Cura osteoporosi, scoperta nuova molecola

| La Geriatria e Malattie Metaboliche della Città della Salute di Torino ha vinto il primo Premio del progetto Unicredit Start Lab

+ Miei preferiti
La scoperta di una nuova molecola con notevoli potenzialità terapeutiche nel trattamento dell'osteoporosi e delle metastasi ossee ha permesso al gruppo di ricerca afferente al reparto di Geriatria e Malattie Metaboliche dell'osso universitario della Città della Salute di Torino (diretto dal professor Giancarlo Isaia) di vincere il primo Premio ad un concorso indetto da Unicredit nell'ambito del progetto Unicredit Start Lab, volto a selezionare tra le Aziende di recente costituzione a livello nazionale quelle con le maggiori caratteristiche di innovazione, originalità e ricadute pratiche, a cui viene data la possibilità di partecipare ad un processo di accelerazione e ad un corso di formazione specifico. La professoressa Patrizia D'Amelio (Ricercatore della Geriatria torinese e del Dipartimento di Scienze Mediche dell'Università di Torino) ha presentato, a nome della società Novaicos S.r.L, a cui partecipa insieme ai ricercatori dell'Università del Piemonte Orientale (prof. Umberto Dianzani, dott. Luca Gigliotti e dott.ssa Elena Boggio), una nuova molecola (ICOS-Fc), della quale è stata depositata domanda di brevetto nazionale ed internazionale. Lo scorso anno è stato dimostrato dallo stesso gruppo di ricercatori, che hanno poi dato vita a Novaicos, che questa molecola è in grado di modulare il metabolismo scheletrico, in quanto capace di attivare un recettore espresso a livello degli osteoclasti (le cellule che distruggono l'osso). In particolare è stato evidenziato in vitro ed in vivo nel topo da esperimento che la somministrazione di ICOS-Fc, stimolando questo recettore, inibisce selettivamente il danneggiamento dello scheletro in modelli di osteoporosi da carenza estrogenica e da infiammazione cronica e riduce anche la formazione delle metastasi ossee, senza sopprimere le cellule deputate a tale compito, consentendo così la normale formazione di nuovo osso. 

Il progetto di sviluppo di ICOS-Fc è stato presentato dalla prof.ssa D'Amelio ad una qualificata commissione valutativa, composta da prestigiosi esponenti dell'industria nazionale nel settore biomedico, ed è risultato vincitore su oltre 700 Aziende partecipanti. Sono state apprezzate le notevoli potenzialità terapeutiche della nuova molecola identificata dai gruppi di ricerca delle Università Piemontesi nel trattamento dell'osteoporosi ed anche nel controllo delle lesioni ossee secondarie a tumori solidi o a mieloma multiplo.  

Questo importante riconoscimento premia un'attività scientifica di elevato livello che, promossa dal gruppo coordinato dal prof. Giancarlo Isaia, Ordinario di Geriatria dell'Università di Torino, si è sviluppata, anche attraverso adeguate cooperazioni nazionali ed internazionali, ad un livello di assoluta eccellenza, producendo benefici effetti non solo sulla salute e sulla qualità di vita dei pazienti, ma anche importanti ricadute occupazionali ed economiche a livello territoriale. 

 

Salute
'Elephant Man' torna a sorridere
Il WP racconta la storia commovente di un 27enne paraguaiano affetto da neurofibromatosi. medici californiani hanno deciso di operarlo gratuitamente per restituirlo a una "vita normale"
Micro-frammenti di pneumatici, danni alla salute
Micro-frammenti di pneumatici, danni alla salute
Non solo micro-polveri ma anche le sostanze prodotte da usura freni, le plastiche dei pneumatici possono causare gravi danni alla salute, secondo uno studio KCL di Londra. Ogni anno 9mila morti nella capitale Uk per aria inquinata
Non ha soldi, 'prigioniera' in ospedale
Non ha soldi,
Una 18enne in vacanza negli Usa (senza assicurazione) cade dallo scooter e si ferisce. Trasportata all'UCLA di Los Angeles è stata operata in terapia intensiva. Costo finale 150 mila dollari. Raccolta su GoFundMe per liberarla
Medico uccide 25 pazienti con il Fentanil
Medico uccide 25 pazienti con il Fentanil
Omicidi di massa in un ospedale dell'Ohio. Lui si difende: "Volevo solo lenire le loro sofferenze". Ma alcuni pazienti non erano malati terminali. Scoperto da un farmacista per le sue continue richieste di anti-dolorifici. Piaga oppioidi
Il laser che polverizza i tumori
Il laser che polverizza i tumori
Il macchinario è al momento in fase di studio all’interno di un centro di ricerca nei dintorni di Praga, ed è frutto delle ricerche di tre giovani scienziati italiani. Nel giro di cinque anni potrebbe essere pronto il primo prototipo
Effetto No Vax, morbillo boom
Effetto No Vax, morbillo boom
Record ad aprile con 299 casi in 4 mesi. Già 864 segnalazioni in 19 regioni. Prima vittima. Più alta l'età media dei contagiati. Rischio di superare quota 3000 nel 2019, in forte aumento rispetto al 2018
Siringhe infette, epidemia di Aids
Siringhe infette, epidemia di Aids
Su 1500 abitanti di Allah Dino Seelro, Pakistan, la metà è positiva all'Hiv, compresi decine di bambini. Sotto accusa gli aghi delle siringhe usati. Allarme delle autorità sanitarie. Arrestato pediatra, responsabile di 90 contagi
Epidemia oppioidi, Bigpharma sotto accusa
Epidemia oppioidi, Bigpharma sotto accusa
Grandi case farmaceutiche in Usa sotto accusa per l'epidemia di oppioidi utilizzati negli anti-dolorifici più diffusi. Risarcimenti miliardarie e proteste. Manca informazione corretta su rischi dipendenza
Malata ai polmoni, scala l'Aconcagua
Malata ai polmoni, scala l
Isabella, 55 anni, 5 figli, sulla più alta, quasi 7 mila metri, vetta delle Ande argentine. Ha tumore in fase avanzata, in piena terapia. Una sfida impossibile, con la figlia. La storia sul NYT
Strumenti infetti, centinaia a rischio HIV
Strumenti infetti, centinaia a rischio HIV
Le autorità sanitarie inglesi inviano lettere a 563 pazienti di uno studio dentistico che non sterilizzava in modo corretto gli strumenti per invitarli a sottoporsi al test HIV. Destinatari tra rabbia e paura