Fegati dalla Lituania e dalla Grecia Salvi bimba italiana e un ivoriano

| Per la prima volta il Centro trapianti di fegato delle Molinette di Torino diventa internazionale

+ Miei preferiti
Il trapianto di fegato all'ospedale Molinette di Torino oltrepassa i confini dell'Italia e diventa internazionale, e anche per questo motivo il Centro si conferma il primo dell'Unione Europea. Per la prima volta in pochi giorni sono stati trapiantati due fegati provenienti addirittura dalla Lituania e dalla Grecia. Grazie al lavoro del Centro Nazionale Trapianti (attraverso la rete informativa detta "Porta europea"), del Coordinamento Trapianti della Regione Piemonte (diretto dal professor Antonio Amoroso) e del 118, sono stati organizzati al meglio viaggi, trasporti ed interventi chirurgici.  

Il primo donatore è stato un bimbo di 2 anni, deceduto a Kaunas in Lituania per un incidente stradale. L'équipe del Centro trapianti di fegato universitario dell'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino, diretta dal professor Mauro Salizzoni coadiuvato dal professor Renato Romagnoli, ha prelevato l'organo nel Paese Baltico e lo ha trapiantato a Torino su un ricevente idoneo, in attesa urgente di trapianto. Si tratta di una bimba di quasi 2 anni della provincia di Cuneo, compatibile con l'organo donato sia per gruppo sanguigno sia per dimensione corporea. La bimba era affetta da una rara e gravissima malformazione cistica delle vie biliari, con evoluzione del fegato in cirrosi. Era già stata operata in precedenza per un'ernia diaframmatica congenita e le era stato asportato un ovaio per una lesione calcifica. L'intervento è stato particolarmente delicato e complesso proprio per la situazione anatomica addominale. Infatti è durato ben 14 ore. L'intervento è tecnicamente riuscito ed ora la piccola paziente è ricoverata in Terapia subintensiva, con un decorso post-operatorio regolare. 

Il secondo trapianto di fegato "straniero" è avvenuto domenica. La donatrice è una ragazzina di 14 anni di Atene, anche lei deceduta per un incidente stradale. L'organo è stato trapiantato su un uomo di 55 anni della Costa d'Avorio e residente a Torino, affetto da cirrosi virale con epatocarcinoma. Un trapianto internazionale nel vero senso della parola, considerate le origine del ricevente e la provenienza dell'organo. L'intervento è durato 6 ore. Il paziente è ora ricoverato in Terapia intensiva (diretta dal dottor Pier Paolo Donadio). 

E proprio stamane è in corso l'ennesimo trapianto di fegato. Il numero 104 del 2017 e 3018 dall'inizio dell'attività del Centro. Ma in questa occasione il donatore è italiano ed è deceduto a Torino... 

I due casi verranno presentati in anteprima in occasione dell'EPA-DAY, che si svilupperà in due Convegni: "Il trapianto di fegato oggi nell'interazione tra Centro trapianti e territorio" dalle ore 14 di venerdì 29 settembre 2017, presso il Centro Congressi Torino Incontra (via Nino Costa 8 – Torino); e "3000 trapianti di fegato" dalle ore 8,30 di sabato 30 settembre 2017, presso l'Aula Magna Molinette Incontra dell'ospedale Molinette di torino (corso Bramante 88). 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Info: cell.: 335 1222559

Salute
Strumenti infetti, centinaia a rischio HIV
Strumenti infetti, centinaia a rischio HIV
Le autorità sanitarie inglesi inviano lettere a 563 pazienti di uno studio dentistico che non sterilizzava in modo corretto gli strumenti per invitarli a sottoporsi al test HIV. Destinatari tra rabbia e paura
Morire di sepsi (in ospedale)
Morire di sepsi (in ospedale)
dati sconvolgenti: 49 mila morti nel 2016, secondo il rapporto Osservasalute 2018. Vittime anziani, lungodegenti, malati oncologici, immunodepressi. Fonti di contagio nei reparti, dai cateteri alla scarsa igiene durante i ricoveri
DILAGA EPIDEMIA EBOLA
Migliaia di casi in Congo, strage di bambini
DILAGA EPIDEMIA EBOLA<br>Migliaia di casi in Congo, strage di bambini
Oltre 1600 casi aumenta di ora in ora il numero dei contagiati mentre la guerriglia attacca i centri sanitari. Uccisi malati e un epidemiologo. L'ONU: "Intervenga la comunità internazionale". Pericolo virus in Africa e nei flussi migratori
Ecstasy uccide 15enne
Ecstasy uccide 15enne
Ragazzina inglese stroncata in pochi minuti da una dose di droga MDMA durante una festa. Il dolore gli amici: "Persa la mia migliore amica, le droghe turbano il futuro. Non prendetele"
Il caso Roundup devasta la Bayer
Il caso Roundup devasta la Bayer
Tre giurie californiane hanno stabilito risarcimenti record a favore di persone ammalate di cancro per aver utilizzato il diserbante: 2 miliardi di dollari a una coppia di giardiniere. Gli altri casi. Effetto valanga
Farmaci generici, prezzi gonfiati
Farmaci generici, prezzi gonfiati
Usa, 20 aziende farmaceutiche sotto inchiesta, 15 manager indagati. Speculazioni sui farmaci anche per cancro e diabete: 40 Stati fanno causa. "Truffa vergognosa"
Morbillo, nave da crociera in quarantena
Morbillo, nave da crociera in quarantena
Era stata noleggiata da Scientology, ora è ormeggiata nell'isola di Santa Lucia. I passeggeri non possono scendere a terra. Alcuni adepti in passato erano contrari ai vaccini. In Usa, per colpa dei NO VAX, è epidemia
La minaccia NO VAX anche in Italia'>MORBILLO, DILAGA L'EPIDEMIA
La minaccia NO VAX anche in Italia
MORBILLO, DILAGA LLa minaccia NO VAX anche in Italia' class='article_img2'>
A gennaio raddoppiano i casi di morbillo in Italia, ormai è emergenza. Negli Usa l'appello di Trump: "Vaccinatevi". I dati e l'analisi. Le responsabilità dei grillini e le giravolte del governo giallo-verde
I super batteri hanno raggiunto lo spazio
I super batteri hanno raggiunto lo spazio
Cambiamenti climatici e capacità di adattamento rendono alcune famiglie di microrganismi resistenti alle cure. Il pericolo non è solo più per persone deboli o anziane: dei batteri sono arrivati a bordo della Stazione Spaziale Internazionale
Forever young
Forever young
Ricerche mediche avanzate hanno portato alla scoperta nel nostro corpo di cellule zombie che non si riproducono e causano il nostro invecchiamento. Grazie ai nuovi farmaci senolitici sembra che il decadimento fisico possa essere rallentato