Cina: il virus provocato da serpenti e pipistrelli

| Sono i primi risultati dei team di ricerca impegnati nel trovare una soluzione al timore di un’epidemia su scala mondiale. Isolate la città epicentro del virus e quelle vicine, stop anche al capodanno cinese

+ Miei preferiti
Com’era stato per la Sars, la forma atipica di polmonite che nel 2002 aveva ucciso 770 persone in 37 paesi, il virus “2019-nCoV” si è sviluppato nel passaggio fra gli animali e gli esseri umani. La “National Health Commission” cinese ha divulgato quanto è stato possibile apprendere sulla malattia che finora conta ufficialmente 616 casi di contagio con 25 morti. Il virus ha colpito 25 province, e al momento sono stati rintracciati 5.897 contatti stretti, con 4.928 persone tutt’ora sottoposte a esami medici.

Secondo la mappa genetica del virus cinese, diffusi dal “Journal of Medical Virology”, l’incubazione può prolungarsi fino a 14 giorni dal contagio e lo studio ha individuato la trasmissione dai rettili all’uomo, com’era stato per la Sars e la aviaria, con epicentro nei mercati degli animali vivi, dove è normale la vendita di serpenti e pipistrelli.

“I risultato delle analisi evoluzionistiche suggeriscono che il serpente è il più probabile animale selvatico serbatoio del virus”: un’individuazione che permette di stabilire un coronavirus che proviene da una combinazione di rettili e pipistrelli che passando all’uomo si sarebbe riadattato al nuovo organismo mettendo in atto quello che gli esperti definiscono un “salto di specie”. Le nuove informazioni sono ritenute di fondamentale importanza per il controllo dell’epidemia, anche perché la produzione di un vaccino richiede anni di ricerche e in questi casi lo strumento ritenuto più efficace è la prevenzione, per “allenare” il sistema immunitario a contrastare gli effetti del virus e renderlo inoffensivo.

Wuhan, la città focolaio, è stata praticamente isolata dal resto del mondo: nessuno può lasciare o arrivare sull’isola, ma la stessa situazione si sta ripetendo a Huanggang ed Ezhou, due città vicine, che hanno iniziato con la chiusura di locali e uffici pubblici e la sospensione di autobus, metropolitane e treni. Numerose altre città, fra cui Pechino, hanno annullato le celebrazioni per il capodanno cinese, invitando la popolazione a non mettersi in viaggio.

Galleria fotografica
Cina: il virus provocato da serpenti e pipistrelli - immagine 1
Salute
GB, i malati di cancro abbandonati al loro destino
GB, i malati di cancro abbandonati al loro destino
Il Regno Unito è uno dei primi Paesi a preoccuparsi degli effetti collaterali del coronavirus: le migliaia di malati di cancro rimasti senza cure e trattamenti
L’OMS: “Siamo in un territorio inesplorato”
L’OMS: “Siamo in un territorio inesplorato”
Il numero di casi di coronavirus in tutto il mondo supera i 90.000, e anche se al momento non si parla ancora di pandemia, l’unica strada possibile per adesso è il contenimento
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Per la prima volta, in quasi due decenni, un team di scienziati ha individuato una nuova famiglia del virus. “Niente panico, ma la battaglia non è ancora vinta”, commentano gli esperti
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
I dati statistici di morti per droga sono così drammatici impietosi da aver convinto l’Inghilterra a varare una fase di test per la distribuzione per le strade di farmaci che contrastano l’overdose
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Un fenomeno allarmante che fa registrare casi in tutta Italia, ma molto difficile da affrontare. Le stime della Società Italiana di Neonatologia
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
L’agenzia di controllo federale FDA ha accertato la presenza di amianto in una confezione di talco per bambini. L’indagine partita da 13mila denunce di consumatori
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Dopo i 572 milioni pagati per la crisi degli oppiacei, un tribunale di Philadelphia ha condannato al pagamento di 8 miliardi di dollari ad un giovane a cui è cresciuto il seno per colpa di un farmaco
È esplosa la psicosi “ranitidina”
È esplosa la psicosi “ranitidina”
Il ritiro di alcuni farmaci in commercio e l’ordine dell’agenzia europea di verificare i contenuti di tutti quelli in vendita ha avuto un effetto dirompente, aumentato dalla presenza di falsi elenchi messi in rete
Crescono le vittime delle e-cig
Crescono le vittime delle e-cig
Nove morti e più di 500 fra malori e problemi respiratori, mentre gli esperti non riescono a individuare la sostanza che sta lentamente scatenando un’epidemia
Il batterio le ha divorato il cervello
Il batterio le ha divorato il cervello
Morta una bimba di 10 anni in Texas, il batterio Naegleria Fowleri le è entrato ndalle narici dopo un bagno in un fiume e in pochi giorni l'ha uccisa. Decine i casi analoghi