Ecstasy uccide 15enne

| Ragazzina inglese stroncata in pochi minuti da una dose di droga MDMA durante una festa. Il dolore gli amici: "Persa la mia migliore amica, le droghe turbano il futuro. Non prendetele"

+ Miei preferiti

“Non prendete le droghe che derubano il futuro. Per la mia più cara amica al mondo, vorrei prendere questo momento per dire quanto la scelta una notte possa essere sbagliata. Ieri ho perso la mia migliore amica per colpa della droga, potresti pensare che è tutto divertimento, che è un gioco, fino a quando non finisce che perdi qualcuno”.  Un amico di Leah, 15 anni, stroncata da una dose di ectstasy, ha voluto così ricordarla in un commovente post su FB. Lei è morta ad Applegarth Car Park, Northallerton, poco dopo l’arrivo in pronto soccorso alla fine di una festa finita in modo tragico. La polizia non ha dubbi: "Le indagini hanno portato alla luce che la ragazza ha assunto dell‘MDMA e sono in corso accertamenti per determinare se la droga ha portato alla morte”. Fermato un adolescente, il presunto pusher.“Questo è un evento incredibilmente triste e tragico e sono in corso indagini della polizia per determinare gli eventi intorno alla morte della ragazza”, ha detto il detective incaricato del caso, Jon Sygrove, “I nostri pensieri vanno alla sua famiglia e ai suoi amici. Mentre proseguiamo le nostre indagini, consiglierei a chiunque abbia acquistato MDMA di recente di essere molto cauto nell’assumerlo”.

 
Salute
Due colossi farmaceutici alle corde
Due colossi farmaceutici alle corde
La tedesca Bayern e l’americana Johnson & Johnson alle prese con cause e denunce. La prima tenta di chiudere il 95% delle pendenze con 11 miliardi dollari, la seconda condannata a sborsare 2,1 miliardi per il talco cancerogeno
GB, i malati di cancro abbandonati al loro destino
GB, i malati di cancro abbandonati al loro destino
Il Regno Unito è uno dei primi Paesi a preoccuparsi degli effetti collaterali del coronavirus: le migliaia di malati di cancro rimasti senza cure e trattamenti
L’OMS: “Siamo in un territorio inesplorato”
L’OMS: “Siamo in un territorio inesplorato”
Il numero di casi di coronavirus in tutto il mondo supera i 90.000, e anche se al momento non si parla ancora di pandemia, l’unica strada possibile per adesso è il contenimento
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Per la prima volta, in quasi due decenni, un team di scienziati ha individuato una nuova famiglia del virus. “Niente panico, ma la battaglia non è ancora vinta”, commentano gli esperti
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
I dati statistici di morti per droga sono così drammatici impietosi da aver convinto l’Inghilterra a varare una fase di test per la distribuzione per le strade di farmaci che contrastano l’overdose
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Un fenomeno allarmante che fa registrare casi in tutta Italia, ma molto difficile da affrontare. Le stime della Società Italiana di Neonatologia
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
L’agenzia di controllo federale FDA ha accertato la presenza di amianto in una confezione di talco per bambini. L’indagine partita da 13mila denunce di consumatori
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Dopo i 572 milioni pagati per la crisi degli oppiacei, un tribunale di Philadelphia ha condannato al pagamento di 8 miliardi di dollari ad un giovane a cui è cresciuto il seno per colpa di un farmaco
È esplosa la psicosi “ranitidina”
È esplosa la psicosi “ranitidina”
Il ritiro di alcuni farmaci in commercio e l’ordine dell’agenzia europea di verificare i contenuti di tutti quelli in vendita ha avuto un effetto dirompente, aumentato dalla presenza di falsi elenchi messi in rete
Crescono le vittime delle e-cig
Crescono le vittime delle e-cig
Nove morti e più di 500 fra malori e problemi respiratori, mentre gli esperti non riescono a individuare la sostanza che sta lentamente scatenando un’epidemia