Filippine: allarme per la febbre dengue

| Oltre 100mila casi accertati e quasi 500 decessi hanno fatto scattare l’allarme lanciato dalle autorità sanitarie. Secondo l’OMS, la zanzara Aedes potrebbe spostarsi e colpire diverse altre zone del mondo

+ Miei preferiti
Le autorità sanitare delle Filippine hanno dichiarato lo stato di allerta nazionale per un focolaio di febbre dengue, malattia virale infettiva tropicale trasmessa dalle zanzare “Aedes”. Dall’inizio dell’anno si registrano 106.630 casi, con 456 decessi, per la maggior parte bambini di meno di cinque anni: l’85% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I focolai delle epidemie sono stati individuati in quattro regioni (Mimaropa, Western Visayas, Central Visayas e Northern Mindanao) che ospitano più di 20 milioni di persone, ovvero il 20% della popolazione filippina. I funzionari sanitari stanno anche monitorando la situazione in altre nove regioni, tra cui Davao, la provincia di origine del presidente Roderigo Duterte, dove la dengue al momento è contenuta.

I sintomi della dengue ricordano quelli dell’influenza, con febbre, cefalea, dolori muscolari e articolari, oltre a sfoghi cutanei che ricordano quelli del morbillo. In genere soltanto una piccola percentuale dei casi sviluppa una febbre emorragica che può essere letale. Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, dei diversi milioni di persone infettate ogni anno in tutto il mondo, circa 500mila sviluppano sintomi gravi che richiedono un ricovero ospedaliero, e di queste circa 13mila muoiono.

Relativamente comune nei pasi a clima tropicale e sub-tropicale, come le Filippine, l’India e il Brasile, un recente studio ha svelato che l’aumento delle temperature globali causate dalla crisi climatica potrebbe vedere le zanzare della dengue - insieme ad altre malattie come la chikungunya, la febbre gialla e la Zika - spostarsi verso nord, colpendo gli Stati Uniti meridionali, l’Australia e le zone costiere della Cina e del Giappone.

L’aumento esponenziale di casi di dengue si aggiunge ad un focolaio di morbillo a livello nazionale, che secondo le autorità filippine quest’anno mette a rischio 2,6 milioni di bambini.

I modi più efficaci per prevenire la dengue includono la ricerca e la distruzione dei luoghi di riproduzione delle zanzare, l’uso di repellenti per le zanzare e l’individuazione precoce dei primi segni della malattia.

Salute
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Dopo i 572 milioni pagati per la crisi degli oppiacei, un tribunale di Philadelphia ha condannato al pagamento di 8 miliardi di dollari ad un giovane a cui è cresciuto il seno per colpa di un farmaco
È esplosa la psicosi “ranitidina”
È esplosa la psicosi “ranitidina”
Il ritiro di alcuni farmaci in commercio e l’ordine dell’agenzia europea di verificare i contenuti di tutti quelli in vendita ha avuto un effetto dirompente, aumentato dalla presenza di falsi elenchi messi in rete
Crescono le vittime delle e-cig
Crescono le vittime delle e-cig
Nove morti e più di 500 fra malori e problemi respiratori, mentre gli esperti non riescono a individuare la sostanza che sta lentamente scatenando un’epidemia
Il batterio le ha divorato il cervello
Il batterio le ha divorato il cervello
Morta una bimba di 10 anni in Texas, il batterio Naegleria Fowleri le è entrato ndalle narici dopo un bagno in un fiume e in pochi giorni l'ha uccisa. Decine i casi analoghi
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Lo scoppio di una malattia simil-influenzale potrebbe uccidere 80 milioni di persone in tutto il mondo in meno di due giorni. Lo dice un report di esperti che lancia l’allarme: il dovrebbe prepararsi
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Dopo 146mila casi e 622 morti accertate da gennaio a oggi, le autorità hanno proclamato l’allarme nazionale: colpite sette delle 17 regioni del paese asiatico
Trump e la strage delle puerpere
Trump e la strage delle puerpere
Nonostante le conoscenze e le tecnologie siano sempre più evolute, ancora oggi nel mondo si muore di parto. Nei Paesi in via di sviluppo è fondamentale il contributo del mondo occidentale messo in forse da politiche nazionaliste
In America è ormai sindrome da svapo
In America è ormai sindrome da svapo
Tre morti e oltre 200 persone ricoverate con problemi respiratori: finiscono sotto accusa le ricariche acquistate in canali non ufficiali e i mix artigianali con la cannabis
Mangia patatine per anni e perde la vista
Mangia patatine per anni e perde la vista
Un adolescente inglese che riusciva a mangiare soltanto patatine ha perso la vista per una grave mancanza di vitamine e minerali che ha compromesso i nervi ottici
Morbillo, ragazza contagia anche Disneyland
Morbillo, ragazza contagia anche Disneyland
Allarme sanitario: a rischio chi è entrato in contatto con l'adolescente neozelandese che ha visitato le mete più popolari della California, Universal Studios compresi. La pubblicità dei NO VAX ha causato una grave epidemia di morbillo