Candida Auris, la peste del nuovo millennio

| Se ne parla ancora troppo poco: è un fungo nato dalla resistenza dei batteri agli antibiotici. Sembra una semplice influenza, ma è in grado di uccidere nel giro di 90 giorni. Migliaia di casi in tutto il mondo

+ Miei preferiti
L’allarme è stato lanciato dal “Center for Disease Control” lo scorso anno durante un congresso di epidemiologi: un report di 16 pagine concentrato sui pericoli di un nemico imbattibile, contro cui la scienza e la medicina al momento sono pressoché inermi.

Si chiama “Candida Auris”, è un fungo super-resistente ed è considerato una “minaccia impellente” per l’umanità insieme al riscaldamento globale e al fenomeno No Vax che sta riportando a mietere vittime delle malattie considerate debellate. Fu individuato per la prima volta nel 2009 nell’orecchio di una paziente ricoverata in un reparto di geriatria, in Giappone, ma non si sa dove abbia avuto origine, visto che esistono quattro ceppi geneticamente molto diversi fra loro, tutti resistenti al fluconazolo, parecchi all’amfotericina B e qualcuno alla echinocandine, considerato l’ultima frontiera possibile per combattere i funghi.

È la temutissima degenerazione della capacità di resistenza dei batteri agli antibiotici, che dall’avvento della penicillina in poi sono diventati di uso comune, mentre i batteri diventavano più forti e sempre più difficili da contrastare. Grazie a vaccini e antibiotici, milioni di vite umane sono state salvate da infezioni che nell’Ottocento equivalevano a morte certa, ma questo, dicono gli esperti, non salva l’umanità dai rischi di nuove epidemie, perché gli agenti patogeni cambiano, crescono, si evolvono e imparano a resistere ai medicinali nati per disinnescarli.

Quasi 600 casi accertati in Europa e altrettanti negli Stati Uniti, di cui due particolarmente preoccupanti: il primo di un uomo ricoverato all’ospedale “Mount Sinai” di Brooklyn, morto dopo 90 giorni e un focolaio individuato nel reparto neonatale di un ospedale venezuelano. Per capire quanto potente, resistente pericolosa sia la Candida Auris basti sapere che per disinfestare l’ospedale di Brooklyn, dove al contrario del paziente la Candida Auris non era morta, è stato necessario disfarsi di buona parte delle attrezzature rimuovendo i rivestimenti del soffitto e parte delle piastrelle del pavimento. “Era tutto positivo ai test – ricorda con sconcerto il dottor Scott Lorin - muri, letto, porte, tende, telefoni, lavandino, lavagna, pali per la flebo, materasso, struttura del letto e persiane”. Ma nessuno può sentirsi al sicuro, il problema interessa tutto il mondo: decine di casi sono stati segnalati in Spagna, Francia, Germania, Norvegia, Regno Unito, India, Pakistan e Sudafrica. Manca l’Italia, dove al momento il problema è un po’ sottovalutato.

La Candida Auris colpisce più facilmente anziani, bambini e persone con il sistema immunitario indebolito e affette da diabete, e può infettare sangue, sistema nervoso, reni, fegato, ossa, muscoli, articolazioni, milza e occhi. Ma gli esperti temono che senza lo sviluppo di nuovi farmaci le mutazioni possano arrivare a colpire pazienti sani, con effetti catastrofici. Per di più, i sintomi sono difficili da individuare: causa febbre, dolori muscolari e affaticamento, come una semplice e innocua influenza.

Secondo una ricerca dell’Imperial College di Londra, pubblicata lo scorso anno sul mensile “Science”, “L’emergere in tutto il mondo della resistenza ai farmaci antifungini è una sfida alla sicurezza sanitaria e alimentare umana”. Nello studio si parla della comparsa di funghi patogeni in una quantità straordinariamente superiore rispetto alle capacità di combatterle della scienza medica: secondo gli esperti, potrebbe trattarsi di un fungo nato in terreni trattati con antimicotici. L’uso eccessivo avrebbe creato un ambiente così ostile da costringere i pochi resistenti a evolversi, proliferare e spostarsi.

Secondo lo studio inglese, se l’uso di antibiotici e antimicotici negli allevamenti e nell’agricoltura non sarà regolamentato drasticamente, 10 milioni di persone potrebbero morire entro il 2050, mentre i decessi per tumore si fermerebbero a 8 milioni.

Ma della Candida Auris se ne parla ancora troppo poco: Johanna Rhodes, esperta di malattie infettive dell’Imperial College di Londra, ha raccontato che nel 2015 ha ricevuto una telefonata allarmata dal “Royal Brompton Hospital” infestato dal fungo: “Mi è stato riferito che non era il caso di diffondere un comunicato stampa”. Un panico silenzioso che si sta diffondendo negli ospedali di tutto il mondo: le singole istituzioni e i governi nazionali, statali e locali sono riluttanti all’idea di svelare i focolai di infezioni, sostenendo che non ha senso spaventare i pazienti, o quelli che potrebbero diventarlo a breve.

Salute
Forever young
Forever young
Ricerche mediche avanzate hanno portato alla scoperta nel nostro corpo di cellule zombie che non si riproducono e causano il nostro invecchiamento. Grazie ai nuovi farmaci senolitici sembra che il decadimento fisico possa essere rallentato
OxyContin, l’antidolorifico che crea dipendenza
OxyContin, l’antidolorifico che crea dipendenza
Prescritto soprattutto degli Stati Uniti, è accusato di migliaia di morti: sarebbe stato diffuso dalla Purdue Pharma sapendo che crea dipendenza, effetto curabile con un altro farmaco
Quando il traffico fa ingrassare
Quando il traffico fa ingrassare
Sono numerosi i metodi per evitare di aumentare di peso, alcuni decisamente bizzarri e poco probabili benché “certificati” da ricerche universitarie. Sembra che anche scegliere dove vivere aiuta a evitare di mettere su kg in eccesso
Aducanumab, Crenezumab e Solanezumab
Aducanumab, Crenezumab e Solanezumab
Sono i nomi degli anticorpi monoclonali utilizzati - senza successo - dai ricercatori per scoprire una cura all’Alzheimer. Secondo una recente indagine, mangiare due cucchiaini di frutta secca al giorno potrebbe rallentarne l’avanzamento
Seconda condanna, la Bayer crolla in borsa
Seconda condanna, la Bayer crolla in borsa
Per la seconda volta, un tribunale si è pronunciato ritenendo l’erbicida Roundup causa del cancro che ha colpito un agricoltore californiano. In tutti gli Stati Uniti altre 11.200 denunce attendono una sentenza
Burioni al leghista Fedriga: 'Dovevi vaccinarti!'
Burioni al leghista Fedriga:
Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli è in ospedale con la varicella. Lui è contrario alle vaccinazioni obbligatorie. Il messaggio dello scienziato agli adulti: "Non vaccinarsi è un rischio, non solo per gli altri"
La verdura bio è davvero sana?
La verdura bio è davvero sana?
Prende sempre più piede la coltivazione biologica, da molti vista come la soluzione ai problemi di inquinamento, da altri semplicemente come un metodo meno efficace che non soddisferà i bisogni di cibo della popolazione del pianeta
"Ho la leucemia, la gara più difficile"
"Ho la leucemia, la gara più difficile"
La storia della campionessa di nuoto, la 18enne Rikako Ikee, ha commosso il Giappone. "E' più dura di quanto temevo". La solidarietà e la voglia di combattere. Gare sospese
Fumo, il nuovo mal d’Africa
Fumo, il nuovo mal d’Africa
Dalla Svizzera verde all’Africa nera, miliardi di sigarette dall’elevato contenuto di nicotina, catrame e monossido di carbonio. Secondo i produttori piacciono così, ma il dubbio è che ci sia l’intenzione di aumentare l’assuefazione
"Cercasi bimbo/a con orecchioni per ricerca"
"Cercasi bimbo/a con orecchioni per ricerca"
Medico No Vax censurato con durezza dal mondo scientifico e dalla ministra Grillo: "In Italia non ci sono spazi per stregoni che vogliono spaventare le famiglie". Il medico Fabio Franchi aveva lanciato un appello sui social