qualche ora al giorno o secondo necessità. L'intervento, effettuato per la prima volta in Europa su una paziente affetta da mal di schiena cronico è stato eseguito presso la Clinica Sedes dal dottor Rodolfo Bucci, specialista in anestesiologia, terapia e cura del dolore oltre che responsabile del "The Barolat Institute", centro americano di riferimento mondiale per le patologie dolorose neuropatiche.  <Una incisione cutanea di pochi millimetri e il posizionamento di un microfilamento a ridosso o lungo la struttura nervosa che provoca il dolore è quanto serve ad eliminare dolori cronici di origine periferica come i dolori alla spalla e al ginocchio, le nevriti intercostali, la neuropatia del pudendo, la cefalea cervicogenica e alcune forme di dolore addominale – afferma il professor Bucci – grazie a questa nuova tecnologia siamo molto vicini alla possibilità di debellare il dolore neuropatico in tutte le sue manifestazioni>.
Salute
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Per la prima volta, in quasi due decenni, un team di scienziati ha individuato una nuova famiglia del virus. “Niente panico, ma la battaglia non è ancora vinta”, commentano gli esperti
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
I dati statistici di morti per droga sono così drammatici impietosi da aver convinto l’Inghilterra a varare una fase di test per la distribuzione per le strade di farmaci che contrastano l’overdose
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Un fenomeno allarmante che fa registrare casi in tutta Italia, ma molto difficile da affrontare. Le stime della Società Italiana di Neonatologia
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
L’agenzia di controllo federale FDA ha accertato la presenza di amianto in una confezione di talco per bambini. L’indagine partita da 13mila denunce di consumatori
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Dopo i 572 milioni pagati per la crisi degli oppiacei, un tribunale di Philadelphia ha condannato al pagamento di 8 miliardi di dollari ad un giovane a cui è cresciuto il seno per colpa di un farmaco
È esplosa la psicosi “ranitidina”
È esplosa la psicosi “ranitidina”
Il ritiro di alcuni farmaci in commercio e l’ordine dell’agenzia europea di verificare i contenuti di tutti quelli in vendita ha avuto un effetto dirompente, aumentato dalla presenza di falsi elenchi messi in rete
Crescono le vittime delle e-cig
Crescono le vittime delle e-cig
Nove morti e più di 500 fra malori e problemi respiratori, mentre gli esperti non riescono a individuare la sostanza che sta lentamente scatenando un’epidemia
Il batterio le ha divorato il cervello
Il batterio le ha divorato il cervello
Morta una bimba di 10 anni in Texas, il batterio Naegleria Fowleri le è entrato ndalle narici dopo un bagno in un fiume e in pochi giorni l'ha uccisa. Decine i casi analoghi
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Lo scoppio di una malattia simil-influenzale potrebbe uccidere 80 milioni di persone in tutto il mondo in meno di due giorni. Lo dice un report di esperti che lancia l’allarme: il dovrebbe prepararsi
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Dopo 146mila casi e 622 morti accertate da gennaio a oggi, le autorità hanno proclamato l’allarme nazionale: colpite sette delle 17 regioni del paese asiatico