Il registratore più piccolo del mondo è un batterio

| L'ha ottenuto dagli scienziati ottenuto in laboratorio dagli scienziati della Columbia University Medical Center

+ Miei preferiti
Il registratore più piccolo del mondo è un batterio modificato con la tecnica che 'taglia e incolla' il Dna, la Crispr. Potrà essere utilizzato come sensore ambientale o per la diagnosi di malattie. Il risultato, ottenuto dalla Columbia University Medical Center (CUMC) e pubblicato sulla rivista Science, getta le basi per una nuova generazione di tecnologie che utilizzano i batteri come sensori sia in campo medico che nel controllo ambientale. 
Il batterio su cui hanno lavorato i ricercatori è uno dei più comuni, l'Escherichia coli. "Introdotti nel corpo di un individuo, i batteri-registratore potrebbero essere in grado di memorizzare i cambiamenti che subiscono nel tratto digestivo, offrendo una visione senza precedenti di fenomeni precedentemente inaccessibili", osserva Harris Wang del CUMC, principale autore dello studio. Altre applicazioni potrebbero includere le rilevazioni ambientali e studi in ecologia e microbiologia, in cui i batteri potrebbero monitorare cambiamenti altrimenti invisibili. 
I ricercatori hanno creato questo 'registratore' di dati microscopici sfruttando la tecnica taglia-incolla del Dna, la Crispr-Cas, una tecnica che permette di 'riscrivere' uno o più geni proprio come si fa correggendo delle bozze. Per farlo, hanno modificato la sequenza di informazione genetica esterna ai cromosomi e caratteristica dei batteri, chiamata plasmide, che contiene sequenze geniche non essenziali alla vita della cellula.

Salute
Forever young
Forever young
Ricerche mediche avanzate hanno portato alla scoperta nel nostro corpo di cellule zombie che non si riproducono e causano il nostro invecchiamento. Grazie ai nuovi farmaci senolitici sembra che il decadimento fisico possa essere rallentato
Candida Auris, la peste del nuovo millennio
Candida Auris, la peste del nuovo millennio
Se ne parla ancora troppo poco: è un fungo nato dalla resistenza dei batteri agli antibiotici. Sembra una semplice influenza, ma è in grado di uccidere nel giro di 90 giorni. Migliaia di casi in tutto il mondo
OxyContin, l’antidolorifico che crea dipendenza
OxyContin, l’antidolorifico che crea dipendenza
Prescritto soprattutto degli Stati Uniti, è accusato di migliaia di morti: sarebbe stato diffuso dalla Purdue Pharma sapendo che crea dipendenza, effetto curabile con un altro farmaco
Quando il traffico fa ingrassare
Quando il traffico fa ingrassare
Sono numerosi i metodi per evitare di aumentare di peso, alcuni decisamente bizzarri e poco probabili benché “certificati” da ricerche universitarie. Sembra che anche scegliere dove vivere aiuta a evitare di mettere su kg in eccesso
Aducanumab, Crenezumab e Solanezumab
Aducanumab, Crenezumab e Solanezumab
Sono i nomi degli anticorpi monoclonali utilizzati - senza successo - dai ricercatori per scoprire una cura all’Alzheimer. Secondo una recente indagine, mangiare due cucchiaini di frutta secca al giorno potrebbe rallentarne l’avanzamento
Seconda condanna, la Bayer crolla in borsa
Seconda condanna, la Bayer crolla in borsa
Per la seconda volta, un tribunale si è pronunciato ritenendo l’erbicida Roundup causa del cancro che ha colpito un agricoltore californiano. In tutti gli Stati Uniti altre 11.200 denunce attendono una sentenza
Burioni al leghista Fedriga: 'Dovevi vaccinarti!'
Burioni al leghista Fedriga:
Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli è in ospedale con la varicella. Lui è contrario alle vaccinazioni obbligatorie. Il messaggio dello scienziato agli adulti: "Non vaccinarsi è un rischio, non solo per gli altri"
La verdura bio è davvero sana?
La verdura bio è davvero sana?
Prende sempre più piede la coltivazione biologica, da molti vista come la soluzione ai problemi di inquinamento, da altri semplicemente come un metodo meno efficace che non soddisferà i bisogni di cibo della popolazione del pianeta
"Ho la leucemia, la gara più difficile"
"Ho la leucemia, la gara più difficile"
La storia della campionessa di nuoto, la 18enne Rikako Ikee, ha commosso il Giappone. "E' più dura di quanto temevo". La solidarietà e la voglia di combattere. Gare sospese
Fumo, il nuovo mal d’Africa
Fumo, il nuovo mal d’Africa
Dalla Svizzera verde all’Africa nera, miliardi di sigarette dall’elevato contenuto di nicotina, catrame e monossido di carbonio. Secondo i produttori piacciono così, ma il dubbio è che ci sia l’intenzione di aumentare l’assuefazione