Il "Dream team" dei trapianti reni in serie

| Molinette: nefrologi, chirurghi vascolari e urologi impegnati in una catena di interventi con eccezionali difficoltà tecniche

+ Miei preferiti
Nelle ultime 4 settimane sono stati effettuati una serie concentrata di

trapianti renali ad alta complessità come mai si è visto: 4

trapianti di doppio rene, di cui l'ultimo dopo perfusione dei reni con una

speciale apparecchiatura, un trapianto renale in paziente definita

"iperimmune" per l'alto rischio di rigetto e che per tale ragione ha

effettuato particolare studio immunogenetico e una specifica terapia

nefrologica di desensibilizzazione prima del trapianto, due terzi

trapianti renale, un trapianto renale in urgenza per carenza di accessi

vascolari per effettuare la dialisi ove il rene è stato trapiantato in

sede completamente diversa dal convenzionale. Questo oltre a un trapianto

da donatore vivente da fratello a fratello e a 5 trapianti "ordinari" da

donatori deceduti. Una girandola di trapianti renali caratterizzata da

difficoltà cliniche e chirurgiche le più elevate nel campo, tutte

concentrate in un tempo ristretto.

Difficile ricordare una serie così impegnativa affrontata con successo in

un periodo oltretutto in cui in molti ospedali ci sono riduzioni di

attività per le ferie. Questa caleidoscopica attività di trapianto renale è

possibile grazie al consolidato approccio multidisciplinare sul trapianto

renale che permette di fare trapianti altrove difficilmente possibili e di

farne anche tanti come in questo ultimo mese: la parte assistenziale

clinica verte sui nefrologi diretti dal professor Luigi Biancone e per la parte

chirurgica sui chirurghi vascolari diretti dal dottor Maurizio Merlo, sugli

urologi del professor Paolo Gontero e sugli anestesisti del dottor Pierpaolo

Donadio; la parte laboratoristica specifica è sostenuta dagli

immunogenetisti del professor Antonio Amoroso e dagli anatomo-patologi del

professor Mauro Papotti. Utile sempre ricordare che la componente

infermieristica è essenziale per la gestione dei pazienti, ancor più in

situazioni così complicate di base.

"Rimarchevoli sono i risultati sul trapianto di doppio rene - dice il professor

Biancone, responsabile del programma di trapianto renale delle Molinette -

che consente minor tempo in lista ed una funzionalità nel lungo termine

identica ed a volte superiore al trapianto di rene singolo per la stessa

categoria di donatore. Nella pratica clinica in determinate situazioni si

preferisce trapiantare due reni contemporaneamente nello stesso paziente

invece di uno per dare maggiori garanzie di funzionalità col risultato

alla fine di dare al paziente una massa funzionale superiore "ad

abundantiam". Oltretutto, nell'ultimo trapianto di doppio rene, i reni sono

stati sottoposti a perfusione continua con delle particolari macchine che

sono in grado di ricondizionare e meglio preservare la microcircolazione

renale e riossigenare i tessuti renali quando il rene è ancora in ghiaccio

ed il trapianto ha avuto subito un ottima partenza. La casistica dell'uso

delle macchine da perfusione in questi organi è ancora piccola in Italia su

questi reni ma i risultati sono molto interessanti "


Salute
Strumenti infetti, centinaia a rischio HIV
Strumenti infetti, centinaia a rischio HIV
Le autorità sanitarie inglesi inviano lettere a 563 pazienti di uno studio dentistico che non sterilizzava in modo corretto gli strumenti per invitarli a sottoporsi al test HIV. Destinatari tra rabbia e paura
Morire di sepsi (in ospedale)
Morire di sepsi (in ospedale)
dati sconvolgenti: 49 mila morti nel 2016, secondo il rapporto Osservasalute 2018. Vittime anziani, lungodegenti, malati oncologici, immunodepressi. Fonti di contagio nei reparti, dai cateteri alla scarsa igiene durante i ricoveri
DILAGA EPIDEMIA EBOLA
Migliaia di casi in Congo, strage di bambini
DILAGA EPIDEMIA EBOLA<br>Migliaia di casi in Congo, strage di bambini
Oltre 1600 casi aumenta di ora in ora il numero dei contagiati mentre la guerriglia attacca i centri sanitari. Uccisi malati e un epidemiologo. L'ONU: "Intervenga la comunità internazionale". Pericolo virus in Africa e nei flussi migratori
Ecstasy uccide 15enne
Ecstasy uccide 15enne
Ragazzina inglese stroncata in pochi minuti da una dose di droga MDMA durante una festa. Il dolore gli amici: "Persa la mia migliore amica, le droghe turbano il futuro. Non prendetele"
Il caso Roundup devasta la Bayer
Il caso Roundup devasta la Bayer
Tre giurie californiane hanno stabilito risarcimenti record a favore di persone ammalate di cancro per aver utilizzato il diserbante: 2 miliardi di dollari a una coppia di giardiniere. Gli altri casi. Effetto valanga
Farmaci generici, prezzi gonfiati
Farmaci generici, prezzi gonfiati
Usa, 20 aziende farmaceutiche sotto inchiesta, 15 manager indagati. Speculazioni sui farmaci anche per cancro e diabete: 40 Stati fanno causa. "Truffa vergognosa"
Morbillo, nave da crociera in quarantena
Morbillo, nave da crociera in quarantena
Era stata noleggiata da Scientology, ora è ormeggiata nell'isola di Santa Lucia. I passeggeri non possono scendere a terra. Alcuni adepti in passato erano contrari ai vaccini. In Usa, per colpa dei NO VAX, è epidemia
La minaccia NO VAX anche in Italia'>MORBILLO, DILAGA L'EPIDEMIA
La minaccia NO VAX anche in Italia
MORBILLO, DILAGA LLa minaccia NO VAX anche in Italia' class='article_img2'>
A gennaio raddoppiano i casi di morbillo in Italia, ormai è emergenza. Negli Usa l'appello di Trump: "Vaccinatevi". I dati e l'analisi. Le responsabilità dei grillini e le giravolte del governo giallo-verde
I super batteri hanno raggiunto lo spazio
I super batteri hanno raggiunto lo spazio
Cambiamenti climatici e capacità di adattamento rendono alcune famiglie di microrganismi resistenti alle cure. Il pericolo non è solo più per persone deboli o anziane: dei batteri sono arrivati a bordo della Stazione Spaziale Internazionale
Forever young
Forever young
Ricerche mediche avanzate hanno portato alla scoperta nel nostro corpo di cellule zombie che non si riproducono e causano il nostro invecchiamento. Grazie ai nuovi farmaci senolitici sembra che il decadimento fisico possa essere rallentato