Epatite C, farmaci disponibili per tutti i malati

| Annuncio a Roma del direttore generale dell'agenzia del farmaco Mario Melazzini

+ Miei preferiti
Dopo mesi di voci e false notizie, in bene e in male, finalmente il piano per l'eradicazione dell'epatite C è operativo. "Da subito, con l'allargamento dei criteri per il trattamento di tutti i malati". Il direttore generale dell'agenzia del farmaco Mario Melazzini, che nel corso di una conferenza stampa a Roma ha reso noti gli 11 criteri elaborati dall'Agenzia e dalle società scientifiche per i farmaci anti Hiv di seconda generazione."I criteri saranno presto pubblicati con una determina in Gazzetta Ufficiale, in modo che tutto sia chiaro e ufficiale"  ha annunciato Melazzini.

L'epatite C, che registra in Italia 200-300 mila malati diagnosticati, ha sottolineato il DG Aifa, "è un problema di salute pubblica e l'Italia è il primo Paese in Ue ad aver attuato un Piano triennale per l'eradicazione del virus. I nuovi 11 criteri per il trattamento e l'accesso alle cure dicono, in sostanza, che tutti i pazienti con epatite C verranno messi in lista essendo presi in carica dei centri e verranno trattatati con le terapie innovative". Al 20 marzo, ha sottolineato Melazzini, "sono 70.698 i pazienti già trattati sulla base dei criteri di rimborsabilità, ma la salute non ha un costo, anche se va garantita la sostenibilità del sistema e ciò richiede responsabilità da parte di tutti gli attori in campo".

Da oggi, però, si cambia e il criterio sarà appunto quello dell'allargamento delle cure a tutti: "Da aprile – ha detto Melazzini – i Registri di monitoraggio Aifa saranno tutti aggiornati e registreranno i pazienti sulla base dei nuovi criteri allargati e settimanalmente pubblicheremo i dati di trattamento dei pazienti".  Quindi la possibilità di sottoporre a nuovo trattamento i pazienti che abbiano fallito una prima terapia. Quanto ai costi dei nuovi farmaci, per i quali le trattative con le aziende sono in corso: "Ho già indicato alle Regioni che, a parità di efficacia, si sceglie il farmaco meno costoso. Questo perché – ha concluso Melazzini – ci sono già più molecole efficaci ed oggi c'è una concorrenza tra vari farmaci, non essendone disponibile solo uno".

Salute
Filippine: allarme per la febbre dengue
Filippine: allarme per la febbre dengue
Oltre 100mila casi accertati e quasi 500 decessi hanno fatto scattare l’allarme lanciato dalle autorità sanitarie. Secondo l’OMS, la zanzara Aedes potrebbe spostarsi e colpire diverse altre zone del mondo
Gli operatori telefonici non sempre capiscono quanto il malato è grave: catena di morti in UK
Gli operatori telefonici non sempre capiscono quanto il malato è grave: catena di morti in UK
Bagni in mare, muore divorato da batterio carnivoro
Bagni in mare, muore divorato da batterio carnivoro
Smog, i veleni nei cuori dei bambini
Smog, i veleni nei cuori dei bambini
Una ricerca della Lancaster University lancia un allarme globale: miliardi di particelle inquinanti nel cuore e nel cervello anche dei giovanissimi. Potranno causare malattie cardiopatiche e altre patologie
Il caso Esketamina, droga o antidepressivo?
Il caso Esketamina, droga o antidepressivo?
L’approvazione in tempi record di un nuovo farmaco antidepressivo sotto forma di spray nasale ha acceso la curiosità dei media, che hanno scoperto il nome del principale sponsor: Donald Trump
La 'morte silente' uccide un altro atleta
La
La morte del 27enne giocatore di baseball Tyler Skaggs, trovato morto in un hotel dopo una partita, ricorda la tragica fine del capitano della Fiorentina Dario Astori. Inchiesta esclude suicidio. In lutto il mondo dello Sport USA
"Neo-laureati in Pronto Soccorso? Una follia"
"Neo-laureati in Pronto Soccorso? Una follia"
La denuncia del sindacato Anaao-Assomed: "In pericolo la salute dei pazienti". Arrivano sostituti pagati a gettone che non sanno nemmeno parlare in italiano. Tra scandali e indifferenza
E dopo i vegani ecco i 'respiriani'
E dopo i vegani ecco i
Una 25enne di Minneapolis afferma di nutrirsi "soprattutto di aria", concedendosi solo succhi di frutta e cibi liquidi. Non mangia alimenti solidi, "se non durante le feste con gli amici". Migliaia di seguaci
UK: allarme epidemia
UK: allarme epidemia
Dodici persone sono morte e altre 32 infettate dall’iGAS, un violento streptococco che si trasmette anche solo con il contatto casuale. La cura antibiotica efficace se assunta ai primi sintomi: l’allarme lanciato dalle autorità dell’Essex
San Francisco, bannate le e-cigarette
San Francisco, bannate le e-cigarette
Le autorità sanitarie: "Danneggiano il cervello dei giovani abituandoli all'assuefazione". Decine i negozi dell'area a rischio chiusura. Attesa per la decisione FDA